Hip, un intervento individualizzato

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 11/10/2017 03:03
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

La protesi d'anca è una procedura eseguita sempre più spesso a causa del crescere dell'età della popolazione e richieste ragionevoli per la qualità della vita dei pazienti. Questo miglioramento riflette il fatto che i pazienti con certa età, che hanno ancora una vita molto attiva che non vogliono essere limitato da dolori articolari.

È un sostituto artificiale per un paziente dell'anca è indossato da quel usura sta causando dolore e limitazione funzionale. Il componente più adatto per ciascun paziente dipende dal tipo di anca e sotto il problema sofferenza.

 

Parti della protesi

Parti di una protesi d'anca sono radice elementare, il collo stelo (porzione che è ancorata nel femore), testa e l'acetabolo (la coppa è ancorata al bacino) e la testa (di composizione variabile). Le parti metalliche della protesi sono leghe metalliche compatibili con umani e resistenti.

 

Il posizionamento di una protesi

Ci sono due prerequisiti per l'intervento per il posizionamento di una protesi d'anca. Bisogna essere osteoartritico, indossato, dolore all'anca supponiamo per il paziente e due, che porta ad una limitazione funzionale. Queste condizioni sono molto più importante il grado di artrosi e deformità del paziente.

L'idea è quella di impiantare la protesi in pazienti che ne hanno bisogno per i loro sintomi gravi, individualizzare ogni impianto è meglio per il paziente, e quindi si prenderà cura della protesi per durare molti anni, come indicato dal vostro chirurgo. I primi mesi sono più importanti di quanto non sembri per l'impianto di sopravvivere per tutta la vita.

 

protesi impianto

Il paziente, una volta che l'intervento chirurgico, rimane entrato tra i 4 ei 6 giorni. Questo viene fatto in anestesia regionale, dalla cintola in giù, e sedazione luce in modo che il paziente non sente dolore o fastidio durante l'intervento chirurgico. La procedura consiste nel posizionare il posizionamento dei componenti del bacino, dell'acetabolo, mediante due viti sul fondo di detta vaschetta, che garantisce una maggiore stabilità e impedito componente rotante. Successivamente l'asta è inserita e la dimensione e la posizione del collo femorale e la testa viene calcolato.

Una volta sottoposto all'intervento, i primi giorni sono i più dolorosi e coscia possono gonfiarsi. Il paziente deve rimanere faccia durante la notte, con le gambe divaricate e senza attraversare tra 1 e 2 mesi. Il processo di recupero è dato per il paziente, una volta raggiunto assunto come protesi stessa e iniziare a non pensarci più.

Traumatologia presso Valencia
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Marco Palomar Schöpf
Traumatologia

Dr. Marco Palomar è un chirurgo esperto in Ortopedia e Traumatologia soprattutto noto per i suoi trattamenti in infortuni sportivi. Un laureato presso l'Università di Valencia, si è specializzato in traumatologia e chirurgia ortopedica presso l'Ospedale La Fe e ha conseguito anche un Master in situazioni di emergenza per la salute personale. Dr. Palomar ha anche un master in emergenza e disastro sanitario. Per mesi compreso della chirurgia specializzazione artroscópita Cemtro Clinica Madrid e chirurgia protesica Endo-Klinic Amburgo per ginocchio e dell'anca. Attualmente è in fase di consultazione in una clinica per sé e l'Ospedale 9 ottobre.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.