Vantaggi di craniotomia svegli

Autore: Dr. Juan Francisco Martínez-Canca
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Un craniotomia è chirurgia cerebrale sveglia effettuato nello stesso modo di una craniotomia convenzionale, ma con il paziente sveglio durante alcune fasi del procedimento. Questa è una tecnica particolarmente adatto per le operazioni che cercano di eliminare le lesioni cerebrali che si trovano nei pressi o all'interno (funzionalmente importante) e le regioni cerebrali eloquenti che sono tradizionalmente considerati "intoccabili".Eseguire la procedura con il paziente sveglio ci permette di specialisti di Neurochirurgia in fretta margini di resezione del tumore, lavorando letteralmente nelle regioni del cervello che sono normalmente inaccessibili a causa di sua importanza funzionale. Questa tecnica permette anche la determinazione delle funzioni neurologiche rimangono costantemente intatti del paziente durante l'intervento. L'obiettivo generale è quindi quello di minimizzare i rischi e garantire tumorale uccidendo vicino al 100%, preservando l'assoluta integrità del paziente.

Esistono diverse procedure per eseguire una craniotomia sveglio, ma tutti condividono lo stesso schema: il team di anestesia si applica la sedazione del paziente mediante infusione endovenosa permette un'anestesia generale convenzionale durante l'apertura del cranio è praticata e la zona è esposto in cui è tumore. In sala operatoria, un sofisticato sistema di neuro-navigazione determina il punto esatto della posizione del tumore, consentendo rendere l'incisione in maniera precisa e minimamente invasiva. Talvolta, l'area di incisione non è nemmeno necessario radere perché di solito molto piccola.Quando il cervello è esposto e il sistema di navigazione ha individuato il campo, il paziente, che non sperimenta dolore o fastidio ti svegli un po ', essendo in grado di comunicare bene con tutti i membri del team chirurgico. Questo è quando viene eseguita una procedura chiamata mappatura corticale: dalla stimolazione bioelettrica della superficie del cervello con una piccola sonda progettata per questo compito, una "mappa" delle aree funzionalmente attivi e quelli che non sono dovute per ottenere la infiltrazione tumorale. Il paziente è colui che guida in questo processo, l'esecuzione di azioni che vanno da una risposta ad una domanda specifica di scrivere, disegnare o manipolare un computer o uno strumento musicale. Così, il neurochirurgo sa se è ad una regione motoria del cervello, un'area sensoriale o un'area tumorale.Dopo aver completato la mappa di queste regioni, il neurochirurgo esegue la rimozione del tumore di un modo completo e soddisfacente, proteggendo le regioni importanti del cervello durante tutta la procedura.recupero post-operatorio è di solito molto più veloce, perché il paziente non è stato oggetto di una anestesia generale prolungata. A volte, a seconda del tipo di intervento chirurgico, può scaricarsi anche il giorno dopo l'intervento chirurgico.

 

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Juan Francisco Martínez-Canca
Neurochirurgia

Martínez-Canca ha conseguito il dottorato in Medicina e Chirurgia presso l' Università di Malaga (Spagna) dal 1994 e ha completato la sua formazione come specialista in Neurochirurgia a Londra (Regno Unito) dal 1996, dove ha ottenuto un posto di formazione nazionale nel Southern Dean's Office. del Tamigi. Ha continuato a lavorare nel Public Health System del Regno Unito (NHS) fino al 2010. Attualmente lavora come neurochirurgo privato in Spagna e in diversi paesi del Medio Oriente, sebbene continui regolarmente la sua collaborazione professionale con il sistema sanitario pubblico britannico. Università di Oxford come Neurochirurgo in visita presso l'Ospedale della John Radcliffe University NHS Trust dal 2013.

Oltre alla pratica neurochirurgica generale, sia adulta che pediatrica (neuro-traumatologia, neuro-intensivismo, neurochirurgia spinale, patologia neurovascolare e patologia dei nervi periferici), la sua esperienza clinica e chirurgica viene costantemente aggiornata attraverso numerosi corsi e workshop internazionali in Neurochirurgia pratica e teorico Il suo interesse speciale per la specialità è il trattamento di tumori cerebrali e tumori del midollo spinale, così come la gestione del trauma cranio-encefalico e lesione del midollo spinale . In Colonna Chirurgia , ha una lunga storia con un gran numero di interventi in cui utilizza tecniche dinamiche e minimamente invasive. Negli ultimi cinque anni ha consolidato un'unità di gestione del dolore, in cui la combinazione di approccio olistico e tecnologia elettromagnetica applicata alla fisiologia umana ha ottenuto risultati sorprendenti nel trattamento del dolore sciatico, della nevralgia del trigemino e del dolore non chirurgici muscoloscheletrico refrattario Il suo interesse più recente si concentra sul trattamento dei tumori mediante ipertermia oncologica elettromodulata e sulla pratica delle craniotomie eccitate.

Chief Neurosurgeon presso NeuroKonsilia ® e NeuroKonsilia Medical Research Institute®, attualmente sviluppa insieme a un team di scienziati e specialisti pionieristici in Medicina cellulare un'innovativa linea di ricerca in terapia con cellule staminali autologhe (ASCT) applicata alle neuroscienze. È anche consulente in Ipertermia neuro-oncologica e terapia rigenerante al plasma. Socio fondatore di Neurobridge Consulting®, parallelamente alla sua attività professionale, è specialista in medicina olistica e co-fondatore del Centro internazionale di terapia olistica (precedentemente noto come Brain Respiration Center®) con sede a Londra e Marbella, interamente finanziato e sponsorizzato da contributi di beneficenza. Questa iniziativa fa parte di The Breathing Group Corporation © ®.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..