Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Sergi Sastre Solsona
Traumatologia

Dr. Sergi Sastre Solsona è un leader chirurgo ortopedico, specialista senior nella sezione di Clinica ginocchio Hospital e responsabile per la chirurgia artroscopica. Pratica chirurgia artroscopica come trattamento per eccellenza. Ha completato la sua formazione in Presbiteryan Medical Center ( Columbia University ), spalla e Sport Dipartimento di Medicina, con il Prof. LU. Bigliani New York. Attualmente insegna corsi di formazione per i diversi specialisti in tutta la Spagna per l'artroscopia del ginocchio, della spalla e dell'anca. E 'co-direttore di un Master presso l'Università di Barcellona in artroscopia, in particolare dedicata ad altri medici Arena International.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Una lussazione spalla è ciò che accade quando si dice colloquialmente spalla "è scivolato fuori luogo" a causa di un grave trauma.

dislocazione

Figura 1: A sinistra: spalla lussata. A destra: spalla a posto

A causa di rottura dei legamenti, testa "uscita" omerale e non più a contatto con glenoide (la superficie di una cavità ossea in cui si inserisce la testa di un altro osso). Questo produce dolori lancinanti e il paziente ha bisogno di andare in un centro di emergenza per il medico "dovrebbe sostituire in luogo".

 

Lussazioni ricorrenti

1/3 di queste lesioni non guarire bene e diventare ricorrenti. Ciò significa che, a movimenti minimi, svolge la dislocazione, causando notevoli limitazioni funzionali nei pazienti. Tale percentuale può aumentare fino al 85% se si parla di giovani che praticano sport di contatto e braccio dominante.

Una volta c'erano due episodi, e in particolare il 2 ° è stato un trauma minimo, possiamo dire che questa dislocazione è ricorrente e si ripeterà nel tempo. Più dislocazioni sono verificati e l'evoluzione della lesione più conduce sempre più usurate tessuti sono associate lesioni possono avere, portando a maggiori difficoltà per la riparazione.

Legamenti feriti sono gli stabilizzatori primari della spalla. I muscoli che circondano la spalla sono stabilizzatori secondari. Una volta che sei diventato ricorrente, l'unico modo per risolvere il 100% è un intervento chirurgico, in quanto i legamenti sono riparati. Tonificare i muscoli attraverso la riabilitazione può aiutare, ma in nessun caso si risolverà il problema o prevenire nuovi episodi in modo sicuro.

 

Chirurgia

Come in altre tecniche artroscopiche, viene introdotto attraverso piccole incisioni di una fotocamera che ci permette di visualizzare, completa e molto meglio che con la chirurgia aperta, l'intera articolazione.

Solitamente i legamenti feriti siano "pizzicate" osso, quindi, attraverso piccoli "viti" biocompatibili a 1,5 mm, si "cuciture" il legamento lacerato, per rimettere tutto a posto.

Fig 2: dove artroscopia labbro superiore ha osservato "disaccoppiato" dalla sua sede.

Figura 3: artroscopia della spalla con gli impianti e il filo usato per riparare il danno.

 

A seconda delle dimensioni della lesione e varie strutture lese, usiamo il numero di impianti richiesto. Tutto questo può essere fatto come la chirurgia ambulatoriale e di solito si tende a utilizzare l'anestesia regionale con sedazione per la sicurezza del paziente.

 

Postoperatorio

Dopo l'intervento chirurgico, il paziente può tornare a casa lo stesso giorno con il suo braccio al collo. Genericamente, il giorno dopo si può iniziare a ritirare la fionda per mangiare, leggere, digitando informatica ... e fisioterapia inizia con movimenti passivi.

Progressivamente a partire esercizi più intensi, in modo che i circa 6-8 settimane, il paziente può muovere la spalla completamente attivamente, e tornare allo sport precedente circa quattro mesi autorizzati

 

I rischi di subire un dislocati nuovamente

Quando l'intervento chirurgico, abbiamo di nuovo lasciare tutto "a posto", il che significa che se il paziente torna a subire un altro infortunio, è possibile ri-produrre il danno.

Questo non dovrebbe essere giocato con i movimenti e più sport "normali" (nuoto, fitness, tennis ...), ma i tassi di recidiva variano tra 3-10% a seconda della serie. I fattori di rischio che predispongono a nuove dislocazioni sono sport di contatto, i pazienti con ipermobilità, tipo di lesione e più spesso giovani.

Traumatologia a Barcelona
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione