Cosa c'è di nuovo nel cancro alla prostata

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 10/10/2017 08:20
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

 

Multiparameter Risonanza Magnetica Nucleare (RMNm)

Sebbene la risonanza magnetica è utilizzato nel cancro alla prostata dai primi anni ottanta, la sua utilità è aumentata negli ultimi anni, combinando immagini convenzionali T1 e T2 con diverse modalità di imaging funzionale come diffusione (DWI ), il contrasto dinamico (DIEC) e spettroscopia (RMsp). Tutto questo è noto come la risonanza magnetica multiparametrica. Questa risonanza è la tecnica di imaging con una maggiore sensibilità e specificità nel carcinoma della prostata, offrendo lo specialista in urologia informazioni diagnostiche, la posizione e l'estensione del tumore. Esso è anche utile per individuare i tumori della zona anteriore della prostata che non vengono rilevati dalla biopsia convenzionale. Tutti questi parametri sono raccolti in un punteggio da 1 a 5 (sistema PI-RADS) dove lesioni sono benigne 1, 2 sono eventualmente benigna, 3 sono dubbioso 4 sono eventualmente maligne e maligne 5 sono possibilmente. Pertanto, i pazienti con lesioni PI-RADS 4 e 5 devono essere sottoposte a biopsia e quelli con lesioni 3 strettamente essere controllati.

 

Transperineale biopsia guidata modello (tecnica Braquierapia)

Allo stato attuale, la biopsia rimane l'unico metodo di diagnosi di cancro alla prostata. Tuttavia, non è senza complicazioni tecniche dal momento che molti pazienti con valori di PSA elevati volte devono essere ripetuti più volte. Aumentando il numero di nuclei ottenuti con il modello transperineale biopsia, che è la stessa tecnica utilizzata per fonti impianto per brachiterapia può rilevare i tumori della prostata anteriore che non può essere raggiunta con la consueta tecnica biopsia prostatica transrettale. Questa tecnica permette la mappatura di tutta la ghiandola prostatica, senza rischio di infezione e diagnosticare tra il 30% e il 40% dei malati di cancro non essere diagnosticata con una biopsia della prostata convenzionale. La limitazione di questa tecnica deve essere eseguita in anestesia spinale o generale. Nei casi con precedente biopsia convenzionale negative, lo screening tecnica brachiterapia biopsia è l55%, due biopsie negative è 42% e tre precedenti biopsie negative 34%. Questa tecnica può raggiungere tutte le lesioni osservate nei NMR multiparametrica.

Prostata fusione di immagini biopsia

La nuova tecnica per la rilevazione del cancro della prostata combina le immagini ottenute con una RMN multiparametrica e le immagini ottenute con TRUS (in tempo reale fusione di immagini) utilizzando un programma per computer per guidare l'ago nel sospette lesioni maligne (PIRADS 4 e 5). Con questa tecnica la necessità di biopsie negli uomini con elevati livelli di PSA è diminuita del 51%, la diagnosi di tumori a basso rischio diminuito del 89% e la rilevazione di tumori rischio intermedio e alto è aumentato del 18% rispetto a biopsie ottenuto soltanto con ecografia transrettale.

 

Che cosa possono fare per aiutare i pazienti a controllare la malattia?

La risposta è di cambiare stile di vita e dieta. Nel 2005 è stato pubblicato sulla rivista Journal of Urology uno studio condotto presso l'Università della California a San Francisco con i pazienti con carcinoma della prostata che avevano rifiutato un trattamento del tumore attiva. I pazienti che hanno cambiato lo stile di vita (dieta vegetariana, vitamine antiossidanti, acidi grassi omega 3, corsi di ginnastica e di stress) hanno mostrato il declino del PSA rispetto a quelli che non ha fatto queste modifiche.

Inoltre, a 12 mesi, il 12% dei pazienti che non avevano cambiato il loro stile di vita dovrebbe essere affidata la progressione del loro cancro, mentre nessuno dei pazienti che avevano cambiato il loro stile di vita ha dovuto ricorrere a un intervento chirurgico. Da allora sono stati pubblicati diversi ricerca comparata che hanno dimostrato che i cambiamenti nella dieta dei pazienti con carcinoma della prostata sono utili nel ridurre la progressione della malattia dopo il fallimento del trattamento curativo con la chirurgia o la radioterapia. agenti fitoterapici (polifenoli) con potenziali benefici in pazienti con carcinoma della prostata sono: le catechine del tè verde, la curcuma, Granada, sulforofanos e indolo-3-carbinolo in verdure crocifere (broccoli, cavolfiori, cavoli), aglio, funghi (shitake , maitake), il resveratrolo (vino rosso), lo zenzero, il licopene (pomodori), cioccolato nero. I meccanismi con cui gli effetti antitumorali verificano sviluppare diversi livelli cellulari (inibizione della proliferazione, arresto del ciclo cellulare, induzione di apoptosi, etc.). In una ricerca condotta nel Regno Unito, randomizzato, i pazienti con carcinoma della prostata localizzato sulla sorveglianza attiva trattati con una capsula contenente Granada, il tè verde, broccoli e curcuma ha mostrato i sei mesi che il PSA era salito in media del 9 % mentre quelli trattati con placebo PSA è aumentato dell'80%. In un'altra ricerca casuale completato presso la Johns Hopkins Cancer Center (USA), i pazienti con cancro alla prostata e l'aumento di PSA dal fallimento del trattamento iniziale (recidiva biochimica) hanno ricevuto 1 o 3 grammi al giorno Granada 18 mesi. Il tempo di raddoppiamento del PSA (quemarca progressione del cancro) è stato esteso da 12 mesi che iniziano il trattamento con Granada a 18,5 mesi 18 mesi. Nel 13% dei casi il PSA è sceso. 80% dei casi trattati con PSA stabilizzata Granada. Sui nostri siti web, nella sezione "Consigli per i malati di cancro" scheda troverete informazioni dettagliate sugli effetti benefici della dieta nei pazienti con diversi tipi di cancro.

Urologia presso Barcelona
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Gilberto Chechile Toniolo
Urologia

Dr. Chechile ha oltre 30 anni di esperienza pratica in centri di eccellenza. Si tratta di uno degli specialisti leader nel trattamento del cancro alla prostata con brachiterapia e attualmente dirige il Medical Technology Institute.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.