Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dra. Cristina Peris Martínez
Oftalmologia

Il medico Peris è un esperto in Cornea e Chirurgia refrattiva. Dottore in Medicina presso l'Università di Valencia con calificacón di "cum laudem". E 'stato formato in diversi ospedali di prestigio come l'Ospedale Moorfields Eye con il Prof. J. Dart, il Queens Mary Hospital di Nottingham con il Prof. H. Dua o di Rotterdam con il Dott Melles. Oggi è il vice direttore del medico FOM dal novembre 2005 e responsabile della malattia unità cornea, chirurgia refrattiva e del segmento anteriore e il coordinatore dei trapianti FOM FOM

 

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Keratoconus: una malattia degenerativa della cornea

Cheratocono è una malattia degenerativa della cornea che è caratterizzata da progressivo assottigliamento e la sporgenza sotto forma di un cono.

La cornea è la parte anteriore dell'occhio, in un "cupola trasparente", che comunica con l'esterno, come una finestra. In un orologio da polso, equivalente al vetro nell'orologio.

 

Cause

Uno dei fattori che influenzano lo sviluppo e la progressione del cheratocono è sfregamento degli occhi.

D'altra parte questa malattia può avere una componente genetica significativa. Può anche essere associato con le procedure allergica.

 

Sintomi

Il cheratocono perdita della vista sintomo è maggiore o minore, a seconda di come la malattia avanzata. Inizialmente, il paziente conserva notevole quantità di visione, ma ci può essere la perdita di qualità della visione e di grande difficoltà regolare la rifrazione gli occhiali.

In fasi successive ci può essere un significativo deterioramento dell'immagine e colpire sia le attività di vita e del tempo libero di lavoro. Da qui l'importanza di una diagnosi precoce della malattia, frequentando revisioni annuali del oculista.

 

Diagnosi

Esecuzione topografia regolare è fondamentale per la diagnosi e la gestione di questo disturbo. La topografia è una mappa a colori della cornea e ci informa di progressione della malattia. Altre tecnologie, come segmento anteriore ottobre e la misurazione dello spessore corneale ci può aiutare nella diagnosi.

 

Trattamenti

La più importante è la prevenzione, evitando sfregamento degli occhi. La diagnosi precoce è fondamentale per evitare che i progressi della malattia e il paziente non ha mai bisogno di un trapianto di cornea.

Tuttavia, ci sono delle tecniche molto efficaci per il trattamento, ad esempio impiantando anelli intracorneali (vedi foto) e il "reticolazione". Sono le nuove tecnologie, i prodotti che ci permettono di trattare i nostri pazienti personalizzati.

Attualmente, a causa del trattamento chirurgico personalizzato, trapianto e riservati solo per i casi molto avanzati in cui anelli corneali non hanno alcun effetto, o nei casi in cui vi è cicatrici corneale centrale.

D'altra parte, la svolta in tecniche di trapianto corneale permette non facciamo un (cheratoplastica penetrante) tutta trapianto corneale, ma solo gli strati danneggiati. Questo riduce notevolmente il tasso di rifiuto per trapianto di cornea in questi pazienti.

Previsione

Viene raggiunto interrompere il processo e mantenere un'adeguata acuità visiva sufficiente avere una qualità visiva, e quindi una qualità di vita che permette ai nostri pazienti di svolgere tutte le loro attività di lavoro e di svago quotidiano.

Oftalmologia a Valencia
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione