I progressi nella chirurgia dei tumori al cervello

Autore: Dr. Bartolomé Oliver Abadal
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Quali tipi di tumore al cervello lì?

Siamo in grado di distinguere tra tumori benigni sono tumori che crescono alla base del cranio o comprimendo il cervello dai ponti, e dei tumori che si sviluppano all'interno del cervello. Questi tumori sono per lo più maligni e hanno una prognosi peggiore rispetto a quelli che comprimere solo il cervello.

Quello che abbiamo oggi avanzate tecniche in chirurgia per i tumori del cervello?

Ci sono stati grandi cambiamenti nel campo della neurochirurgia, a parte il solito microchirurgia endoscopica chirurgia oggi usiamo che porta a tumori che appaiono alla base del cranio, come ho detto, sono viene usato tumori benigni, questa chirurgia sviluppa dal naso e che spesso può evitare di dover fare ciò che noi chiamiamo una craniotomia.

Abbiamo anche introdotto tecniche per l'uso di immagine intraoperatoria in modo che al momento della chirurgia può essere confermata da scansione o la RMN del l'esistenza di tumore residuo e l'aggiornamento in tal modo il sistema di navigazione intraoperatoria, che è come un GPS per la interventi chirurgici.

Un altro campo che ha rivoluzionato i risultati è quello di monitorare la funzione dei nervi e corretto cervello può individuare le aree cerebrali importanti per la lingua o movimento ed evitare che danneggiare o monitorare la funzione di importanti nervi cranici quali nervo facciale il nervo dell'udito, visivo, in modo da preservare che tali funzioni. In aggiunta abbiamo beneficiato la diagnosi di immagine preoperatoria con la quale siamo in grado di conoscere la posizione delle funzioni cerebrali anche nelle immagini che abbiamo di loro nei sistemi di navigazione intraoperatorie, questo è fatto da magnetomografía, fMRI e trattografia.

resezione inoltre recentemente introdotto dei tumori cerebrali maligni guidati da fluorescenza, un prodotto che il paziente viene somministrato un precedente intervento chirurgico e durante l'intervento da uno speciale sistemi ottici utilizzati possono vedere il tessuto differenziato tessuto tumorale normale cerebrale che fornisce un'immagine fluorescenza positiva e possiamo fare una resezione più completo.

Quali sono i risultati dopo l'intervento chirurgico per il tumore al cervello?

Come accennato in precedenza, dobbiamo differenziare i benigne da tumori maligni. Nei tumori benigni il tasso di guarigione è molto elevata, praticamente tutti raggiunto almeno un controllo della crescita tumorale, se è vero che in alcuni casi tra 5 e 8% dei casi, possono ripresentarsi questo nuovo tumore e richiedono un trattamento a lungo termine. Questi pazienti possono tornare alla loro vita quotidiana dopo 10 a 15 giorni dopo l'intervento chirurgico, la maggior parte in un mese.

Nel caso di tumori maligni la prognosi è più grave e ottenere cure in alcuni ma maggior parte dei tumori di elevata malignità hanno un tasso di sopravvivenza del tra i 18 mesi ei due anni e il loro ritorno alla vita normale è in ritardo per 3 o 6 mesi a causa di dover trattamenti complementari come la radioterapia.

Quali sono i sintomi di tumori cerebrali?

I sintomi del tumore del cervello variano ampiamente a seconda sulla zona che colpisce il tumore al cervello. Essi possono essere modificati vista, perdita o compromissione dell'udito, malattie endocrine se incidono la ghiandola pituitaria, anormali funzioni superiori (ragionamento, memoria, giudizio) o cambiamenti nei movimenti o nel coordinare il movimento. Ci possono essere anche mal di testa e il tipo di crisi epilettiche o perdita di coscienza di crisi.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Bartolomé Oliver Abadal
Neurochirurgia

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle la pubblicità relativa alle sue preferenze, nonché analizzare le sue abitudini di navigazione. L'utente ha la possibilità di configurare le proprie preferenze QUI.