Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dra. María Luz García García
Pneumologia pediatrica

Capo della dell'Ospedale Pediatrico Severo Ochoa a Madrid. Specialista in Pediatria e Pediatrica Pneumologia accreditato dalla Società Spagnola di Pneumologia Pediatrica. Autore di oltre ottanta pubblicazioni nazionali e internazionali in materia di infezioni respiratorie e asma infantile.

Altamente qualificato, con oltre 20 anni di esperienza e coinvolti con i loro pazienti, che offre la possibilità di consultare i loro dubbi o problemi per telefono, email, whatsap, ecc fuori dell'orario d'ufficio professionale. Questo rappresenta un significativo valore aggiunto conseguente tranquillità dei genitori dei loro piccoli pazienti.

DR. Serve solo bambini

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Bronchiolite nei neonati

Bronchiolite è una malattia comune in questo periodo dell'anno. Essa colpisce i bambini di età compresa tra sei mesi e due anni. È importante conoscere le cause, sintomi e trattamento in modo che possa prevenire.

La bronchiolite è un'infezione dei bronchi più piccoli che colpisce i bambini sotto i due anni e in particolare quelli sotto i sei mesi. Esperti in Pneumologia dicono, ma si possono verificare durante tutto l'anno, vi è un picco endemica accade ogni inverno, tra i mesi di novembre a marzo.

 

Cause di bronchiolite

bambino che dorme La malattia è causata da un virus, il più comune è la cosiddetta RSV, anche se ci sono altri meno comune che può causare, ad esempio rhinovirus o Metapneumovirus.

Virus respiratorio sinciziale (RSV) è un virus molto resistente e rapida dispersione. Si trasmette attraverso le goccioline lasciato in aria quando tossisce meno di un metro da un'altra persona e, soprattutto, per le mani. Si può resistere, mantenendo la sua infettività per diverse ore su qualsiasi superficie.

 

I sintomi della bronchiolite

Di solito inizia come un comune stitico con ostruzione nasale, tosse e febbre alcuni non molto alto. Tuttavia, nel corso dei prossimi 3-4 giorni, la tosse si intensifica in accessi, e può essere accompagnata da mancanza di respiro e suoni respiratori come dispnea o affanno.

Questi sintomi di solito durano circa una settimana, anche se è nei primi 2-3 giorni in cui il quadro clinico peggiora si verifica frequentemente.

La malattia tende ad essere più grave nei bambini più piccoli, in particolare quelli meno di tre mesi, nei neonati prematuri e quelli affetti da una malattia cardiaca congenita. In questi casi si deve consultare il medico quando compaiono i primi sintomi.

Spesso, dopo un primo infanti bronchiolite presentare altri episodi simili a quelli dei sintomi iniziali bronchiolite quando raffreddori sono tornati. Alcuni studi hanno anche dimostrato che i bambini che hanno trascorso una bronchiolite nei primi mesi di vita che si verifica durante la tarda infanzia e l'adolescenza aumentato rischio di sviluppare asma rispetto ai bambini che non hanno mai avuto bronchiolite.

 

Segnali di pericolo

  • Pediatra con il bambino Il bambino respira sempre più velocemente, segnerà le costole o dimenando respirazione addominale
  • Mancanza di respiro con colpi, vomito o mangime rifiuto
  • Colore pallido o violetto intorno alle labbra

 

Trattamento bronchiolite

Non c'è medicina cui efficacia è stata dimostrata nel trattamento della bronchiolite. Fortunatamente, la maggior parte dei casi sono relativamente miti. Tuttavia, sono necessarie altre misure di sostegno a casa fino a quando la condizione è risolta. Alcune raccomandazioni sono:

  • Mantenere le narici permeabili o lavaggi nasali per aspirazione delle secrezioni
  • Posizione Semiincorporada
  • Cibo distribuito e frazionati poppate frequenti
  • Monitor per sintomi o segni premonitori. Se lo fanno, è necessario consultare di nuovo con il pediatra, e che tra il 1 e il 3% di bronchiolite richiedono il ricovero ospedaliero, di solito per la somministrazione di ossigeno.

 

Prevenzione della bronchiolite

Alcuni semplici accorgimenti possono ridurre la probabilità di bambini che sono infettati:

  • Chiunque toccherà il bambino (o suoi utensili) precedentemente lavarsi le mani con acqua e sapone.
  • Utilizzare fazzoletti monouso e buttarli subito dopo l'uso
  • Evitare di esporre i bambini a fumare tabacco da fiuto e ambienti con alte concentrazioni di persone
  • Nel caso di avere fratelli, si lava le mani accuratamente con acqua e sapone quando si torna da scuola o cura dei figli
  • Evitare, per quanto possibile, il contatto del bambino con chi è che cola
  • Alimenti con l'allattamento al seno esclusivo per i primi sei mesi di vita
Pneumologia pediatrica a Madrid
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione