Vantaggi e rischi della chirurgia cardiovascolare minimamente invasiva

Autore: Dr. José Francisco Valderrama Marcos
Pubblicato: | Aggiornato: 23/10/2017
Editor: Top Doctors®

Chirurgia Cardiovascolare procedure cardiovascolari mini-invasive basate su accesso minimo. Specialisti utilizzano tecniche particolari per ridurre le dimensioni delle incisioni. Ecco perché a volte i singoli strumenti per facilitare le manovre sono necessari attraverso piccole incisioni.

Quali sono i vantaggi della chirurgia cardiaca minimamente invasiva?

Con diminuendo la dimensione delle incisioni si diminuisce anche cicatrici. Questo riduce la possibilità di infezione e sanguinamento, e la probabilità che la ferita aperta dopo l'operazione. Un altro vantaggio è che riducendo le dimensioni della ferita, il dolore dopo l'intervento chirurgico è più piccolo, più veloce e, di conseguenza, l'ospedale soggiorno recupero più brevi.

Quali sono i rischi di questo tipo di intervento?

I rischi della chirurgia minimamente invasiva sono inferiori a quelli della chirurgia convenzionale, a causa delle dimensioni più piccole della ferita. Tuttavia, nel caso in cui il professionista ha la necessità di migliorare la visibilità, è possibile espandere il campo di incisioni chirurgiche e trascorrere un intervento chirurgico accesso minimo al convenzionale, con tutti i suoi rischi.

Che cura dovrebbe seguire il paziente dopo l'intervento?

Paziente postoperatoria è la stessa di quella di qualsiasi chirurgia cardiovascolare. La differenza, come abbiamo detto, è la riduzione del dolore e degenza, poiché le ferite sono molto più piccoli. In realtà, è comune che il paziente può camminare passato solo 48 ore dopo l'intervento.

Cardiochirurgia a Málaga
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. José Francisco Valderrama Marcos
Cardiochirurgia

Prestigioso specialista in chirurgia cardiovascolare, il Dott Valderrama Marcos ha una laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Malaga dal 1997 e Dottore in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Granada dal 2002. Attualmente è chirurgo cardiovascolare presso l'Ospedale Regionale di Malaga (ex Carlos Haya) del servizio sanitario andaluso, in aggiunta a frequentare livello privato Vithas San Antonio Park Hospital, nella sua clinica in ospedale Angelo e vita Sun & clinica. Autore di vari articoli pubblicati in pubblicazioni di riviste e recensore nazionali ed internazionali. Membro del Consiglio della Società andalusa di Chirurgia Cardiovascolare. Nel corso della sua carriera ha unito il suo lavoro professionale con l'insegnamento, le conferenze in numerosi corsi, tra cui la Facoltà di Medicina dell'Università di Malaga.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.