Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Marco Palomar Schöpf
Traumatologia

Dr. Marco Palomar è un especalizado chirurgo in Traumatologia e Ortopedia, ed è noto per le sue cure a infortuni sportivi. Laureato all'Università di Valencia, specializzato in Chirurgia Ortopedica e Traumatologia presso l'Ospedale La Fe, ha un Master in Pronto Soccorso per la salute personale e l' emergenza e Personale catastrofi. Ha trascorso diversi mesi in Cemtro Clinica de Madrid per la specializzazione di chirurgia artroscopita e Endo-Klinic Amburgo per l' anca e ginocchio chirurgia protesica. Consulta Attualmente in una clinica per sé e il 9 ottobre Hospital.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Hip, un intervento individualizzato

L'anca è una procedura eseguita sempre più spesso, a causa della crescente età della popolazione e le richieste ragionevoli di qualità della vita dei pazienti. Questo miglioramento riflette il fatto che i pazienti con certa età, hanno ancora una vita molto attiva, che non vogliono essere limitato da dolori articolari.

Si tratta di una protesi d'anca artificiale per il paziente ha indossato, e l'usura che sta causando il dolore e la limitazione funzionale. Il componente più adatto per ciascun paziente dipende dal tipo di anca e secondo il problema che avete.

Parti della protesi

Le parti di una protesi d'anca base sono stelo, stelo collo (porzione che è ancorata nel femore), testa e acetabolo (la coppa che è ancorata al bacino) e la testa (di composizione variabile). Le parti metalliche della protesi sono leghe metalliche che sono compatibili con e resistente essere umano.

Implant protesi

Ci sono due prerequisiti per eseguire un intervento chirurgico per il posizionamento di una protesi d'anca. Uno dovrebbe essere che il artritici, indossato, dolore all'anca supponiamo per il paziente e due, portando ad una limitazione funzionale. Questi sono molto più importante il grado di artrosi e deformità del paziente.

L'idea è quella di impiantare la protesi in pazienti che ne hanno bisogno per i loro sintomi gravi, identificare ogni impianto che è meglio per il paziente, e quindi si prenderà cura della protesi per durare molti anni, come indicato dal vostro chirurgo. I primi mesi sono più importanti di quanto non sembri per l'impianto di sopravvivere per tutta la vita.

Protesi impianto

Il paziente, una volta che l'intervento chirurgico, rimane inserito da 4 a 6 giorni. Questo viene fatto in anestesia regionale, dalla vita in giù, e leggera sedazione, in modo che il paziente non sente dolore o fastidio durante l'intervento chirurgico. Il procedimento consiste nel posizionare il posizionamento dei componenti del bacino, la coppa da due viti sul fondo di detta tazza, che garantisce una maggiore stabilità e impedito componente rotante. Successivamente l'asta viene inserita e la dimensione e la posizione del collo femorale e la testa viene calcolato.

Dopo aver subito un intervento chirurgico, i primi giorni sono le più dolorose, e la coscia può gonfiarsi. Il paziente deve rimanere a faccia in su di notte, con le gambe divaricate e senza attraversare tra 1 e 2 mesi. Il processo di recupero è presa per il paziente una volta raggiunto assunto come protesi stessa e comincia a dimenticare.

Traumatologia a Valencia
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione