TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dra. Teresa Lluch Sebastián
Neurofisiologia clinica

Dr., Lluch è un esperto in neurofisiologia, e dirige il Laboratorio di Neuro fisiologia e Dream Murcia (LANFYSUM), un centro specializzato progettato per la diagnosi di varie malattie neuromuscolari o dormire, effettuando diverse prove con la più alta tecnologia . Dr. si è formata in diversi ospedali, per un soggiorno in Germania e partecipando anche a numerosi corsi e di ricerca, alcuni dei quali è l'autore. La sua brillante carriera lo rende un medico di prim'ordine.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Cervello Mappatura e P300: Applicazioni neurofisiologia per la diagnosi di ADHD

L'elettroencefalogramma (EEG), la mappatura del cervello (EEGq), cognitivo potenziali evocati (P300) e il test psicofisiologico per diagnosticare l'ADHD e quindi guidare la terapia dei bambini con questo disturbo.

Studi sulla ADHD mostrano che questi bambini hanno prestazioni inferiori in un certo numero di compiti cognitivi e di attenzione.

Neurofisiologia Clinica fornisce tecniche che supportano la diagnosi clinica e di fornire una quantificazione e gradazione di ADHD. Inoltre, queste tecniche aiutano nell'orientamento e gestione terapeutica di questi pazienti in quanto permette di monitorare la risposta a diverse strategie terapeutiche utilizzate in questi pazienti.

Test neuropsicologici per la diagnosi di ADHDEsperti in Neurofisiologia Clinica lavorato negli ultimi anni su vari metodi diagnostici Disorder o sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). Questi test neuropsicologici raggruppati quattro diversi metodi:

1) elettroencefalogramma (EEG)

L'EEG è una registrazione di attività cerebrale bioelettrica tramite elettrodi applicati sulla superficie del cuoio capelluto o un tappo. Una serie di frequenze che consentono di conoscere lo stato della maturazione del cervello e la presenza o l'assenza di anomalie ottengono. Anche se l'EEG di pazienti con ADHD non è specifico, sì, vediamo in lui un paio di caratteristiche.

L'EEG è una tecnica utile perché permette:a) differenziare la presenza di epilessia o altri disturbi neurologicib) escludere la presenza di attività epilettiforme che possa rappresentare controindicazione all'uso di psicofarmaci.

2) elettroencefalogramma quantitativo (EEGq) e la mappatura del cervello

Mappatura del cervello fornisce una rappresentazione grafica dei valori ottenuti nella EEG, che permette una precisa, riproducibile e quantitativa stima delle caratteristiche di questo. Essa viene eseguita in modo simile a EEG Così, anche se l'elaborazione del segnale è diverso, risultando in un certo numero di diversi parametri, quali: potere assoluto, potenza relativa, frequenza e la consistenza media, tutti rappresentati entrambi i valori numerici come immagine visiva rappresentativa .

I risultati tipicamente presenti in un paziente con ADHD per eseguire una mappatura del cervello sono:- Un aumento della potenza delta assoluto e le relative bande di delta e theta bande in aree frontali- Una diminuzione della frequenza media di alfa e beta nelle zone postali

Nel 2013, la Food and Drug Administration ha approvato il NEBA come primo dispositivo per la valutazione aggiuntiva di disturbo da deficit di attenzione / iperattività (ADHD), sulla base del elettroencefalogramma quantitativo (EEGq) e compreso il rapporto theta / beta standardizzato, I risultati ottenuti da entrambi una valutazione medica e psicologica, ed è un utile strumento per determinare se l'ADHD è il disturbo primario, secondario o comorbidità ad un altro strumento.

3) Cognitive Potenziali Evocati (P300)

È un'onda positivo che si ottiene livello della corteccia cerebrale causati dalle risposta corticale ad uno stimolo, sia visivo o uditivo, ed è anche legato alla attenzione.

O tempo di latenza di insorgenza dell'onda e della loro ampiezza è misurata e si correla con cognitiva difficoltà elaborazione. Ci permette anche di valutare la risposta al trattamento.

4) psicofisiologico di prova

Tali controlli vengono eseguiti con il P300 e ottiene i seguenti parametri:

- Tempo di risposta: Si valuta la velocità di esecuzione della risposta. Nei pazienti con ADHD sarà prolungato.

- Errori di commissione: Tasso impulsività. Sono errori commessi durante la risposta e non dovrebbe rispondere.

- Errori di omissione: disattenzione Vota. Sono errori dovuti alla mancata esecuzione della risposta allo stimolo quando dovrebbero.

Inoltre, altri test neuropsicologici aiutano anche la differenziazione di altri disturbi che possono essere confusi e mal diagnosticata con ADHD:

- Lo studio polisonnografia o di sonno vi aiuterà a valutare la presenza di perturbazioni nel normale resto del bambino (respirazione, gambe mioclono notturno, epilessia notturna, parasomnias, etc.) e comportamenti che sono manifesta con irritabilità, irrequietezza e iperattività o negligenza. Il bambino di solito non ha sonnolenza.

- Potenziali evocati uditivi ci permettono di conoscere l'esistenza di perdita che si manifesta come falso disattenzione o difficoltà nella zona del linguaggio udito.

Neurofisiologia clinica presso Murcia
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione