Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Ángel García de Jalón Martínez
Urologia

Dr. García de Jalón ha una lunga carriera e ha sviluppato il loro lavoro quotidiano in prestigiosi ospedali nazionali e centri medici. Specializzata in urologia è un esperto nel campo della Urooncología e Chirurgia minimamente invasiva (laparoscopica e Chirurgia endourologica), uno dei pionieri nello sviluppo di tecniche laparoscopiche presso l'Ospedale Universitario Miguel Servet a partire dal 2004, con particolare enfasi sulla prostatectomia radicale laparoscopica per la gestione del cancro alla prostata. Inoltre, è anche un pioniere nell'applicazione della no-bisturi vasectomia senza aghi a Saragozza.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Tutti i dettagli su prostatectomia

La prostata è una ghiandola delle dimensioni di una noce situata sotto la vescica e del retto prima, la cui funzione è la creazione di un liquido che migliora la qualità di sperma e quindi aumentare la fertilità. Da 50 anni spesso soffrono di patologie diverse, come iperplasia prostatica benigna, l'allargamento della prostata; cancro alla prostata o prostatite, infezioni delle vie urinarie. In alcuni casi il trattamento più efficace è la rimozione parziale o completa.

 

un'operazione alla prostata prostatectomia

Mezzi rimuovere la prostatectomia prostata. Questo termine comprende due tipi completamente diversi e con diversi obiettivi interventi chirurgici.

È possibile rimuovere parte della prostata nei pazienti con sintomi urinari che non possono essere controllati con un trattamento medico. In questo caso la parte centrale della prostata, che comprime l'uretra e impedire la fuoriuscita di urina dalla vescica viene rimosso. Questo intervento con gli attuali progressi tecnologici, di solito eseguita per via endoscopica quasi sempre chiamato resezione transuretrale; senza dover eseguire un intervento chirurgico aperto, che riduce notevolmente il tempo di entrata e di recupero.

Quando la prostata viene rimosso dalla presenza di un cancro, questa chirurgia è chiamato prostatectomia radicale. Questo intervento è molto più complessa in quanto richiede la rimozione dell'intero prostata, vescicole seminali e talvolta linfonodi nella zona. Dopo la rimozione della ghiandola è necessario ricostruire il tratto urinario sutura vescica all'uretra. Con il completamento di questa chirurgia laparoscopica viene notevolmente ridotto il tempo di recupero.

 

Prostatectomia: In quali casi è fatto

Chirurgia per iperplasia prostatica benigna (BPH) è indicato dai sintomi presentati dal paziente. Quando queste generano una perdita di qualità della vita e non può essere controllato con farmaci per via orale, la chirurgia è indicata. un'operazione alla prostata

Nel caso del cancro alla prostata localizzato, ci sono varie opzioni di trattamento in urologia a seconda dell'età, tipo di tumore del paziente e malattie associate che potrebbero aumentare il rischio chirurgico, ma oggi, il trattamento più comunemente usato è un intervento chirurgico radicale.

 

prostatectomia postoperatoria

In caso di intervento chirurgico BPH, il paziente viene dimesso solito entro due giorni dall'intervento. Fin dall'inizio si noterà un aumento del flusso urinario e più facili da svuotare la vescica. In alcuni casi, durante i primi giorni di sintomi irritativi possono persistere rendere il paziente urinare spesso fino rese infiammazione postchirurgico. Dovrebbe essere molto fastidioso trattati con farmaci per via orale fino a quando non rinunciare subito dopo l'intervento.

Dopo aver eseguito una prostatectomia radicale laparoscopica, il paziente viene dimesso solito entro due giorni di intervento chirurgico, ma in questo caso eseguono un catetere vescicale per proteggere la sutura tra la vescica e l'uretra fino cicatrizzazione di 10 - 14 giorni. Sebbene la sonda, tranne sforzo fisico, il paziente può essere già recuperando la solita routine. Poi il tubo viene rimosso e il paziente può inizialmente presente con la riabilitazione perdita di urina esercizi del pavimento pelvico, di solito corretto a breve.

 

Dopo l'intervento chirurgico alla prostata cura

Dopo la resezione della prostata per BPH, la chiave è quello di bere molti liquidi in modo che se si verifica qualche piccola emorragia, non coaguli di sangue che potrebbero intasare la forma del tratto urinario. Una volta passato il post-operatorio il paziente deve seguire controlli annuali per la diagnosi precoce del cancro della prostata, per non aver tolto la ghiandola nella sua interezza, questa malattia potrebbe apparire come qualsiasi altro uomo della sua età.

Nel caso di prostatectomia radicale laparoscopica, il paziente subisce trattamento locale di ferite risultati fino 7-10 giorni dopo l'intervento. Il catetere urinario resterà 15 giorni, senza specificare questo cure particolari. Successivamente controlli oncologici devono essere effettuati tramite PSA regolare (antigene prostatico specifico). Se questi controlli stanno andando bene, il paziente non ha bisogno di ulteriori trattamenti.

 

A cura di Roser Berner Ubasos.

Publicado por: Roser Bernés Ubasos

Urologia a Zaragoza
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione