Ferro relazione e ADHD

Autore: Dr. Juan Antonio Cruz Velarde
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

E 'ben noto l'influenza del minerale di ferro nei processi di produzione di emoglobina o malattie come anemia e sintomi quali affaticamento, debolezza, oltre a stimolare il sistema immunitario.

iperattività Poiché il Neurology capire questo fondamentale in sintesi della dopamina e minerali come cofattore per tirosina idrossilasi. Mancanza Inoltre, è anche collegata di ferro in situazioni in cui il neurotrasmettitore cerebrale coinvolto. In questo senso, per il trattamento della sindrome delle gambe senza riposo, che risponde ai farmaci dopaminergici, è molto utile e aiuta ferro. Grazie a lui c'è un miglioramento dei sintomi quando il tasso dei depositi minerali nei tessuti è bassa, anche con livelli ematici stabili.

Inoltre, è anche collegata con altre malattie ferro coinvolti in dopamina, morbo di Parkinson. Recentemente, uno studio pubblicato sull'American Journal of Epidemiology suggerisce il fattore di carenza di ferro durante la gravidanza e l'allattamento processo come un importante fattore di rischio per lo sviluppo di autismo nei bambini.

In base a questo rapporto, tra il ferro e patologia neuronale e dello sviluppo neurologico che è impossibile pensare di un'altra condizione molto comune in cui il deficit di dopamina riveste un ruolo di primo piano: la sindrome, sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).

Gli studi su animali hanno dimostrato che la riduzione di ferro riduce recettori dopaminergici del cervello, e anche più bassi livelli di ferritina in bambini con ADHD rilevato nei controlli. Grazie a neuroimaging vediamo bassi livelli di ferro cervello in questi pazienti.

Eppure hanno bisogno di ulteriori studi che sostengono l'influenza di ferro in questi disturbi dello sviluppo neurologico.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Juan Antonio Cruz Velarde
Neurologia

Il Dott. Cruz Velarde ha completato la sua formazione in Neurologia presso l'ospedale Gregorio Marañón di Madrid nel 2000 e ha completato la sua formazione in Management e Qualità delle cure presso l'Università Pompeu Fabra di Barcellona. È esperto nello studio e nel trattamento dei disturbi cognitivi e dei problemi di apprendimento dei bambini e dell'ADHD (bambini di età superiore ai 5 anni). Ha anche una formazione in neurosviluppo infantile e disturbi dell'apprendimento e del comportamento. Anche in neurometabolismo, neuropsicologia e stimolazione cognitiva. Integra terapie non farmacologiche come optometria comportamentale, elaborazione uditiva centrale, Padovan, sviluppo della lateralità, integrazione sensoriale, terapia ortomolecolare, neurogenetica, neurofeedback e neuroriabilitazione. Ha sviluppato e lavorato in diversi programmi di assistenza nel settore dell'assicurazione sanitaria privata a Madrid (Sanitas) nelle aree dei bambini, delle cure cerebrovascolari e geriatriche. Ha esperienza di lavoro con reti sanitarie e metodologia scientifica per la valutazione e la valutazione delle tecnologie sanitarie.

Il Dott. Cruz ha anche lavorato come direttore di gestione e clinico nell'Unità di danno cerebrale negli adulti e nei bambini dell'Ospedale Beata di Madrid. Neuropsicologia e neurosviluppo infantile, specializzato in neurofisiologia dei processi cognitivi, elettroencefalogramma quantitativo e mappatura cerebrale. Inoltre, ha una formazione specializzata in Nutrizione e neurometabolismo ortomolecolare. Ha collaborato a diversi progetti di assistenza e pubblicazioni in diverse società mediche, come la Società Spagnola di Neurologia o la Società Spagnola di Medicina Interna. D'altra parte, combina il suo lavoro di assistenza con l'insegnamento, essendo tutor accademico Practicum nel Laurea in Psicologia dell'Università Autonoma di Madrid e della Pontificia Università di Comillas.

Attualmente è direttore di Neuronae, Istituto di neurobiologia funzionale di Madrid, dove integra aspetti neurometabolici e neurofisiologici delle principali sindromi neurologiche e lavora in una rete sanitaria con diversi centri di riferimento in trattamenti neurologici a livello nazionale. Lavora anche come neurologo nell'Unità di Scienze Neurologiche di Madrid e nel centro Neuroscenter, a Barcellona.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.