L'importanza di mantenere abitudini sane per prevenire le malattie neurodegenerative

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 18/10/2017 04:04
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Abbastanza sonno, imparare a gestire lo stress e ridurre la quantità di cibo consumato ogni giorno ci aiuta a prendersi cura per il cervello, rallentando il danno neuronale e quindi l'insorgenza di malattie degenerative. Lo specialista in Neurologia e membro del Top Medici, il dottor Jose Manuel Garcia Moreno ci dà le chiavi per mantenere la buona salute del cervello e prevenzione di malattie.

malattie neurodegenerative

Quali sono le cause delle malattie degenerative?

Purtroppo non conosciamo ancora la causa di queste malattie intime, ma hanno molto a che vedere i cambiamenti che si verificano durante il processo di invecchiamento cerebrale. Questo dipende da un lato, il carico genetico di ciascuno di noi, ma anche notevolmente, dalle nostre abitudini di vita.

Oggi sappiamo che la genetica non è immutabile, e siamo in grado di riorientare la nostra predisposizione alle malattie modificando le nostre abitudini non salutari. Una persona che eredita una genetica favorevole e di protezione contro queste malattie possono essere privati ​​di esso, se il cervello sottoposto a pratiche no "cervello-sano".

Il più delle volte "non ereditare la malattia in sé, ma il rischio di sofferenza". Inherit significa che il rischio per la malattia si manifesta non è sufficiente per ottenere il gene o insieme di geni, ma anche un fattore aggiuntivo, che, il più delle volte è ambientale.

 

Come influenzano le abitudini, come mangiare, dormire o lo sport al nostro cervello?

influire notevolmente. Da una parte, vi è il potere. L'eccessiva assunzione di cibo, di grassi saturi in particolare, porta ad un aumento dello stress ossidativo che causa danni irreparabili ai neuroni. Limitare il consumo calorico fino al 30-40% rallenta l'invecchiamento e prolunga la speranza di vita.

Per quanto riguarda l'esercizio, aerobica moderata, come camminare o andare in bicicletta, migliora le funzioni sinaptiche neuronali, aumenta i livelli di fattori neurotrofici e il numero di neuroni dell'ippocampo; migliora in tal modo l'apprendimento, la memoria e l'ansia.

In media abbiamo trascorso 1/3 della nostra vita dormendo. Tra le tante funzioni che il sogno, uno dei più importanti è il consolidamento della memoria. Durante il sonno vengono ordinati e memorizzati i ricordi. Inoltre, si è trovato che durante neuroni sonno sono puliti di prodotti tossici generati durante l'attività mentale.

Poco sonno in quantità o qualità, per esempio, che si verifica nelle persone con apnea ostruttiva del sonno, irrimediabilmente danneggiare il nostro cervello e favorire la comparsa di entrambe le malattie del cervello neurologiche e psichiatriche.

Inoltre, le attività come ad esempio mentale, finisce mai di imparare; o sociale, evitare l'isolamento, subire delusioni o problemi, aiutare a prevenire queste malattie.

Molto spesso durante la pensione diminuisce molto l'attività mentale. Questo è un ottimo terreno di coltura per le malattie neurodegenerative noi invadono. Bisogna continuare a fare le cose che permettono il nostro cervello per mantenersi in forma. Il cervello è come un muscolo, è necessario per ricevere costantemente stimoli e, se non viene esercitata l'atrofia. La cosa peggiore che può accadere è un soggiorno in pensione a casa a guardare la TV.

 

E lo stress, quanto a lungo termine colpisce il nostro cervello?

Lo stress ha un effetto nocivo sulla nostro cervello. Come risultato di uno stress continuo, giorno dopo giorno, il cervello è "bagnata" glucocorticoide, un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali e, ad alti livelli nel sistema nervoso, ha conseguenze mortali sui neuroni.

Inoltre, i corticosteroidi producono l'atrofia dell'ippocampo, una struttura del cervello che svolge un ruolo chiave sia nella regolazione della memoria e stress neuroendocrino; e nella produzione di nuovi neuroni. In conclusione, lo stress promuove invecchiamento precoce del cervello.

Oggi, viviamo in una società malata che non genera malattie in grado di dare alla vita il suo vero significato. In generale, le persone vivono senza pensare se stanno facendo giusto o sbagliato e se possono distinguere il fondamentale dall'accessorio. La mancata per distinguere questo crea un sacco di stress.

 

Quali sono i primi sintomi o segni per individuare queste malattie?

La natura è saggia e avverte sempre. Molte di queste malattie sono iniziati con queste cose sottili come cambiamenti di odore o il sonno; a volte con cambiamenti di umore. Il problema è che questi sono molto aspecifici e non sono sempre l'inizio di una malattia neurodegenerativa. Dobbiamo essere in allerta quando un adulto, senza storia comincia con una sindrome depressiva o cambiamenti di carattere, perché spesso questi cambiamenti possono essere l'inizio di una demenza.

Oggi, non abbiamo alcun trattamento curativo, ma solo trattamento sintomatico per queste malattie. Di qui, l'importanza di imparare come prevenirli.

Neurologia a Sevilla
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Jose Manuel García Moreno
Neurologia

Dr. García Moreno è uno specialista in neurologia ed esperto nella diagnosi e nel trattamento di cervello, come disturbi del movimento (il morbo di Parkinson, malattia di Huntington, Gilles de la Tourette malattia, distonia, ecc), la malattia di Alzheimer e altre forme di demenza, ADHD adulti, mal di testa, ictus, ecc Aree di interesse su cui ha scritto numerosi articoli per riviste mediche nazionali ed internazionali

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.