Epilessia notturna

Che cos'è l'epilessia notturna?

Nocturnal L'epilessia è una malattia di origine nevrotica, che disturba il sonno. Tale ripartizione solito si verifica durante l'infanzia e l'adolescenza ed è caratterizzata da brevi periodi durante la notte. Questo epilessia e altera frammenti dormono fasi, rendendo i benefici del sonno a causa di iperattivazione dei diversi gruppi neuronali sono ridotti.

Questo l'epilessia si manifesta di solito sotto forma di crisi hipermotoras, crisi con movimenti complessi che interessano il tronco e arti superiori. Queste crisi cominciano spesso bruscamente, ma ancora i sintomi, alla fine, ci potrebbero essere diversi in una sola notte e vanno da uno a venti alla settimana.

I sintomi di epilessia notturna

L'epilessia notturna si manifesta in modo motore, con brevi movimenti degli arti ripetitivi e adottando posture anomale. Queste crisi spesso preceduti da un alone che può essere sensibile, psichico o autonomo. Nel epilessia notturna può anche portare sbavando, vomito o bagnare il letto.

Durante convulsioni possono dare grida, geme o lamenti, che possono essere confusi con incubi. La persona che soffre può anche alzarsi dal letto, che può essere confuso con sonnambulismo.

Nocturnal L'epilessia è una malattia di origine nevrotica, che disturba il sonno.

Quali sono le cause di epilessia notturna?

La causa originale delle crisi epilettiche è sconosciuta oggi, ma sembra essere dovuto a cambiamenti nell'attività elettrica del cervello durante le fasi del sonno. Notturna del lobo frontale epilessia è il primo ad essere associato ad una causa genetica, in particolare per i geni che codificano i recettori nicotinici neuronali.

Può essere prevenuta?

L'epilessia può essere evitato in alcuni casi, ma più importante è quello di evitare i fattori di rischio. Questi fattori di rischio sono la mancanza di sonno, l'assunzione di bevande alcoliche, febbre alta, droghe illegali, lo stress e la spia lampeggia.

Qual è il trattamento?

Il principale trattamento applicato in epilessia notturna sono farmaci anticonvulsivanti come carbamazepina, valproato, gabapentin o oxcarbazepina. Si può anche considerare l'utilizzo di chirurgia o SNV da dispositivi impiantati chirurgicamente.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..