Reemployment in una malattia oncologica: paure e preoccupazioni

Autore: Marta de la Fuente Lago
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Con diagnosi di cancro emozioni negative salgono e può diventare incontrollabile e vengono a colpirci in modo significativo nel nostro giorno per giorno. Una volta recuperato, in teoria siamo pronti a tornare alle nostre attività quotidiane, ma spesso paure e le preoccupazioni intense che possiamo interferire durante il ripristino nostre occupazioni prima che la malattia, compreso il ritorno al lavoro sorgere.

Il ritorno alla normalità è complesso e dipende da ogni caso, ed è che il cancro è una malattia che colpisce 1,5 milioni di persone che vivono oggi in Spagna e ogni anno 222.000 nuovi casi registrati. Perché il 40% di loro sono in età lavorativa e ha raddoppiato il miglioramento tasso di sopravvivenza, tornare al lavoro piuttosto che un obiettivo è un obiettivo.

cancro
Ritorno al lavoro dopo aver subito il cancro è un processo difficile, nonostante che colpisce un milione e un mezzo di persone in Spagna 

 

Tornando alla normalità

Le difficoltà saranno lì. pressioni eccessive, recensioni negative, il prepensionamento o rinnovi contrattuali può compromettere la completa riabilitazione di un paziente. L'assenteismo può essere un breve - soluzione a lungo termine, ma ciò che rende il medio e lungo termine peggiorare il problema e aumentare la frustrazione del paziente.

Un ruolo attivo nella reintegrazione, uno incentrato sulla fiducia, la flessibilità e la tolleranza con loro atteggiamento può essere una garanzia di successo. Il supporto psicologico è fondamentale in questi casi è quello di fornire strumenti per il paziente e contribuire a far fronte a questa situazione in modo adeguato.

 

La paura del rifiuto

La paura di condividere la malattia con il posto di lavoro per il timore di un possibile rifiuto può essere comune tra di nuova diagnosi. In alcuni casi , questa situazione provoca loro ansia e nervosismo, mentre in altri, dà loro un senso di normalità e li aiuta ad affrontare la malattia con la massima serenità. Perchè esperti insistono sulla promozione dello sviluppo di trattamenti che producono un minor numero di sequel e permettono ai pazienti di ricongiungersi il migliore e più breve tempo possibile.

 

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Marta de la Fuente Lago
Psicologia

Marta de la Fuente Lake è uno psicologo prominente un'ampia esperiencia nel trattamento dei pazienti affetti da cancro ed è attualmente il capo di Psico-Oncologia dell'Ospedale Unità di MD Anderson Cancer Center di Madrid. Ha una vasta esperienza accademica, ed è specializzata nei disturbi di ansia e stress, insieme a disturbi alimentari e immagine corporea.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..