Come trattare chirurgicamente cancro colorettale?

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 10/10/2017 08:50
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

chirurgia del cancro colorettale, di solito eseguita nello spazio di tempo come piccolo come possibile dalla diagnosi. Mentre è molto importante per una corretta studio preoperatoria ed estensione prima di considerare l'intervento, perché a volte, secondo stadio locale o la distanza del tumore, il regime di trattamento può essere alterato.

Ciò può verificarsi, per esempio, in casi di cancro localmente avanzato rettale, che solitamente viene effettuata la terapia neoadiuvante, cioè radioterapia preoperatoria e / o chemioterapia associata.

Anche nei casi di malattia diffusa ad altri organi, a volte è necessario alla chemioterapia, e quindi valutare l'intervento del carcinoma colorettale. In ogni caso, esso è importante prima valutazione da parte del chirurgo e la squadra per decidere la migliore strategia di trattamento per ogni singolo caso.

Prima di un intervento chirurgico per il tumore del colon-retto

Classicamente, prima di un intervento chirurgico di qualsiasi patologia del colon-retto, necessario per sottoporsi preparazione completa delle viscere, vale a dire, la dieta assoluta e prendendo soluzioni catartiche diversi (lassativi) per pulire il colon, come si fa prima colonscopia, per esempio.

Tuttavia, ultimamente la tendenza in chirurgia del colon si sta allontanando da questa preparazione ai regimi meno aggressivi, senza fare la preparazione completa del colon, evitando così disturbi elettrolitici e disidratazione preoperatoria, come proposto nei più moderni protocolli di riabilitazione protocolli multimodali o fast-Track.

 

Le principali tecniche chirurgiche nel cancro del colon-retto

Le tecniche utilizzate dipendono principalmente dal tipo e la posizione delle caratteristiche del tumore e del paziente, cioè deve adattare la tecnica per ogni paziente e non fare l'errore di usare lo stesso intervento per tutti, perché, ovviamente, ogni paziente è diverso.

Qual è la prova è che se non ci sono controindicazioni al suo utilizzo, la chirurgia mini-invasiva (o laparoscopia convenzionale o approccio attraverso un'unica porta) presenta il livello oncologico stessi risultati (controllo delle malattie del tumore), ma migliori risultati in termini di recupero, meno dolore, elevata in precedenza, e meno complicanze della ferita chirurgica, come infezioni o ernie a questo livello, quindi dovrebbe essere presa in considerazione la scelta di prendere, se possibile.

 

Cancro colorettale Chirurgia: Understanding

L'intervento consiste fondamentalmente eseguire una resezione del colon o del retto, tra cui il tumore, con adeguati margini di sicurezza, e anche di eseguire una linfoadenectomia (tessuto linfatico in cui i canali di scolo tumore) per ottenere una corretta chirurgia oncologica, e per effettuare una corretta diagnosi definitiva di decidere se associare altri trattamenti.

 

la chirurgia del cancro colorettale postoperatoria

Postoperatoria dipenderà da molti fattori, ma in fondo si propone di reintrodurre il cibo in 24-48 ore e la deambulazione (alzarsi e camminare) in una fase precoce. tempo di ospedalizzazione varia a seconda del tipo di intervento chirurgico, ma può variare da quattro a sette giorni a seconda dell'intervento e se appaiono complicazioni, che possono alterare questa chirurgia.

Va notato che la chirurgia laparoscopica ha contribuito ad accorciare sia il tempo di ospedalizzazione e recupero di stato precedente, ma, come già detto, dipenderà da molti fattori, sia paziente dipendente o tecnica chirurgica.

Chirurgia generale presso Sevilla
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione
Dr. Javier Valdés Hernández

Dr. Javier Valdés Hernández
Chirurgia generale

Dr. Valdes Hernandez è un rinomato specialista in Chirurgia Apparato digerente. Il suo vasto addestramento lo sostiene con visite di formazione a centri medici di eccellenza internazionale, come la Florida Hospital, negli Stati Uniti o l'Ospedale Universitario di Lund, in Svezia, così come corsi di formazione numerosa sulla chirurgia digestiva, Coloproctologia e chirurgia del pavimento pelvico. Oggi, dopo una lunga esperienza professionale, che serve i pazienti privati ​​nella sua pratica, che unisce la sua professione di insegnante. Dr. Valdés Hernández è professore della Facoltà di Medicina presso il Dipartimento di Chirurgia presso l'Università di Siviglia, e ha pubblicato più di 20 articoli in libri e riviste sulla sua specialità. Essa ha anche più di 100 pubblicazioni in convegni nazionali ed internazionali.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.