TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Patricia Pérez Salinas
Psicologia

Patricia Perez Salinas è uno psicologo prominente specializzata Psicologia Forense. Ha un Master in Psicologia Clinica, Forense e Legale Università Complutense di Madrid, e tutta la sua carriera si è sviluppata su questi temi. Serve anche come professore presso l'Università di Almería.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Comunicare il divorzio per i bambini

Esperti in psicologia dicono che la decisione di terminare un rapporto è sempre un momento molto difficile per la coppia. Se inoltre la coppia ha figli insieme, la situazione è complicata. È importante comunicare ai bambini la miglior modo possibile.

divorzio

Il motivo di preoccupazione per i genitori, al momento è il modo che abbiamo per comunicare ai loro figli la decisione di separarsi, sempre con l'obiettivo che soffra il meno possibile.

Quando per comunicare con i bambini?

La scelta del momento giusto è sicuramente molto importante. La prima cosa da considerare è che la decisione è definitiva, cioè, che i genitori sono pienamente fiduciosi che non vogliono più stare insieme. Per i bambini è doloroso e molto dannoso che i genitori espongono questi problemi e continuano "cercando di lavorare". Quando i bambini comunica il divorzio, deve essere davvero sicuri che questo processo è in corso.

 

Che tipo di problemi devono essere decise prima di comunicare ai bambini un divorzio?

Idealmente, prima di fornire ai bambini un divorzio, la coppia ottenere un accordo soprattutto con che interesseranno la vita quotidiana dei loro figli. Per esempio, dove vivranno, chi o che cosa alla fine succedere a tutti. Tenete a mente che i bambini chiedere informazioni e potrebbero essere i genitori devono rispondere. Perché la risposta alle vostre domande stanno dando l'impressione che si tratta di un pensiero fuori decisione, che non è un impulso, e che tutto è controllato da adulti.

 

Come possiamo dire?

Nel comunicare il divorzio è una regola fondamentale: non mentire. Molte persone credono che mentire o di coprire il bambino è protetto da danni. Questo eccezioni non è del tutto vero. Bambini raccogliere più informazioni di quanto si pensi, e noi dobbiamo aiutarli a organizzare le loro informazioni e modellare le loro credenze. Non è buono da dire "papà lavorerà su un nuovo sito e quindi va" quando non è vero, gli argomenti di questo tipo si verificano solo nei bambini insicurezza e mancanza di controllo.

Adattamento lingua alla loro età deve essere che "mamma e papà non vanno d'accordo o hanno smesso di amare come fidanzati, ma rimangono i suoi genitori e continuare la cura e che vogliono"

 

Qual è il momento migliore?

Una volta che i genitori hanno preso la decisione di divorziare, per cercare un momento tranquillo in cui non c'è fretta, che si trova in una casa di famiglia rilassato. Idealmente, entrambi i genitori parlano insieme tema. Con questo con questo gesto, i bambini ricevono una visione di unità come genitori. Turni Idealmente ci sarebbe intervallati. Si tratta, generalmente spiegare la situazione a loro e loro sono stati invitati a fare le domande che ritengono opportune.

 

Quando sarebbe bene che uno o entrambi i genitori lasciano la casa di famiglia?

Abbiamo tutti bisogno di tempo per adattarsi per elaborare le informazioni e, naturalmente, anche i bambini. Tenere presente che la coppia, con il corso degli eventi e per risoluzione e ha avuto il tempo di digerire la situazione, ma questo non è il caso per i bambini. I bambini, anche se le discussioni hanno assistito o "lati cattivi" possono non contemplare l'idea del divorzio e per loro questa idea prima apparizione nel momento in cui informano. E 'quindi consigliabile che prima di prendere il passo successivo, la convivenza è mantenuta almeno due settimane. Non va bene per un bambino di svegliarsi una mattina e vedere che un genitore è andato.

 

Quante volte i bambini reagiscono?

La separazione dei genitori in sé non è dannoso per i bambini. Che può causare danni a loro è che i genitori non affrontano adeguatamente il divorzio. L'adattamento dei bambini in modo positivo è direttamente proporzionale a quella dei loro genitori.

Ci sono bambini che vogliono parlare continuamente sul tema e anche chiedere più e più volte le stesse domande. Questa è ovviamente una buona e là per rispondere a tutte le vostre domande con amore e pazienza.

Tuttavia, ci sono altri bambini che evitano il problema e non chiedono niente. Di fronte a questi casi, dobbiamo essere a guardare le loro reazioni e, senza preoccupazioni, bambino, ricordare loro che possono fare tutte le domande che avete tanto queriéndoles rimangono i loro genitori.

 

Quando a chiedere aiuto a uno psicologo?

Sempre più coppie decidono di separarsi quando vanno a uno psicologo per guidarli in tutto il processo dall'inizio, consulenza su come affrontare il divorzio e anche gli aspetti più quotidiani tali visite.

In altri casi, le famiglie cercano consigli quando la decisione è già stata comunicata ai bambini e sono preoccupati che questo possa influenzare loro.

Dove si dovrebbe chiedere aiuto professionale sono:

  • Se il bambino non è in grado di esprimere sentimenti e mostrato isolata e triste.
  • Se si verifica un calo di prestazioni significative della scuola.
  • Se si ri-bagnare il letto. Se si mostra problemi comportamentali che non sono stati presentati.
  • Se lui è aggressivo con i coetanei e gli amici.
Psicologia presso Madrid
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Pubblicato da: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione