Che cosa è la sclerosi multipla e come cerchiamo ora?

Autore: Dr. Manuel Arias Gómez
Pubblicato: | Aggiornato: 20/10/2017
Editor: Top Doctors®

La sclerosi multipla (SM) è la prima causa non traumatica di disabilità neurologica negli adulti sotto i 40 anni. Si stima che interesserà circa 2,5 milioni di persone in tutto il mondo, con un rapporto di donne / uomini 3: 1.

 

Origine della sclerosi multipla

sclerosi multipla L'origine della SM è sconosciuta, anche se si ammette che si tratta di una malattia con due componenti: uno-infiammatoria autoimmune, grazie soprattutto attivato T-linfociti CD4 hematoencefálcia passare la barriera, causando lesioni sequenziali (dispersione temporale) e degenerativa patch (dispersione spaziale), di solito si trova nella materia bianca del sistema nervoso centrale (SNC), e un altro che porta a irreversibili danno assonale neuronale. Entrambi i processi sono presenti fin dall'inizio della malattia, ma la sua intensità varia da un soggetto all'altro, che insieme con altre potenzialità riparative di ogni individuo, rendono il corso è molto variabile e imprevedibile evoluzione.

 

Diagnosi e trattamento della sclerosi multipla

C'è la convinzione che la diagnosi precoce e il trattamento della sclerosi multipla diminuiscono l'accumulo di lesioni e il grado di invalidità, che dipende dal danno assonale e conseguente atrofia. Grazie al contributo di risonanza magnetica (MRI), la malattia può essere diagnosticata con l'alta affidabilità quando i primi sintomi di disfunzione neurologica -le cosiddette isolatori demielinizzanti sindrome si verificano perché le lesioni possono rivelarsi posizione diversa e diversi stadi di sviluppo, rivelando i due aspetti essenziali della malattia.

 

Evoluzione della sclerosi multipla

SM può avere un ciclo iniziale di razzi e remissioni (SM recidivante-remittente), con episodi di deficit neurologico recuperare completamente o parzialmente; la metà dei pazienti con questo modulo inizierà a presentare una progressione di disabilità focolai indipendenti (forma progressiva secondaria). In circa il 15% dei casi, un graduale aumento della disabilità dal basale (forma primaria progressiva, che può essere sovrapposto tira prontamente) verifica. Attualmente è attribuito grande importanza alla presenza di lesioni Gd FDG nello studio risonanza magnetica, e l'attività di traduzione.

Neurologia a A Coruña
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Manuel Arias Gómez
Neurologia

Rinomato specialista in neurologia, il Dr. Arias Gómez è un esperto in disturbi del movimento, la demenza, la sclerosi multipla, mal di testa e l'atassia. Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1979, è in ottimo dottorato e neurologia specialista Cum Laude MIR dal 1984. Responsabile della Sezione di Neurologia dell'Ospedale Conxo - CHUS. Affianca all'attività di assistenza didattica, essere associato con la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di insegnante Santiago de Compostela. Tra i suoi successi accademici includere tre premi dalla Reale Accademia di Medicina e Chirurgia della Galizia. Autore di numerosi capitoli di libri legati alla neurologia, 75 pubblicazioni su riviste mediche e ha anche fatto 115 incontri di comunicazione o conferenze.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.