Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Benjamín Guix Melcior
Oncologia radioterapica

Lui è un'autorità in materia di radiazioni e attualmente dirige la Fondazione IMOR. Ha pubblicato più di 200 articoli e più di venti libri sulla specialità. E 'stato ampiamente riconosciuto dai premi professione: Premio della American Society Brachiterapia (ABS) 2009 Premio della Società Europea per la Therapeutic Radiology e Oncologia (ESTRO) 2007 International Award Brachiterapia (ASTRO) 2000, tra gli altri.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Brachiterapia, la migliore alternativa per il cancro alla prostata

L'Institut IMOR è un centro di riferimento per i trattamenti oncologici. Pioneer in Spagna su tecniche come la radioterapia guidata dalle immagini o brachiterapia, servita attraverso il Centro di Barcellona Medical (BCM), un buon numero di pazienti stranieri. Benjamin Guix è il direttore medico della fondazione.

Che cosa è la brachiterapia?

La brachiterapia è una forma di trattamento di un tumore con radiazioni dal posizionamento nel paziente di sorgenti radioattive. Il vantaggio principale è che questa è una dose molto alta di radiazione è data ad alcuni punti specifici senza attraversare altro organo o la zona di tessuto sano interesse treat vicinanze. È come un trattamento guidato.

Come questo può essere realizzato?

In primo luogo, dopo l'applicazione di un po 'di anestetico locale nella zona da trattare, deve essere posto applicatori che continueranno il percorso dopo sorgenti radioattive esterne. Utilizzando il controllo immagine con ultrasuoni o uno scanner, cateteri molto fini vengono inserite nella zona interessata e poi uno scanner o tac è fatto in modo che il computer possa calcolare la distribuzione di dose, cioè, la velocità e mentre la sorgente radioattiva deve essere fermato a ciascuno dei punti. La dose in ciascuno è quasi trascurabile ma la somma di tutti è in grado di distruggere completamente le cellule tumorali non irradiato circostante cellule sane. Lo scopo di questo trattamento è di curare e preservare senza danneggiare gli organi.

Può brachiterapia da sola, eliminare tutte le cellule tumorali, o essere integrato con altri trattamenti?

In alcuni casi, la brachiterapia è al cento per cento guarire se stesso, mentre in altri, invece, deve essere combinata con la radioterapia esterna, perché è necessario disporre di un più ampio margine di sicurezza. Comunque sono trattamenti molto individualizzati che variano a seconda della natura di ciascun caso.

Che cosa di più tumori sono di solito trattati con questa tecnica?

Prima della prostata. In questo caso, questa tecnica dà risultati fenomenali: dieci anni di follow-up in Spagna, oltre il 98% delle persone sequestrate hanno superato la malattia con sequele minimo e può fare la vita quasi normale in ogni modo. La brachiterapia è utilizzato anche per molti anni nel trattamento dei tumori ginecologici, la chirurgia può essere controproducente in molti casi; molto usato anche in tumori della mammella, consentendo ottimi risultati estetici. Abbiamo pazienti trattati per più di venti anni, con risultati fenomenali. Inoltre, ogni volta che si sviluppano le tecniche migliori che rendono i trattamenti più confortevole, più veloce e meno aggressivo.

Con brachiterapia anche diminuire gli effetti collaterali di tale trattamento?

La nostra sfida è di guarire meglio senza causa postumi; che dopo sei mesi o dieci anni per finire alcuni di questi trattamenti, il paziente non sarà nemmeno a ricordare che essa ha. Questa è la nostra più grande soddisfazione, che la guarigione il prezzo bológico è minima. I trattamenti che meglio consentano di raggiungere questo obiettivo radioterapia e la brachiterapia.

Oncologia radioterapica a Barcelona
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione