Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Teresa Draper
Riproduzione assistita

Il dottor Draper e il suo lavoro di squadra per studiare e trattare l'infertilità da diverse discipline da coprire per intero. L'obiettivo è quello di ottenere una gravidanza normale con il minor tempo possibile, in una cornice di semplicità, affidabilità e comfort per i pazienti. Per fare questo, ha una vasta esperienza professionale e una formazione specifica nella riproduzione e la differenziazione cellulare, basi fisiologiche e applicazioni mediche di radioisotopi, organogenesi e genetica clinica.

 

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Prima consultazione Riproduzione Assistita

 

Quando ad andare per primo specialista

Classicamente, le coppie al di sotto di 35 anni è consigliato il sesso non protetto per un anno prima di iniziare lo studio della sterilità. Tuttavia, questo approccio non è rigida e il ritardo della maternità troviamo pazienti che non dovrebbero e possono aspettare perché potrebbero mettere a rischio la fertilità. Davvero consultazione con lo specialista in riproduzione assistita dovrebbe essere fatto quando si presenta la necessità, quando la coppia inizia a preoccuparsi e soprattutto se la donna è più di 35 anni, cicli irregolari, la storia di chirurgia pelvica, malattie ereditarie ...

 

Quali domande fa lo specialista?

Per cominciare dobbiamo sviluppare una storia medica completa in cui i dati corrispondenti famiglia e i due partner raccoglieranno e rivedere la storia medica e chirurgica.

Chiedi sulle abitudini dei due partner: tabacco, alcool o tossiche che possono influenzare la fertilità, e fattori ambientali o professionali.

Controllare che vi sia sufficiente frequenza sessuale per la gravidanza, contraccezione valore precedente, possibile in precedenza, tra loro o con altre gravidanze coppie.

 

Quali sono i test indicano?

Entrata, un esame fisico e ginecologica per verificare il tratto riproduttivo normale.

 

I primi test di riproduzione assistita in donne:

ECOGRAFIA GINECOLOGICA: Controllare che nessun tumore uterini, fibromi, polipi o intrauterina, o malformazioni come il doppio utero o setto, che entrambe le ovaie un aspetto normale e avere nessun cisti o tumori di qualsiasi altra natura che ostacolano il normale funzionamento. riserva ovarica è anche quello di soddisfare i valori di aspettazione di fertilità nelle donne. È importante farlo nella prima fase del ciclo, nel secondo o terzo giorno del ciclo mestruale.

Esame del sangue: Controllare il corretto equilibrio di ormoni sessuali, che ci porta su una corretta ovulazione e ci dà un'idea circa la previsione di fertilità nelle donne. Come ecografia dovrebbe essere eseguita nei primi giorni del ciclo. È interessante effettuare uno studio di malattie sessualmente trasmissibili che a volte possono influenzare il corretto funzionamento dei tubi.

Isterosalpingografia viene effettuata per testare la normalità dei tubi, questo dovrebbe sempre essere fatto dopo lo studio maschio. È l'introduzione di un colorante in utero per essere rilasciato attraverso le tube di Falloppio e cavità addominale va avanti, tutti controllati da radiologia ci permettono di vedere la normalità dei tubi. Essa deve avvenire nella prima metà del ciclo, dopo le mestruazioni e prima dell'ovulazione.

Ci sono altri test che aiutano a sviluppare una accuratezza diagnostica ma ha chiesto una seconda volta e, se ritenuto necessario: cariotipo, Laparoscopia ...

 

I primi test di riproduzione assistita negli esseri umani:

Seminogramma: Consiste fornire un campione di sperma di qualità rate: Numero di sperma, la motilità e la forma. Respingere le infezioni e misurare alcuni parametri del campione. Se la modifica viene trasmesso all'uomo una visita con l'andrologo, che è lo specialista nella riproduzione maschile.

 

Quanto tempo è necessario per ottenere una diagnosi?

Lo studio di base della sterilità viene eseguito in un ciclo di donne e seminogramma richiede solo un paio di giorni per imparare, a seconda dei risultati di questa prima fase, che è possibile che sia necessario un secondo mese di eseguire ulteriori test.

Potremmo dire che tra uno e due mesi sarebbe sufficiente per raggiungere una diagnosi.

Non dobbiamo dimenticare che il 10-15% dei casi non si arriva a essere in grado di dare una diagnosi di sicurezza, perché la sterilità è anche legato al fattore età, che ci sta portando un basso tasso di fertilità senza specifica patologia.

Riproduzione assistita a Barcelona
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione