Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Roberto Martínez Álvarez
Neurochirurgia

Dr. Roberto Martinez Alvarez è un neurochirurgo di fama internazionale. E 'realizzato in diversi paesi, concesso in licenza in possesso di qualifiche eccezionali e oltre 30 anni di esperienza nella specialità. E 'uno dei maggiori esperti di radiochirurgia cerebrale; è per questo che ha pubblicato articoli su riviste mediche e scientifiche di fama internazionale e appartiene a varie associazioni mediche.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Nevralgia del trigemino: cause, sintomi e trattamento

 

Qual è la nevralgia del trigemino?

La nevralgia del trigemino è un dolore caratteristiche molto particolari. I pazienti descrivono come se si trattasse di una scossa elettrica, un crampo, situato su un lato del volto e in particolare in alcuni dei territori al nervo trigemino, che riflette la sensibilità del volto.

Questo nervo ha tre rami e il dolore può essere posizionato nella parte anteriore e in orbita o sulla guancia, estendendo l'ala del naso o della regione anteriore dell'orecchio; o, infine, nella mascella, estendendo alla base della lingua e della mascella.

Questo è un dolore di breve durata che si ripetono, che è, appaiono come esplosioni. Essi appaiono in relazione al tatto, o coincidente con masticare o parlando e sono molto invalidanti per il paziente.

 

Quali sono le cause e quali sono i sintomi?

La nevralgia del trigemino è caratterizzata da dolore in forma di cosiddetto scosse elettriche o crampi è molto specifico. E poi c'è, come ho già detto, una caratteristica anatomica radiazioni.

A volte ci sono tumori che sono la compressione e irritanti il nervo trigemino e rimuovere il tumore allevia questo problema. Altre volte, troviamo nessuna altra causa nella diagnostica per immagini e ci troviamo di fronte il cosiddetto nevralgie tipico o essenziale del trigemino.

La risposta iniziale alla terapia è spesso molto buono ed è anche un aspetto che ci aiuta a confermare la diagnosi. In particolare, il farmaco di prima linea per il trattamento di questi pazienti è la carbomazepina o Tegretol.

Inizialmente, questi pazienti migliorare con questo farmaco, ma poi riapparire crisi e dobbiamo adottare altre misure. Anche il dolore caratteristico e dormire rispetta questi pazienti, che spesso riesce a malapena a mangiare o radere nel caso degli uomini riesce a dormire qualche ora, e modo molto riposante notte.

 

Come possiamo trattarlo?

Per quanto riguarda il trattamento della nevralgia del trigemino, tranne quando vi è una causa come è il tumore che ho detto che può essere azionato con buoni risultati quando si tratta di nevralgia essenziale prima cosa da provare è farmaco. Successivamente, nella seconda linea di trattamento è radiochirurgia. Radiosurgery ha il vantaggio che non è un trattamento invasivo ed è efficace nel 80% dei pazienti affetti da nevralgia del trigemino, ma richiede da tre a nove mesi di lavoro.

Gli effetti collaterali che questo trattamento è che il 30% dei pazienti è diminuita sensibilità sul lato interessato del volto in maggior parte dei pazienti è completamente tollerabile.

In alternativa si sta eseguendo un termocoagulazione nel ganglio trigeminale, che provoca una diminuzione della sensibilità e del dolore nel 70% dei pazienti trattati. O compressione Gasser ganglio, l'inserimento di un piccolo palloncino tecnica chiamata Mullan, che si gonfia con soluzione salina e comprime le fibre nervose situate nel ganglio di Gasser, anche alleviare il dolore.

Infine in pazienti giovani possono provare il cosiddetto intervento chirurgico di decompressione microvascolare è dove il nervo trigemino è sezionato e liberato dalle arterie o vene che sono la compressione. Questa è una procedura particolarmente adatto per i pazienti con rischio chirurgico e con poca possibilità di miglioramento tra il 80% e l'85% dei pazienti trattati.

Neurochirurgia a Madrid
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione