Trapianti: usi, cronologia, complicazioni e anticipazioni

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 16/10/2017 15:57
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Un trapianto comporta la modifica di un corpo che non funziona correttamente su l' altra che fa. Per fare questo, è necessario per ottenere gli organi, sia da una persona deceduta e, in alcuni casi, un donatore vivente che dona altruisticamente.

Gli organi che possono essere trapiantati di cuore e polmoni sono in relazione con il torace, e il fegato, pancreas, intestino tenue e reni, rendendo l'addome. Essi offrono ora ottimi risultati e un grande miglioramento della qualità della vita dei pazienti.

Ancora, uno dei più grandi trapianti d'impatto è il fegato, in quanto v'è una terapia alternativa quando un'insufficienza epatica o cancro del fegato terminale.

Ci sono complicazioni che possono influenzare il successo di un trapianto. Il più temuto tra loro è che l'organo trapiantato non funziona correttamente a causa di danneggiamento durante il periodo di conservazione. Altre complicanze possono essere tecnica chirurgica o rigetto del trapianto. Per evitare questi ultimi, i destinatari devono assumere farmaci immunosoppressivi in ​​modo permanente, e può anche avere effetti negativi.

 

Cronologia di un trapianto

  1. la valutazione potenziale donatore. Ha soddisfa i criteri per la donazione? E 'perfetto? Ci sono delle controindicazioni? 
  2. Il ricevitore più adatto è alla ricerca di ogni organo. coordinatori di trapianto contatto con diverse squadre di trapianto. 
  3. Organi sono stati rimossi e comincia a preparare i recettori corrispondenti in ospedale. 
  4. Estrattori attrezzature movimento di estrazione. Tale processo deve essere estremamente coordinati come comporta diverse squadre. Nel caso in cui l'organo non è accettata, avvisa la squadra per fermare il trapianto. Se accettato, sarà solo preparare il recettore e la squadra di trapianto chirurgico è attivato. 
  5. Dopo l'intervento chirurgico, il ricevitore ICU per un paio d'ore o giorni (a seconda del suo stato) e successivamente in una camera convenzionale. Il primo giorno la funzione dell'organo trapiantato è monitorato e protocolli immunosoppressivi inizia per prevenire il rigetto. Si combatte anche l'infezione e cerca di evitare potenziali trombosi vascolare. 
  6. Lo stato prima del trapianto paziente determina in gran parte la velocità di recupero. Dopo la dimissione, deve fare un controllo sistematico del ricevitore e andare modificando il loro farmaco.

 

I progressi nel trapianto

Trapianto è una tecnica che si sta sviluppando per 50 anni e, anche se attualmente tappe meno importanti verificano perché è una soluzione molto sicuro ed efficace è in continua evoluzione. Per esempio, nel caso di trapianto di fegato, i nuovi farmaci antivirali contro il virus dell'epatite C consentono un miglioramento significativo nei pazienti con infezione dopo il trapianto.

Il trapianto problema resta la mancanza di donatori per quanto riguarda la grande necessità. Con l'invecchiamento della popolazione, i donatori hanno ogni anno che passa l'età avanzata e anche bisogno di utilizzare donatori che possono essere morti di problemi cardiocircolatori, il che significa che i loro organi possano essere di qualità entener più poveri.

Ancora, si sta lavorando sulle tecniche per migliorare la qualità degli organi attraverso una migliore conservazione. Un altro promettente linea di lavoro nel trapianto è l'induzione della tolleranza e biomarker studio per ridurre o impedire il trattamento inmunopresor e la loro tossicità associata.

Nel campo degli impianti, la Spagna è un esempio e un leader mondiale. Questo è dovuto in gran parte alla costituzione di un'organizzazione nazionale dei trapianti, con un team di professionisti che strutturano il processo di donazione e la grande risposta della popolazione. Inoltre, i team medici e chirurgici dedicati al processo di svolgere anche il lavoro di alta qualità.

Chirurgia generale a Barcelona
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Constantino Fondevila
Chirurgia generale

Dr. Constantino Fondevila completato la sua formazione in centri prestigiosi come Memorial Sloan-Kettering Cancer Center Hospital di New York e la Northwestern University Medical Center di Chicago. Autore di oltre 80 articoli pubblicati su riviste scientifiche nazionali ed internazionali, ha ricevuto numerosi premi tra cui il Young Investigator Award dalla Transplant americano Congresso e il Premio Nazionale di Chirurgia della Associazione spagnola dei chirurghi nel 2012.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.