Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Enrique Galindo Andújar
Traumatologia

Specializzato in Chirurgia Ortopedica e Traumatologia, il dottor Galindo è un esperto nella chirurgia di sostituzione articolare degli arti e nell'applicazione delle tecniche mini-invasive APRA correzione della deformità. Attualmente unisce lo sviluppo del loro lavoro quotidiano in diverse cliniche a Madrid l'organizzazione di corsi e conferenze a livello nazionale e internazionale.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Conoscere i dettagli dell'intervento di anca

La protesi d'anca è applicata in due tipi di casi, vale a dire: anziani pazienti con fratture o pazienti con malattia artritica o artrite. L'intervento di un chirurgo esperto per minimizzare i rischi, consentono una migliore mobilità dei pazienti e una migliore qualità della vita.

 

Quando una protesi d'anca e tipi di protesi è necessaria

Ci sono due tipi di protesi d'anca, parziale e totale. protesi parziali, sostituendo solo la testa del femore sono utilizzati in genere dopo qualche tipo di frattura dell'anca nelle persone anziane.

La sostituzione totale dell'anca, tuttavia, vengono utilizzati dopo una deformità si è verificato nella articolazione dell'anca dalla malattia osteoarthritic, artritici o displasiche e produrre il dolore del paziente e la mobilità oa piedi, alterando così compromessa significativo la qualità della vita.

Poiché questo è un processo irreversibile, l'indicazione deve essere eseguita da un chirurgo esperto in traumatologia e dell'anca.

anca disegno

L'intervento di protesi d'anca: che cosa si tratta

La procedura viene eseguita in generale con anestesia spinale. Attraverso una piccola incisione per raggiungere l'articolazione dell'anca, rispettando la muscolatura e innervazione, e scolpito la resezione del giunto deformato è fatta. In seguito sostituita dalla progettazione dell'impianto e materiale adatto alle dimensioni di età, cornice della preferenza del paziente e chirurgo.

 

I potenziali rischi di un intervento all'anca

I rischi di questo intervento, come le altre, devono essere forniti e comunicate il paziente prima di un intervento chirurgico, verbalmente e attraverso il consenso informato.

Uno dei rischi più temuta è l'infezione, in modo che in ogni caso, l'impianto necessita di essere sostituito. Pertanto sono utilizzate tecniche molto aggressive, ambiente sterile, adeguata disinfezione del sito chirurgico, antibiotici regolamentati e una squadra chirurgica addestrato, in modo che la procedura viene eseguita entro un termine ragionevole.

 

Il recupero e il monitoraggio della protesi d'anca paziente sottoposto

Attualmente si cerca di ridurre la massima degenza e di recupero (processo Fast-track). Controllando sanguinamento e mobilizzazione precoce, generalmente da 4 a 5 giorni, di norma dimettere il paziente, camminare con l'aiuto di due stampelle.

Il monitoraggio è fatto da visite successive per valutare la guarigione della ferita, l'adattamento di deambulazione e tromboprofilassi con eparina per via sottocutanea e la mobilizzazione precoce.

 

Possibilità di fare la stessa attività dopo l'intervento chirurgico per la sostituzione dell'anca

L'anca dà ai pazienti una migliore qualità della vita, meno dolore e una maggiore mobilità rispetto alla situazione precedente, con malattia articolare. Hanno i limiti logici di un impianto che potrebbe essere speso in anticipo, se utilizzato in modo improprio.

Traumatologia a Madrid
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione