I rischi del fumo

Autore: Dr. Javier Galiana Perucho
Pubblicato:
Editor: Top Doctors®

20s Happy contribuito a presentare il suo fumo come una piacevole abitudine. Questa idea ha cominciato a cambiare negli anni '70, quando la nicotina ha cominciato ad essere considerato un farmaco. Tuttavia, fino al 1987 è stato coniato non fumare il termine per riferirsi ad un grave danno a dipendenza della salute. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha anche cinque anni nella definizione di esso .

Si ritiene che una persona che soffre da dipendenza da nicotina, quando il fumo di dieci sigarette al giorno. Il 50% dei fumatori di età compresa tra i 20 ei 30 anni ne soffrono, e da quel periodo la cifra è fino al 90%.

Oggi l'OMS stima che circa 5 milioni di persone muoiono ogni anno per cause connesse direttamente al consumo di tabacco. Questa cifra rappresenta 1 su 2 morti di mezza età. Il fumo provoca più morti di alcool e di altre droghe, incidenti stradali, omicidi e AIDS. Inoltre si prevede che nel 2030 il bilancio delle vittime potrebbe salire a 10 milioni.

 

Gli effetti avversi di tabacco sul corpo

 

Il fumo è legato a 25 categorie principali di condizioni, tra cui le sue cancro prevalenza, cardiopatia ischemica e croniche malattie respiratorie. Non sempre innescato malattie mortali, ma è strettamente legato ad alcuni disturbi che colpiscono negativamente la qualità della vita, come l'ansia, la depressione e l'alcolismo. Notiamo che il 60% dei pazienti depressi sono fumatori, e 9 fuori di 10 affetti da schizofrenia.

La nicotina ha un effetto negativo sul sistema cardiovascolare, sistema nervoso, sistema digestivo e il metabolismo. Fiuto foglia contiene più di 600 componenti, che possono essere divisi in due. Mettere per l'acqua e altre sostanza secca. Questo materiale contiene composti organici quali proteine, ammoniaca, alcaloidi e carboidrati e componenti inorganici quali piombo o nichel. Durante il fumo, a causa di processi di combustione, la sigaretta raggiunge temperature di oltre 800 ° C in punta e 400C nella zona di carbonizzazione, dove diminuisce. Per questo motivo si è stabilito che il primo terzo della sigaretta è una bassa tossicità, che aumenta ad un picco nell'ultimo terzo.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione
Dr. Javier Galiana Perucho

Dr. Javier Galiana Perucho
Medicina Famigliare

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..