Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Xavier González Farré
Oncologia medica

Dr. Gonzalez Farré parte dello staff medico del Istituto Oncologico Dr. Rosell ed è un esperto di cancro al seno e tumori urologici. Il dottor Gonzalez è il principale ricercatore in numerosi studi clinici per il cancro al seno e di altri tumori. Egli lavora a stretto contatto con il Laboratorio di Oncologia Molecolare di fornire diagnosi e trattamenti in base alle caratteristiche genetiche di ogni paziente

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Nuove armi nella lotta contro il cancro

Ora sappiamo che il termine "cancro" non si riferisce a una singola malattia, ma comprende un gruppo di malattie con differenti prognosi e trattamenti. Grazie alla progressiva comprensione della biologia molecolare del cancro, sappiamo che un gran numero di tumori formare in diverse parti del corpo (polmone, mammella, fegato, ecc) e può condividere tratti genetici.

Così, un procedimento efficace contro un tipo di cancro, può essere utilizzato anche con un altro. Innovations si verificano rapidamente e facilitano, in molti casi ad applicare un trattamento specifico per ciascun paziente, caratteristiche orientate di ciascun tumore.

Tuttavia, il miglioramento farmaci anti-cancro è una procedura lunga e costosa. I ricercatori testano continuamente nuovi metodi per la distribuzione di trattamenti efficaci che sono disponibili per gli oncologi e dei loro pazienti.

Farmaci per altre malattie cominciano ad essere utilizzato anche per il cancro

Una di queste strategie emergenti sta riesaminando farmaci già accettati per alcune malattie e la loro "riposizionamento" o "riutilizzo" per il trattamento del cancro. Questa guida è stata possibile grazie alla scoperta che una vasta gamma di diverse malattie concentrato origini genetiche comuni.

Pertanto, farmaci efficaci contro le variazioni genetiche specifiche associate al diabete, angina o molte altre caratteristiche, sono ora indagati come potenziali terapie anti-cancro. Ad esempio, le statine sono farmaci utilizzati per abbassare il colesterolo anche in esperimenti di laboratorio hanno dimostrato il potenziale di inibire Rac1 mutazione del gene che guida lo sviluppo del cancro ai polmoni e non microcrítico melanoma.

Una vasta gamma di origine qualificata come sedativi, anti-artritici, immunosoppressiva, cardioprotettivo, tra molti altri, in un breve periodo di tempo, potrebbe essere sfruttata per i farmaci il trattamento del cancro, ampliando modo rapido e sicuro il numero di opzioni terapeutiche a disposizione di medici e pazienti.

Oncologia medica a Barcelona
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione