Rischio di gravidanza da fecondazione in vitro

Autore: Dra. Ana Belén Garrido Quijano
Pubblicato: | Aggiornato: 21/10/2017
Editor: Top Doctors®

Dal primo FIV avrà luogo nel mondo 37 anni fa, questa tecnica viene eseguita normalmente in molti paesi. Grazie ad esso è stato reso più di 4 milioni di nascite nel mondo.

Fecondazione in vitro è diventata una tecnica di routine in molti paesi, diventando un metodo sicuro di rimanere incinta. Inoltre, non è stato dimostrato che il fatto subiscono procedura di fecondazione aumenta il rischio di alcuni tumori. C'è anche alcuna prova per dimostrare che l'aumento nei primi mesi perdita fetale fecondazione in vitro.

Grazie alle nuove tecnologie e la recente aggiunta di vetrificazione uovo, i pazienti oncologici preservare la loro fertilità possono sorgere quando possono sviluppare una gravidanza.

 

Rischi di fecondazione in vitro

Tuttavia, è stato dimostrato che i pazienti sottoposti a IVF sono pazienti con aumentata ostetrico rischio. Il rischio di preeclampsia è più elevato in questi pazienti, specialmente in gravidanze gemellari. Eppure, questo rischio aumenta solo leggermente.

Ci sono anche indicazioni che le gravidanze da fecondazione in vitro hanno il rischio di difetti alla nascita, anche se esso sembra che sia più legato al tempo della subfertilità della coppia con la tecnica stessa.

testicolare Tambre biopsia

Un altro rischio dimostrato è l'aumentata incidenza di gravidanze multiple, secondo il numero di embrioni trasferiti durante IVF. Il tasso di gravidanze gemellari spontanee è compreso tra 1 e 1,35%, mentre la fecondazione in vitro in questa percentuale aumenta tra il 15 e il 25%. Queste gravidanze sono associate a complicazioni neonatali principalmente legate alla prematurità (sindrome da distress respiratorio, emorragia intraventricolare, la polmonite) che aumentano il tasso di mortalità neonatale fino a 6 volte. Questi bambini sono a rischio per i cambiamenti a medio termine, come cognitive e motorie, disabilità e paralisi cerebrale.

Eppure il sistema sanitario di qualità che abbiamo e le grandi progressi della medicina perinatale e neonatale molti minimizzare tali rischi.

 

gravidanze gemellari a fecondazione in vitro

gravidanze gemellari sono un rischio che preoccupa i professionisti che si dedicano alla Riproduzione Assistita. In effetti, in alcuni paesi , le politiche di welfare sono facilitare il trasferimento di singolo embrione per evitare questi casi. In Spagna, la nostra legislazione consente il trasferimento di tre embrioni per ciclo.

Il numero di embrioni trasferiti è limitare il rischio associato a gravidanze multiple.

Tenete a mente che le tecniche di laboratorio di migliorare ogni giorno permettendo una migliore selezionare la qualità dell'embrione trasferimento, infatti, che migliora i tassi di gravidanza per ciclo il trasferimento di un singolo embrione.

Infine, ricordiamo che solo una piccola percentuale di pazienti nati con la fecondazione in vitro hanno raggiunto l'età adulta, e nessuno studio ha convalidato la sicurezza di questa tecnica nella vita adulta, soprattutto in termini o rischi per la riproduzione associati che soffrono di malattie croniche.

Riproduzione assistita a Madrid
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dra. Ana Belén Garrido Quijano
Riproduzione assistita

Prestigiosa specialista in Ginecologia e Ostetricia, il dottor Garrido Quijano è Maestro di Riproduzione Umana Assistita. Laurea Minori in Medicina e Chirurgia presso l'Università Autonoma di Madrid e uno specialista per l'Ospedale Universitario di Getafe. Nel 2009, ha conseguito un Master in Public Health della Universidad Rey Juan Carlos. Attualmente essa appartiene allo staff medico della Clinica Tambre Madrid.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.