TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dra. María Belén Viñals Larruga
Cardiochirurgia

Dr. Viñals Larruga è un noto specialista in chirurgia cardiaca, nella città di Valencia. Con più di 30 anni nella professione. In costante allenamento, ha lavorato in numerosi centri e negli ospedali di prestigio internazionale. Nel corso della sua carriera ha unito la sua professione con l'insegnamento. Inoltre, ha partecipato a numerosi convegni e conferenze sul specialità. Attualmente tiene servizio di chirurgia vascolare presso l'Ospedale Virgen del Consuelo di Valencia.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

chirurgia cardiaca senza sangue per i gruppi religiosi

intervento al cuore senza sangue è una tecnica sempre più comune per evitare l'uso di sangue e di emoderivati. E non è adatto solo per alcuni gruppi religiosi che ne fanno richiesta, come i Testimoni di Geova, ma impedisce anche danni che possono verificarsi in pazienti durante una trasfusione di sangue, come reazioni trasfusionali o diffusione di malattie virali.

chirurgia cardiaca senza sangue: di cosa si tratta

chirurgia cardiaca è una specialità in cui, molto spesso, si richiede l'uso di prodotti sanguigni. Alcuni pazienti, tuttavia, come i Testimoni di Geova rifiutano l'uso di sangue e di emoderivati. Questo, per la maggior parte centri che offrono cardiochirurgia, è un grave inconveniente quando effettuano tali interventi e, soprattutto, di continuare a fornire gli stessi risultati in termini di morbilità e mortalità. Si tratta di una sfida importante per gli operatori sanitari. Il nostro team di esperti cardiochirurgia è stato effettuando chirurgia cardiaca senza sangue, cioè, evitando la trasfusione di sangue e il sangue e hanno ottimi risultati paragonabili a quelli ottenuti negli interventi nella popolazione generale.

Le ragioni per la nascita di cardiochirurgia senza sangue

La necessità per la chirurgia cardiaca senza sangue è dato dal numero sempre più frequente di pazienti che, a causa delle loro circostanze religiose, rifiutano trasfusioni di sangue e di emoderivati, come nel caso di cui sopra. Il rifiuto di questi pazienti trasfusioni di sangue proviene da una rigorosa interpretazione di alcuni passi biblici ( "... la carne solo con la sua anima sangue non deve mangiare"; Genesi 9: 3-4).Questa negativo deve affrontare due beni fondamentali come sono il principio di autonomia del paziente e il dovere del medico di preservare la vita del paziente (diritto alla vita). Si tratta di una grande sfida per l'equipe medica, sia l'intervento chirurgico e post-operatorio di follow-up, che è la fase in cui è più probabile che le complicanze possono sorgere che richiedono l'uso di prodotti ematici.

 

chirurgia cardiaca senza sangue: una pratica diffusa?

Si tratta di una pratica che non è diffusa, perché la maggior parte centri non vogliono assumere la responsabilità etica di dover saltare una misura fondamentale per preservare la vita del paziente. Ora ci sono numerose strategie, sia medico e chirurgico, per ridurre fabbisogno trasfusionale. Abbiamo messo in pratica tutti loro per garantire buoni risultati. La nostra squadra chirurgica, che è il riferimento nella chirurgia cardiaca senza sangue, ha anche eseguire un intervento chirurgico in questi pazienti altamente complessi, come è il caso di reinterventi o chirurgia sul aorta ascendente.

 

I casi di cui per la chirurgia cardiaca senza sangue

Il computer generalmente mantiene sempre la tendenza a ridurre, per quanto possibile, trasfusione di sangue e prodotti ematici. Questo viene fatto di routine in tutti i casi operati, poiché è ben noto che la trasfusione di sangue non è completamente esente da produrre potenziali danni al paziente, quali reazioni trasfusionali, diffusione di malattie virali (epatite C, HIV) o sindrome di trasfusioni multiple. Per questo motivo abbiamo tasso molto basso di trasfusione della popolazione colpita. Naturalmente, è una tecnica particolarmente adatta per pazienti Testimoni di Geova, che sono sempre più numerose nel nostro paese. Ci sono altri casi in cui vi sono difficoltà da trasfusioni, come pazienti con anticorpi irregolari contro i globuli rossi e, nel caso di ricezione di una trasfusione di sangue, può presentare una grave complicazione, chiamato emolisi.

Tuttavia, in generale è il gruppo dei Testimoni di Geova che chiedono sempre più questo tipo di tecnica, perché sono molto vulnerabili a non trovare centri dove si esegue questo tipo di intervento chirurgico senza restrizioni.

 

Cardiochirurgia presso Valencia
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione