Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Juan Jesús Herranz González-Botas
Otorinolaringoiatria

Dr. Herranz è uno specialista in Otorinolaringoiatria. Oggi è il Capo Sezione della ORL Ospedale Servizio Juan Jinx, La Coruña. Egli è anche professore presso l'Università di Santiago de Compostela. Autore di numerose pubblicazioni e diversi libri sulla specialità.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Chirurgia FAQ cancro della laringe

Può funzionare qualsiasi tumore della laringe?

La possibilità di operare qualsiasi tipo di cancro della laringe dipende dal giudizio del personale curante. Cosa è valutare se la chirurgia è la procedura migliore, cioè, se il tipo di trattamento più probabile per curare dà al paziente un minor costo sulle funzioni della laringe è responsabile: la voce, respirazione e la deglutizione.

Qual è l'intervento chirurgico?

L'intervento prevede la resezione del tumore con margini di sicurezza, per cercare di prevenire una possibile recidiva. La tecnica dipende dallo stadio della lesione e dove si trova. La laringe ha tre parti: sopraglottica, glottide e sottoglottica. A seconda di chirurgia dei tumori quale area è localizzata sarà diverso e le sue conseguenze anche. Il problema in relazione alla escissione sopraglottica è che determina la capacità del paziente di tornare a ingoiare bene. L'epiglottide è una cartilagine che protegge l'ingresso agli organi trachea quando mangiare o bere. Senza l'epiglottide cibo può passare la trachea con il conseguente rischio di sviluppare polmonite. Se eseguito la resezione della glottide, corde vocali, soprattutto disfonia si verifica.

Ci sono modi diversi di affrontare il tumore?

Il tumore può essere affrontata attraverso la bocca, che è conosciuta come la chirurgia transorale o endoscopica o chirurgia aperta facendo un'incisione nel collo. Ci sono momenti in cui il tumore della laringe può essere rimosso per via endoscopica, ma poi è necessario aprire il collo per discutere possibili estensioni (metastasi) ai linfonodi.

Ci sono diversi tipi di intervento chirurgico?

I tipi di chirurgia nel cancro della laringe sono divisi in due: parziale e radicale. Resezione parziale della chirurgia del tumore cerca, con margini di sicurezza, durante il tentativo di preservare le funzioni della laringe (parlare, deglutizione e respirazione), senza tracheotomia. Viceversa, chirurgia radicale è indicata nei casi in cui la resezione del tumore richiede la rimozione completa della laringe e quindi la necessità di una tracheostomia permanente.

Fa chirurgia laser è efficace?

Chirurgia laser può, nei casi in cui è indicato, per rimuovere la lesione attraverso la bocca. Il recupero del paziente è più veloce e quindi più breve degenza ospedaliera. L'efficacia in termini di sopravvivenza dovrebbe essere simile alla chirurgia aperta, anche se i risultati finali dipendono dall'esperienza del singolo chirurgo che per prevenire il ripetersi.

In quali casi devono rimuovere le corde vocali o parziale della laringe?

Nei casi in cui, una volta che la lesione confermata dalla biopsia, rimozione richiesta per oncologiche margini di sicurezza necessari.

È postoperatorio lungo?

Postoperatoria può durare 24 ore nel caso di un laser corda vocale piccola resezione del tumore, o più settimane nel caso di un grande tumore con metastasi esigenze e ricostruzione cervicale.

Quale cura dovrebbe essere presa dopo l'operazione?

È essenziale che i pazienti sottoposti a cancro della laringe abbandonano il consumo di tabacco e di fare un uso responsabile di alcol per prevenire le recidive.

La regolazione di adeguamento vita dopo intervento chirurgico dipende dal tipo di chirurgia che viene eseguita. Ci sono pazienti in cui l'unica regolazione necessaria accetterà le modifiche di voce. Altri hanno bisogno di ulteriori strategie di riabilitazione per adattarsi a un nuovo modo di ingestione di cibi. I pazienti che hanno ricevuto un intervento chirurgico radicale, effettuare una tracheotomia permanente, hanno bisogno di riabilitazione per tornare a parlare e la cura per evitare problemi respiratori associati con tracheostomia.

Il paziente deve andare a revisione periodica per verificare eventuali ricadute. Le recidive sono più frequenti nei primi 18 mesi dopo l'intervento. È per questo che nel corso dei primi due anni esaminano i pazienti frequentare mensile o bimestrale. Per qualsiasi modifica del tono di voce, o in presenza di un nodulo nel collo, si raccomanda che il paziente va immediatamente consultazione.

Otorinolaringoiatria a A Coruña
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione