Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 31/08/2017 15:47
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

I sintomi di base di ADHD sono disattenzione, iperattività e impulsività.

Per identificare correttamente questi pazienti è consigliabile seguire un protocollo in cui è valutato il sintomo rilevante.

I criteri più comunemente usati oggi nella giornata sono il DSM della American Psychiatric Association, ma sarebbe sbagliato nella nostra pratica clinica specializzata nel ridurre la diagnosi di un paziente al requisito spersonalizzato di un testo.

In base a questa sarà sempre la comprensione clinica globale della condizione per facilitare la diagnosi. Ora, mentre ancora utilizzando bene questi criteri diagnostici.

E 'consigliabile che la diagnosi di ADHD è clinicamente. La diagnosi richiede la capacità di contattare il paziente e la famiglia nelle fasi iniziali, l'ascolto è la domanda fondamentale. dovrebbe anche fare un'anamnesi accurata accompagnata da adeguate interviste aperte e chiuse con i genitori e gli insegnanti, nella loro valutazione sono questionari molto utili possono praticare Conners (Conners, CK Barkley RA 1985) o CBC (Child Behavior Checklist) Achenbach ( Achenbach, TM e Edelbrock, CS 1985), che di solito ci offrono i primi indizi di comorbidità (disturbi associati). Altre interviste, anche se a lungo termine, sono il DICA (Intervista diagnostica per bambini e adolescenti) (Ezpeleta, L 1997). e K-SADS (shedule per i disturbi affettivi e schizofrenia per bambini in età scolare) (Puig Antich e-Chambres, W. 1978).

Un livello psichiatrico bambino deve condurre un colloquio personale con il bambino o l'adolescente, iperattività valorizzando, controllo degli impulsi, di sé - il concetto e di auto - la stima, le emozioni, gli oppositori e comportamenti di sfida e l'eventuale comportamento antisociale.

Studi genetici, neuroimaging e neurofisiologici non ancora hanno rilevanza patognomonico ... anche se in un prossimo futuro e sarà essenziale, essendo un ADHD disturbo neurobiologico.

Da conoscenze attuali è noto che l'ADHD è uno dei maggior parte dei disturbi psichiatrici con predisposizione genetica. Allo stato attuale che stanno studiando diverse attività relative dopaminergica, i geni dei recettori in primo luogo di regolamentazione e il trasporto della dopamina (DRD4 e DAT1), principale neurotrasmettitore coinvolto nella geni ADHD. . (Rutter M 2007), (Li D et al 2006), ((Faraone SV et al 2005), (Purper-Ouakil D et al 2005), (DK Cheuk, Wong V 2006) (Durston S et al 2005), (MT Acosta 2007), (Ramos-Quiroga JA et al 2007).

In alcune aree del cervello, in particolare a livello della corteccia prefrontale, gangli basali e nel cervelletto, le strutture che sembrano anche essere ridotto significativamente in termini di dimensioni. , Formato generale del cervello in ADHD è inferiore del 3,2% rispetto ai controlli (Castellanos FX .TE a 2002,2004) (Carmona S. et al 2005). Tuttavia le teorie più recenti, la presenza di più modifiche diffuse sorgono, che coinvolgono regioni frontali, gangli della base e verme cerebellare (Krainer AL, Castellanos FX 2006). Il collegamento sarebbe condizione che coinvolge più regioni può essere un'alterazione nella connettività, come studi sembrano mostrare funzionali adulti risonanza magnetica (FX Castellanos et al, 2008), (P Fransson, Marrelec G, 2008).

Le tecniche attuali che vengono imposti alla ricerca sono NMR a riposo e valutazione funzionale mirato a conoscere la risposta delle aree cerebrali di cui sopra, che mostrano prestazioni inferiori in carica.

I metodi sono neuroimaging funzionale non invasivo fondamentalmente di due tipi, tecniche elettromagnetiche base e tecniche basate su emodinamica.

Tra quelli basati su tecniche elettromagnetiche, magnetoencafalografía (MEG) permette di identificare i circuiti attraverso cui le informazioni si muove nel cervello. (Mulas F et al 2007).

Tra le tecniche di cateterizzazione, includiamo positroni tomografia ad emissione (PET) e la risonanza magnetica (fMRI), che permettono lo studio dell'attività neurologica da cambiamenti di misurazione del flusso sanguigno cerebrale. PET misurata l'attività neuronale da modificazioni emodinamiche associate con radiomarcate sangue e misura fMRI cambiamenti nel flusso sanguigno cerebrale da ossigenazione. (G Bush. 2008).

E 'essenziale che le esplorazioni psicodiagnostici e psico-pedagogico accompagnano lo studio di un bambino o adolescente ADHD. L'esame psicodiagnostica dovrebbe includere un esame completo neurocognitivo, in primo luogo valutare l'attenzione selettiva (il processo con cui si risponde a uno stimolo ignorando gli altri) e sostenuto (un processo che ci permette di mantenere attenzione a svolgere un compito per un certo tempo), il controllo inibitorio (capacità di controllo degli impulsi che ci permette di prendere uno) e le funzioni esecutive (processi che analizzano insieme ciò che si vuole e come stabilire il piano d'azione più adeguata per raggiungerli) e psicopatologico. Infine l'esame psicopedagogico dovrebbe identificare il livello accademico delle tecniche strumentali della scuola.

Chiaramente l'ADHD è una diagnosi grave che può richiedere molto tempo - trattamento a lungo termine con l'assistenza psicologica e farmacologica, e quindi è importante che lo specialista guardare prima e provare prima le molte cause di questi comportamenti, quindi la pratica richiede una corretta diagnosi differenziale.

Psichiatria infantile e Adolescenti a Barcelona
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Jordi Sasot Llevadot
Psichiatria infantile e Adolescenti

Si tratta di una eminenza in psichiatria e pediatria, attualmente dirige l'Unità paidopsychiatry del Teknon Medical Center e l'ex presidente della Società catalana di Psichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza. Inoltre, egli unisce il suo concerto con la carica di professore di Laurea Psichiatria Infantile e dell'Adolescenza presso l'Università Autonoma di Barcellona.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.