Miti e fatti circa acne

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 15/10/2017 21:51
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

L'acne vulgaris è una delle cause più frequenti di consultazione in dermatologia. Si tratta di una condizione che colpisce quasi universalmente, ad un grado minore o maggiore, adolescenti e giovani adulti. Tuttavia, contrariamente a quanto molti pensano, non è una malattia affatto raro nei pazienti di età superiore ai 25 anni, dal momento che fino al 40% degli uomini e il 55% delle donne hanno acne focolai. E 'ciò che noi chiamiamo acne adulta.

 

Provoca la comparsa di acne

L'acne è un processo che si trova nel follicolo pilifero e che è causato dall'interazione di quattro fattori principali: locale secrezione di grasso in eccesso, la formazione spina ostruire il follicolo, colonizzazione da parte di Propionibacterium acnes batteri e insorgenza di infiammazioni.

La comparsa di acne lesioni è dovuto ad un aumento della formazione di sebo dovuto alla stimolazione della ghiandola sebacea, che a sua volta si spiega con l'aumento della produzione di androgeni (ormoni maschili), che si verifica durante la pubertà. Pertanto, l'acne è molto comune durante l'adolescenza.

acne adulta

Nelle ragazze la prima acne cistica un anno può iniziare a comparire prima del menarca. Nei ragazzi di solito inizia un po 'più tardi, intorno a 14 anni, ma di solito dura fino 18-19 anni.

Tuttavia, in particolare nelle donne, l'acne può persistere (acne persistente) o apparire per la prima volta (acne esordio tardivo) da 25 anni. Questo tipo di acne in età adulta può essere associata ad alcune sindromi, come la sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), che si impegnano regola.

D' l' altra mano, acne adulto può essere attivato o aggravata da diversi fattori: predisposizione genetica, stress, affaticamento, fumo, uso improprio di cosmetici o durante il periodo mestruale. Clinicamente, di solito predomina la presenza di lesioni infiammatorie, spesso profonde, soprattutto nel terzo inferiore del viso e la faccia (mento e ganasce) "U".

 

Trattamento dell'acne

Anche se l'acne non è (nella maggior parte dei casi), una patologia grave, sì, spesso ha un forte impatto sulla auto - stima e benessere psicologico - benessere del paziente che soffre. In aggiunta, alcune lesioni tendono a lasciare segni sgradevoli o cicatrici sulla pelle, che sono spesso difficili da rimuovere. Per fortuna, oggi abbiamo trattamenti efficaci che controllano i focolai e nascondere i segni.

Ci sono trattamenti topici (creme), trattamenti ormonali, antibiotici, derivati della vitamina A (Roaccutan) e peeling chimici. In ogni caso spieghiamo cosa esistono opzioni di trattamento e vedere che cosa è il più adatto. Molte volte si devono combinare diversi trattamenti o utilizzare una dose diverso dal solito. Inoltre, è necessario suggerimenti per la cura quotidiana e le linee guida sul corretto uso di cosmetici. Cerchiamo non solo a controllare l'acne, ma per raggiungere una bella pelle.

 

Miti e fatti circa acne

Essendo una condizione molto comune , ci sono molti miti popolari circa l'acne. Chiariamo alcuni di loro.

  • "latte, cioccolato, salsicce fritte e produrre acne". Per quanto riguarda l'influenza della dieta su acne e ci sono state molte polemiche. Ciò che alla fine sembra certo è che gli alimenti con alto indice glicemico (carboidrati raffinati che vengono rapidamente assorbito quando ingeriti, stimolando il rilascio di insulina) probabilmente non peggiorare l'acne, in particolare nelle ragazze e soprattutto se sono in sovrappeso.
  • "Stress peggiora acne." In alcuni casi si è vero. Lo stress è uno stimolo nervoso che si verifica nella corteccia cerebrale, che regola anche la secrezione ormonale. Stimolando la ghiandola pituitaria può finire per causare un peggioramento di lesioni.
  • "Il dentifricio e il sole sono buoni per i fagioli secchi". Ci sono specifici commercializzati per asciugare i prodotti del grano e non ha senso usare il dentifricio, perché può produrre molto di più l'irritazione. Avendo crogiolò può dare la sensazione che i chicchi vengono essiccati, ma è molto usuale per una successiva ricrescita e anche l'acne peggio.
  • "Brufoli sfruttati farli andare via prima". totalmente falso. Quando si maneggia lesioni dell'acne possiamo generare più infiammazione e persino di sequel e marchi che altrimenti non sarebbero apparire.
  • "Mettere il trucco o la protezione solare applicati fa fuori più grani". Non ha. Se un trucco non comedogeno o fotosensibile oil-free, cioè non contenenti prodotti chimici che ostruiscono il follicolo pilo-sebaceo, non peggiorare l'acne viene utilizzato.
  • " E fa bene a lavarsi spesso il viso per migliorare l'acne . " Si consiglia di lavare il viso con un detergente specifico acneicas pelli due volte al giorno (mattina e sera). Troppa pulizia può irritare la pelle e anche peggiorare lesioni dell'acne.
  • "Abbiamo bisogno di essere ripuliture costosi centri estetici". In acne infiammatoria non è consigliabile in quanto la manipolazione per le lesioni di pulizia può peggiorare. In acnes comedogenico (dove i neri predominano punti) potrebbe aiutare a pulire, ma ci sono altre alternative più efficaci per migliorare la loro.
Dermatologia a Madrid
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dra. Cristina Eguren Michelena
Dermatologia

Dr. Eguren Michelena è un dermatologo leader, fondatore e direttore medico della Clinica e Dermatologia Estetica Eguren cui impegno per l'eccellenza nella cura e il trattamento del paziente. Si è laureato presso l'Università di Navarra e addestrato come specialista presso l'Ospedale Universitario di La Princesa, con rotazioni esterne presso l'Ospedale del Niño Jesús (Madrid) e Rady Children Hospital (San Diego, California, USA). Lui è un medico a contratto presso l'Università Ospedale Infanta Leonor dove è responsabile dell'unità cutanei e gli effetti collaterali delle terapie antitumorali. E 'autrice di numerose pubblicazioni scientifiche, lavori in riunioni e conferenze dermatologica nazionale e internazionale. Partecipa a numerosi studi di ricerca sulla psoriasi e contribuisce alle pubblicazioni di divulgazione scientifica in stampa e televisione.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.