Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Óscar Cáceres Calle
Allergologia

Esperto di fama in Allergologia e Immunologia. Dr. Oscar Cáceres Street è un esperto di intolleranze alimentari e allergie. Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica presso l'Ospedale Universitario di Navarra e dottorato di ricerca con distinzione "cum laude" presso l'Università di Navarra. Attualmente è il direttore medico del medico SHC specializzato nella diagnosi, il trattamento e la ricerca di malattie causate da unità cibo.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

"Tutti i cibi possono causare intolleranza"

L'intolleranza alimentare è causato effetti collaterali dopo l'ingestione di un alimento o di parte di esso. Allergy differenzia il meccanismo con cui è prodotto: allergia è causata da un meccanismo immunologico che coinvolge gli anticorpi IgE, mentre l'intolleranza è causata da meccanismi immunitari che possono essere o non essere. Nel primo caso troviamo intolleranza come celiachia (dove vengono prodotti anticorpi IgA) e histaminosis (che è una risposta immunitaria a livello cellulare). Nel secondo caso è intolleranza al lattosio, per esempio.

Tutto può causare intolleranze alimentari? Quali alimenti spesso provocano?

Tutti gli alimenti possono causare intolleranze. Latte, frumento e uova sono i più la causa.

Qual è la causa di intolleranza?

Ci sono molte cause, come ad esempio i cambiamenti ormonali durante la gravidanza, infezioni dell'intestino (parassiti intestinali, infezioni da batterio Helicobacter Pylori), malattie che colpiscono l'apparato digerente (celiachia, morbo di Crohn e colite ulcerosa), interventi in chirurgia tratto digestivo, allergie, etc.

Esiste un metodo per prevenire o individuare intolleranze alimentari?

Non esiste un metodo per prevenire l'intolleranza. Una persona può fare una intollerante cibo in qualsiasi momento della sua vita, ma è stato di mangiare questo cibo per anni senza problemi.

Quali sono i sintomi di intolleranza alimentare?

L'intolleranza di solito causano sintomi che non sono immediati, che non fa sospettare che si riferiscono al cibo: Mal di testa, muscolare o articolare; I sintomi gastrointestinali come la digestione lenta, stipsi, diarrea, gas e fastidio allo stomaco; stanchezza; cambiamenti nella temperatura corporea, la memoria, l'attenzione, sonno, pelle; orecchio squillare; bruxismo; sbavando; incapacità di perdere peso, etc.

Molti di questi pazienti possono essere diagnosticati con fibromialgia, cefalea tensiva o emicrania, sindrome del colon irritabile, la pelle atopica e sovrappeso di causa sconosciuta.

Quali raccomandazioni può seguire una persona con intolleranza? Potrebbe essere questo?

Il trattamento più semplice sarebbe una dieta terapeutica personalizzata, che eviterebbe alimenti cui il paziente ha intolleranza. Se fatto correttamente, queste intolleranze possono spesso essere superati e il paziente può riprendere a mangiare questi alimenti. Ci sono anche il trattamento farmacologico con antistaminici, immunomodulatori, antiossidanti e immunoterapie specifiche. Possono anche essere eseguite ricoveri per alimentare la desensibilizzazione e trattamenti per il controllo dei sintomi sulla base di bassa intensità dei campi elettromagnetici.

Allergologia a Sevilla
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione