Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Vicente Rodríguez Hernández
Oftalmologia

specialista di prestigio in oftalmologia, il Dr. Rodriguez Hernandez si distingue come un pioniere nell'applicazione di chirurgia refrattiva con laser ad eccimeri nelle isole Canarie. Nel corso della sua carriera è stato oculista per l'Organizzazione Nazionale per i Ciechi (una volta). Nel corso della sua carriera è stato un insegnante - consigliere di Fernando Pessoa del Portogallo e co-diretto l'Unità chirurgica di ricerca, sperimentazione e formazione dell'Università oftalmologica Fondazione di Las Palmas. E 'stato anche parte di vari tribunali di tesi di dottorato presso l'Università di Las Palmas. Ha collaborato e partecipato a importanti riunioni di portata nazionale e internazionale di esperti in chirurgia, cheratocono e intracorneali anelli di rifrazione. Inoltre, è membro delle principali società scientifiche della Spagna. Attualmente è co-direttore medico della clinica oculistica Eurocanarias e capo del Dipartimento di Oftalmologia dell'Ospedale San Roque e San Roque Maspalomas Clinica, entrambe appartenenti al il gruppo di Ospedale San Roque.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

I vantaggi della chirurgia refrattiva corneale

 

Qual è la chirurgia laser a femtosecondi?

Il laser a femtosecondi corneale refrattiva chirurgia, è un dispositivo a infrarossi di lunghezza d'onda ad alta precisione, lavorando in milionesimi di un secondo. Produce tessuti tagliati, ma separa fornendo dose minima di energia per produrre una rottura tra cellule. Un'altra caratteristica è l'estrema precisione senza taglio o il trasferimento di calore alle celle adiacenti perché utilizza luce infrarossa per separare molecole. laser a femtosecondi giocare con microincisioni precisione micron precedentemente creata dal chirurgo, e quindi non così direttamente dipendente dalla manualità del oftalmologo, aumentando la sicurezza, la velocità e la precisione di intervento chirurgico.

 

chirurgia laser refrattiva Quali sviluppi tecnici si sono verificati in questo senso negli ultimi anni?

laser a femtosecondi sono evoluti indiscusso negli ultimi 10 anni. Abbiamo iniziato con Intralase, primo laser a femtosecondi in tutto il mondo, il primo è stato il Intralase 15, poi il Intralase 30, è stata seguita da sviluppare 60 e oggi la sua ultima generazione di Intralase 150, che consente anche di effettuare Flaps senza lama o microkeratomes, eseguire tunnel intrastromali per impiantare anelli intracorneali nei casi di cheratocono o altro ectasia corneale, tasche per implementare microlenti come Kamra per il trattamento della presbiopia, e la possibilità di penetrare o cornee di trapianto lamellare. 

Quali condizioni può risolvere?

Esso rappresenta un significativo passo avanti nella chirurgia refrattiva corneale per il trattamento di casi di miopia, ipermetropia e astigmatismo, presbiopia e spesso collegato a questi difetti refrattivi menzionati nei pazienti di età superiore ai 40 anni.

 

È un trattamento efficace al 100%?

Con laser a femtosecondi hanno rimosso tutti i possibili problemi derivanti dall'utilizzo delle lame microcheratomo. Si tratta di un intervento chirurgico molto più accurato offre migliori risultati refrattivi, aumenta la sicurezza dell'intervento e standardizza la procedura, evitando lembi irregolari, lembo incompleta, diametro lembo o troppo profondi difetti, i lembi decentrato e traumatiche nell'epitelio corneale.

 

Quale cura dovrebbe avere il paziente dopo l'intervento chirurgico?

Dopo l'intervento chirurgico, il paziente deve riposare, evitare il contatto dell'acqua con l'occhio per cinque giorni, non strofinare o toccare l'area per una settimana e utilizzare gocce antibiotiche e antinfiammatorie per lo stesso tempo. Abbiamo inoltre consiglia di crema solare, occhiali da sole all'aperto durante i primi due o tre mesi.

Come con qualsiasi procedura chirurgica cooperazione e la partecipazione attiva nel periodo di recupero è richiesto dal paziente. Vi è di solito un significativo miglioramento nella visione entro le prime 24 ore dopo l'intervento. Tuttavia, questa progressione può essere lento ed è probabile oscillare da un giorno all'altro, normale.

Il paziente che ha subito un intervento chirurgico oculare di questo tipo, si devono prendere alcune precauzioni per evitare lesioni o infezione durante il periodo post-operatorio, come ad esempio:• Evitare di sapone negli occhi durante la doccia, almeno durante la settimana dopo l'operazione.• Evitare di entrare in prodotti di occhio, come spray per capelli o dopobarba durante il recupero da chirurgia dell'occhio di Lasik.• Evitare di strofinarsi gli occhi• Non lasciare che l'acqua del rubinetto negli occhi per almeno una settimana dopo l'intervento chirurgico.• Non andare a nuotare per almeno 30 a 40 giorni dopo l'operazione.• Nessun trucco degli occhi di almeno 3 o 4 settimane.• Non esercitare per i prossimi due giorni per l'intervento.

In aggiunta, ogni dubbio che possono sorgere dopo la chirurgia refrattiva o dolore, perdita della vista, occhi iniettati di sangue o inusuali secrezione oculare è vissuto, ma è necessario contattare immediatamente un oculista .

 

A cura di Roser Berner Ubasos.

Publicado por: Roser Bernés Ubasos

Oftalmologia a Las Palmas
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione