Coronavirus (COVID-19) : verifica tutti gli aggiornamenti sulla pagina web ufficiale. Informazioni Leggi articoli correlati

Cardiac pacemaker, tipi e funzionamento

Autore: Dr. Joseba Zuazo Meabe
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

Un pacemaker è un dispositivo elettronico progettato per risolvere alcuni problemi del ritmo cardiaco generando impulsi elettrici può stimolare e produrre contrazioni del cuore adattandoli alle esigenze del paziente cui cardiaco generazione di impulsi autonomic sistema è danneggiato per diversi motivi. Il pacemaker costituito da un guscio metallico leggermente più grande di un orologio da polso, contenente circuiti complessi elettronici e una batteria (generatore), e uno o più elettrodi (fili) dal generatore, raggiunge all'interno del cuore attraverso una vena, e trasmettere gli impulsi generati al cuore all'interno dell'alloggiamento.

 

Problemi di cuore che necessitano il posizionamento di un pacemaker

 

Generalmente pacemaker sono indicati per disturbi del ritmo cardiaco che producono una diminuzione anormale della frequenza cardiaca, e sono principalmente due cause: La disfunzione sinusale (in cui gli impulsi cardiaci origine) producendo assente o diminuiti battito cardiaco , o il fallimento in impulsi di guida al muscolo cardiaco. Inoltre, alcune aritmie atriali con risposta ventricolare lenta può causare sintomi cardiaci che risolvono con pacemaker. Infine, ci sono aritmie che producono frequenza cardiaca molto rapido. In questi casi si può "bruciare" una parte del sistema di guida autonoma per evitare la tachicardia, l'impianto prima un pacemaker al fine di garantire la contrazione dei ventricoli.

Pacemaker, rischi e le complicazioni

 

Le complicanze precoci sono rare. All'atto dell'inserimento del pacemaker può causare arterioso e venoso lacerazione, pneumotorace e perforazione ventricolare con o senza tamponamento cardiaco, ipotizzando tra i quali una minore incidenza di 1%. Ulteriori tardivamente dislocazione può verificare elettrodo comprendente la necessità di braccio ricollocamento trombosi venosa e problemi della ferita di cui il più importante è l'infezione, che richiede la rimozione del sistema. Queste complicazioni successive sono anche rari.

 

Durata di un pacemaker

 

In base sul tipo di pacemaker installato, e la necessità di esso da parte del paziente, la metà - vita del pacemaker varia tra circa 6 e 11: Su l' un lato, i pacemaker più sofisticate generalmente consumano più potenza e la durata della batteria meno tempo. Inoltre, se tutte le battute sono prodotte dallo stimolo pacemaker (il paziente non produce battiti spontaneamente), ovviamente la batteria si scaricherà più precocemente. Una volta che i controlli effettuati periodicamente con un dispositivo esterno interrogare il pacemaker si è rilevato che la vita residua del pacemaker è meno di 3-4 mesi, cambiando il generatore viene eseguita elettivamente indicata, ed è esponendo chirurgicamente sotto anestesia locale periferica, scollegare l'elettrodo generatore e collegare un nuovo generatore allo stesso elettrodo, chiudendo la ferita quando viene accertato che il sistema funziona correttamente.

 

posizionamento del pacemaker

 

Come notato sopra, quando viene rilevato un tipo di aritmia suscettibile di essere trattato con un pacemaker, è essenziale per specificare il tipo di dispositivo da attuare per garantire il più possibile funzionamento fisiologico del cuore. determinato tipo di pacemaker, attraverso una piccola incisione con anestesia locale da installare nel cuore attraverso le vene vicino alla clavicola uno o due elettrodi con fluoroscopia. Una volta installato gli elettrodi, si è constatato che i parametri elettrici della stessa sono adatti, sono collegati al generatore e la ferita chirurgica viene chiusa.

 

Pacemaker, assistenza post-operatoria

 

Prima dell'intervento, per quanto possibile, dovrebbe essere coagulazione normalizzato (la maggior parte dei pazienti che necessitano di pacemaker sono anticoagulante o antipiastrinica) per ridurre le complicanze emorragiche e ecchimosi della ferita che potrebbe costituire un problema per se stessi e soffrono infezione secondaria. Dopo che i pazienti impianto devono essere riviste r ambulatoriale per adattare il consumo di energia di parametri del pacemaker analizzati con il programmatore / analizzatore esterna, e prolungare la vita del dispositivo della massima. La stragrande maggioranza dei pazienti con pacemaker, riprendere le loro normali attività entro una settimana. Tuttavia, essi dovrebbero evitare brusche contatto fisico nel pacemaker in quanto il cavo o dispositivo potrebbero essere danneggiati. Evitare trattamenti diatermia, scansioni MRI (eccetto i modelli compatibili), e l'ablazione ago transuretrale. In generale si raccomanda che prima di qualsiasi procedura medica, lo specialista che ha eseguito, che porta un pacemaker in quanto alcune procedure possono influenzare la funzione di pacemaker indicato.

Infine, i pazienti che hanno un pacemaker impiantato, dovrebbero fornire una "paziente guida con pacemaker" pubblicato dall'Agenzia spagnola per i medicinali e prodotti sanitari, che annullerà loro quasi tutti i loro dubbi.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione
Dr. Joseba Zuazo Meabe

Dr. Joseba Zuazo Meabe
Cardiochirurgia

Dr. Zuazo è leader nella specialità di cardiochirurgia, con oltre trenta anni di esperienza. Nel actulidad è a capo del Cardiovascular C. Basurto Hospital. Professore Associato di Chirurgia, Radiologia e Medicina Fisica della UPV / EHU professore insegnamento insegnamento in campo cardiovascolare.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.