tecniche chirurgiche minimamente invasive

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 07/10/2017 10:18
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Il chirurgo ortopedico e membro del Top Medici, Dr.. Jaume Soler Subirats, coordina un team di esperti in Unità di chirurgia mininvasiva. Si è laureato con lode presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l'Università di Barcellona, ​​ha fatto parte del team, il dott. Gil Ojeda sulla sedia del professor Piulach, Clinica Alliance e Civic Center Perecamps. 14 anni è dedicato a mini-invasiva (TMI).

In collaborazione con il Dr.. Ferran Lafuente Rodes, traumatologo e chirurgo ortopedico, ex capo di chirurgia ortopedica presso la Clinica S. Cuore, stanno facendo la TMI in anca, ginocchio, piede, mano e della colonna vertebrale, che accorcia il recupero del paziente e riduce al minimo il dolore post-operatorio .

Le tecniche chirurgiche migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da osteoartrite in diverse articolazioni. Le protesi mammarie in anca, ginocchio e spalla è una pratica comune per anni.

Attualmente, queste protesi possono essere eseguite con nuove tecniche, chiamate "tecniche minimamente invasive" decrescenti muscoli e legamenti lesioni, consente la mobilizzazione precoce e ridurre il dolore post-operatorio.

lesione degenerativa della mano più frequente è il "pollice rizarthrosis" che influenzano il movimento di "clip" impedisce in larga misura, il lavoro quotidiano della persona interessata.

Attualmente, trapezio plastica restituire i movimenti e deformità eliminare questo osso, eliminando il dolore in tutti i casi e permettendo piena mobilitazione.

deformità del piede possono essere risolti con la chirurgia percutanea, che viene eseguita in anestesia locale e un puntiformi incisioni. Essa viene eseguita su base ambulatoriale, in modo che sia tempo abbreviare chirurgici e la successiva ripresa.

Queste tecniche permettono, con l'uso di scarpe speciali, piedi da giorno. Il dolore è minimo e quindi la necessità di prendere antidolorifici è testimonial.

La tecnica percutanea ci permette di correggere l'alluce valgo (borsiti), martello, sovraccarico metatarsale e altre deformità delle dita antiestéticasymuy dolorosa. La correzione dello sperone tallone e fascite plantare sono anche corretto con questa tecnologia.

Per il trattamento di ernia del disco, discipline multiple sono combinati a seconda dei casi: l'uso di ozono, Orthokine® (siero preparato con il sangue del paziente che fornisce un effetto anti-infiammatorio, riduzione del dolore e della cartilagine protettiva), DISCOGEL e radiofrequenza giù come terapia minimamente invasiva, alternativa alla laminectomia e rimozione parziale del disco, che consentono la durata della permanenza in ospedale è tra 4 e 6 ore.

Chirurgia mini invasiva è il futuro, ma questo, in quanto consente di risolvere sempre più patologie, riducendo sempre dolore e accorciando le postoperatorio.

Traumatologia a Barcelona
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Jaume Soler Subirats
Traumatologia

Dr. Jaume Soler Subirats è leader nella specialità di traumatologia e più specificamente nel trattamento di ernia del disco. Attualmente dirige l'Unità di chirurgia mininvasiva per il trattamento di ernia del disco con il "Triple Terapia".

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.