Neurofeedback: potencia las funciones de tu cerebro

Autore: Dr. Juan Antonio Cruz Velarde
Pubblicato: | Aggiornato: 23/09/2019
Editor: David Moore Trias

Nuestro cerebro se encarga de todo, desde nuestra psicología, nuestra salud mental así como todas las partes del organismo. Si se entrena, podemos conseguir una mayor concentración, atención y memoria.

 

¿Qué es el Neurofeedback?

Se trata de un método que sirve para medir la actividad cerebral. Las ondas cerebrales que se emiten a partir de la actividad cerebral, permiten detectar los pensamientos, acciones y sensaciones generados por la comunicación entre grupos de células.

 

Se trata de una técnica no invasiva que utiliza la tecnología digital en tiempo real para medir la actividad eléctrica del cerebro (EEG). De este modo, se presenta la información en una pantalla y el paciente puede percibir su actividad alterada y aprender a modificarla.

 

Es habitual usar el Neurofeedback en casos infantiles.

 

¿Cómo es una sesión de Neurofeedback?

Durante la sesión, se colocan sensores en la cabeza del paciente que ilustran cómo reacciona. Cuando se obtienen los resultados se compran con lo que el especialista asegura que tendrían que ser las condiciones correctas de cualquier paciente.

 

A partir del diagnóstico, se puede empezar a trabajar con aquellas áreas que se considera que necesitan refuerzo.

 

¿Qué utilidad tiene?

En los Estados Unidos, este método se aplica para tratar diversos tipos de trastornos. Es habitual que el Neurofeedback se utilice para tratar casos infantiles, cada día más presentes, de déficits de atención, entre otros.

 

También es utilizado por deportistas o cuerpos de élite del ejército americano, buscando mejorar la concentración y ser más completos antes situaciones de estrés.

 

Los principales beneficios del Neurofeedback son:

  • Aumenta la capacidad de atención y memoria
  • Minimiza los síntomas de estrés
  • Aumenta la capacidad intelectual y de concentración
  • Mejora la capacidad de aprendizaje y rendimiento
  • Aumenta el autocontrol y la relajación
  • Retrasa el deterioro por envejecimiento

 

Para conocer más información sobre Neurofeedback contacte con un especialista en Neurología.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Juan Antonio Cruz Velarde
Neurologia

Il Dott. Cruz Velarde ha completato la sua formazione in Neurologia presso l'ospedale Gregorio Marañón di Madrid nel 2000 e ha completato la sua formazione in Management e Qualità delle cure presso l'Università Pompeu Fabra di Barcellona. È esperto nello studio e nel trattamento dei disturbi cognitivi e dei problemi di apprendimento dei bambini e dell'ADHD (bambini di età superiore ai 5 anni). Ha anche una formazione in neurosviluppo infantile e disturbi dell'apprendimento e del comportamento. Anche in neurometabolismo, neuropsicologia e stimolazione cognitiva. Integra terapie non farmacologiche come optometria comportamentale, elaborazione uditiva centrale, Padovan, sviluppo della lateralità, integrazione sensoriale, terapia ortomolecolare, neurogenetica, neurofeedback e neuroriabilitazione. Ha sviluppato e lavorato in diversi programmi di assistenza nel settore dell'assicurazione sanitaria privata a Madrid (Sanitas) nelle aree dei bambini, delle cure cerebrovascolari e geriatriche. Ha esperienza di lavoro con reti sanitarie e metodologia scientifica per la valutazione e la valutazione delle tecnologie sanitarie.

Il Dott. Cruz ha anche lavorato come direttore di gestione e clinico nell'Unità di danno cerebrale negli adulti e nei bambini dell'Ospedale Beata di Madrid. Neuropsicologia e neurosviluppo infantile, specializzato in neurofisiologia dei processi cognitivi, elettroencefalogramma quantitativo e mappatura cerebrale. Inoltre, ha una formazione specializzata in Nutrizione e neurometabolismo ortomolecolare. Ha collaborato a diversi progetti di assistenza e pubblicazioni in diverse società mediche, come la Società Spagnola di Neurologia o la Società Spagnola di Medicina Interna. D'altra parte, combina il suo lavoro di assistenza con l'insegnamento, essendo tutor accademico Practicum nel Laurea in Psicologia dell'Università Autonoma di Madrid e della Pontificia Università di Comillas.

Attualmente è direttore di Neuronae, Istituto di neurobiologia funzionale di Madrid, dove integra aspetti neurometabolici e neurofisiologici delle principali sindromi neurologiche e lavora in una rete sanitaria con diversi centri di riferimento in trattamenti neurologici a livello nazionale. Lavora anche come neurologo nell'Unità di Scienze Neurologiche di Madrid e nel centro Neuroscenter, a Barcellona.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.