Chirurgia della cistifellea

Chirurgia cistifellea la procedura chirurgica viene eseguita per rimuovere la cistifellea, un organo situato nella parte inferiore che serve fegato e bile riserva. La rimozione è indicata quando il paziente ha dolore o sintomi causati dalla formazione di calcoli (pietre) nella cistifellea. Operazione cistifellea può essere minimamente invasiva o aperto. Nel primo caso, il chirurgo farà tre o quattro incisioni nell'addome e uno dei fori, inserire un laparoscopio (un tubo sottile e illuminato collegato ad una telecamera che permette l'interno della cavità) e altri strumenti per la procedura. Poi anche il gas con un ago inserito per espandere l'addome e tagliare il dotto biliare e vasi sanguigni che portano alla cistifellea. Infine, rimuoverà l'organo. Quando la malattia è più grave o ci sono complicazioni durante l'intervento chirurgico alla cistifellea, ha eseguito un'operazione di apertura. Si tratta di fare un piccolo taglio nell'addome per aprirlo e rimuovere la cistifellea attraverso l'incisione.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..