Sai le fasi del morbo di Parkinson?

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 09/10/2017 18:54
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Morbo di Parkinson è una malattia degenerativa di origine sconosciuta sofferenza in Spagna circa 80.000 persone. Nei casi che iniziano al di sotto dei 45 fattori genetici sono importanti. Al contrario, nei casi normali (oltre 45 anni), questi fattori giocano un ruolo limitato.

Ma non molto ben sappiamo perché- che il Parkinson è meno comune nei fumatori, caffè e probabilmente riduce il rischio di autismo.

 

Fasi di Parkinson

 

Fase premotoria di Parkinson

tenendosi per mano Parkinson comincia molto tempo prima della diagnosi, che è nota come fase di pre-motoria. Ecco i primi sintomi compaiono: la stipsi e disturbi dell'olfatto perdita acutezza del senso. Questi sintomi negli anni precedenti la comparsa dei sintomi tipici dei motori malattia.

Un cambiamento molto caratteristico in fase premotoria è chiamato il disturbo di fase di sonno REM, che è che durante il sonno, il soggetto si muove molto, discorso, o anche grida. Questo è perché sono connessioni difettose che dovrebbero impedire i "sogni" non ha avuto un raduno a motore. Questo disturbo viene diagnosticato con studi di sonno (polimnografía).

 

fase motore Parkinson

La diagnosi di Parkinson viene effettuata quando iniziare le manifestazioni motorie, noto come motore monofase. La goffaggine, "acinesia" in linguaggio medico, è sempre presente ed è il sintomo più invalidante. Le sue manifestazioni nella vita di tutti i giorni sono il cambiamento di dimensione del carattere, la scrittura di difficoltà, il fissaggio dei lacci delle scarpe, la mancanza di movimento del braccio skateboard etc. Il tremore noto come "riposo" in linguaggio medico, è un'altra caratteristica sintomi della malattia. Quel tremore non è raro, tuttavia, circa un terzo dei pazienti non arrivano mai a sviluppare. In aggiunta a questi sintomi, il medico osserva durante la scansione di un tipo di caratteristica di rigidità chiamato "ruota dentata".

Secondo gli specialisti in neurologia , quando la malattia progredisce, disturbi dell'andatura sorgono in alcuni casi la perdita di memoria.

 

Il trattamento della malattia di Parkinson

Una volta che la malattia sono alcuni farmaci che possono rallentare la sua progressione viene diagnosticata. Il trattamento "sintomatica" è buono, efficace e permette per i primi anni di condurre una vita normale, con l'unico inconveniente della dose giornaliera di farmaci. Col progredire della malattia, ci sono tre tipi di trattamenti per migliorare la qualità della vita dei pazienti e alleviare i sintomi. Tali trattamenti sono: Il posizionamento degli elettrodi nel cervello, iniezione continua di una sostanza chiamata apomorfina, o somministrazione attraverso lo stomaco di un'altra sostanza chiamata Duodopa.

Infine, commentando che le indagini sulle cause della malattia e nuovi trattamenti è molto attiva, sia in Spagna che all'estero, quindi dobbiamo aspettarci il futuro con speranza ed entusiasmo.

Neurologia a Madrid
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. José Antonio Molina Arjona
Neurologia

Dr. Molina Arjona è Dottore in Medicina presso l'Università Complutense di Madrid e uno specialista in neurologia via MIR. Fin dalla sua istituzione nel 2005, dirige il "Centro Malattie Neurologiche Molina Arjona" a Madrid, dove esercita la sua attività come un neurologo. Dal punto di vista accademico Dr. Molina ha diretto numerose tesi di dottorato hanno anche collaborato su più di 100 articoli scientifici su riviste nazionali ed internazionali. Inoltre, il Dr. Molina è stato vice direttore della spagnola Journal of Neurology nel periodo tra il 2007 e il 2011. Il medico è anche fondatore e presidente delle Neuroscienze della Fondazione e l'invecchiamento.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.