lesioni del ginocchio, come trattarli?

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 16/10/2017 02:38
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

infortuni al ginocchio sono diventate un mal di testa per gli atleti, specialmente i corridori o "corridori". È la più grande delle nostre articolazioni, e ha un movimento molto complesso, oltre a sopportare elevate forze di compressione e trazione.

Nel sostenere carichi contribuiscono menisco del ginocchio, tendini, muscoli, legamenti e cartilagine ialina; tutto l'aiuto nella distribuzione e l'assorbimento dei carichi, e per facilitare il movimento del giunto, in cui la rotula comprende. Tenete a mente che la cartilagine di quest'ultimo è molto spessa e delicato, così il vostro assottigliamento o danni, chondromalacia o rotuleo condropatia , è una causa di dolore e la disabilità di soluzione complessa. Ciò rappresenta una minaccia per qualsiasi atleta, come il corridoio.

In realtà, chondromalacia rappresenta tra il 10% e il 25% delle visite a specialisti in traumatologia e medicina sportiva e di fisioterapia per problemi al ginocchio, che colpisce più giovani e le donne.

D' l' altra parte, molte lesioni della cartilagine del ginocchio si verificano nella zona di maggiore carico negli atleti è lesioni relativamente comuni del condilo mediale riferiscono ad altri, come il menisco e del legamento crociato anteriore.

infortunio al ginocchio

lesioni della cartilagine negli atleti

lesioni della cartilagine costituiscono una minaccia per l'atleta perché comportano un recupero difficile e, nel caso peggiore, può provocare a lungo - termine, un processo degenerativo di osteoartrite. Questa patologia è una delle malattie croniche più diffuse nelle società sviluppate, che colpiscono gli anziani, gli atleti, gli atleti d'elite e le persone affette da obesità o altri fattori predisponenti.

Poiché lesioni riparazione della cartilagine è una delle grandi difficoltà, la prevenzione è diventata un'importante linea di ricerca, tanto o più di trattamento delle lesioni stabiliti.

 

possibilità di prevenzione infortuni della cartilagine

Ci sono diverse opzioni per prevenire le lesioni della cartilagine, una distinzione tra chirurgico e non chirurgico:

terapie non chirurgiche più comunemente usati:

  • cartilagine di protezione. La combinazione di condroitin solfato e Glucosamina solfato, due principi attivi, ha il più alto livello di evidenza scientifica per rallentare o fermare l'osteoartrite, migliorare il dolore, infiammazione e rigidità. I suoi effetti sul dolore e funzione, a lungo termine, sono paragonabili a quelle dei farmaci anti-infiammatori ultima generazione, tipo Celebrex.
  • infiltrazioni intra-articolare con acido ialuronico, il siero autologo (ortokine) o plasma ricco di fattori di crescita. Tali infiltrazioni possono ottenere microrreparaciones cartilagine, indurre la sintesi di acido ialuronico endogeno e, di conseguenza, clinica e miglioramenti funzionali e rigidità.
  • Ci sono diversi tipi di acido ialuronico, come il basso peso molecolare ed alto. Essi sono stati di recente sul mercato nuovi tipi di acido ialuronico con migliori proprietà meccaniche e biologiche superiori, che già dispongono di pubblicazioni che appoggiano.
  • Plasma ricco di fattori di crescita, che offre una buona risposta clinica. Tuttavia, nei casi di cartilagine indossare questa terapia è incoerente.
  • Ortokine. E 'un'evoluzione di plasma ricco di piastrine, più potente. Mantiene molti degli effetti di CFRP, ma aggiunge una enorme capacità analgesica ed antiinfiammatoria a produrre anticorpi contro la molecola che provoca dolore e infiammazione nel giunto artritico. Oltre i suoi effetti sembrano durare più a lungo (2-3 anni).
  • Le cellule staminali vero che può essere coltivato e incolti. Questi trattamenti sono ancora poche prove scientifiche. Sebbene conformità con l'anti-infiammatori e microrreparaciones miglioramento clinico e funzione sono terapie molto costose che, allo stato attuale, non può offrire né rigenerazione giunto o ringiovanimento.
  • Con tutto il paziente è possibile ottenere miglioramenti clinici che permettono al paziente di esercitare più, perdere peso, muscoli e migliorare la vostra soglia del dolore.

terapie chirurgiche più comunemente usati:

  • trattamento sintomatico. Si tratta di lavaggio e le lesioni del menisco del liquido sinoviale, corpi mobili, ecc, in artroscopia.
  • Le cellule staminali o fibroblasti di midollo osseo. Si basa sulla stimolazione osso subcondrale per consentire allo stelo cellule sono nel letto osseo, su cui poggia la cartilagine, ottenere un rimodellamento e la formazione di un film o di un tappo di fibrocartilagine riparazione copre e rigenerare il pregiudizio.
  • l'induzione delle cellule di chondrogenesis. L'intento di questa tecnica è quello di utilizzare altri tessuti più potenziale differenziazione, le cui cellule può essere trasformato in condrociti cartilagine formatura. Il trapianto di condrociti Tecniche come l'impianto autologo (ACI) o autologo di condrociti indotta (MACI ®) matrice extracellulare sono indicati quando il danno è in una zona particolare, un difetto o una patch (un cratere nella cartilagine). Il tasso di successo è di circa il 90% nelle lesioni dei condili femorali. 84% in osteocondrite dissecante e il 70% nelle lesioni della cartilagine della rotula.
  • Trapianto per lesioni osteocondrali della cartilagine del ginocchio. Questo trapianto può essere il paziente -autoinjerto osteocondral- proprio o donatore -aloinjerto- Gli svantaggi di questi ultimi sono poveri vitalità cellulare (10-30%), la difficoltà chirurgica e il rischio di infezione, reazioni immunologiche o trasmissione di malattie virali, ma sono eccezionali.

I fattori che ci faranno inchiniamo con una tecnica o di un altro sono, tra gli altri, la dimensione e la posizione della lesione, il livello di sport e attività di lavoro, le aspettative per quanto riguarda il risultato o il costo economico della procedura.

Traumatologia a Madrid
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Manuel Villanueva Martínez
Traumatologia

Dr. Villanueva Martinez è un chirurgo con licenza per l'Università Autonoma di Madrid e Specialista in Chirurgia Ortopedica e Traumatologia. E ' la prima traumatologo spagnola assegnato dalla American Academy of Orthopaedic Surgeons ( AAOS ), ora 4 volte, per varie tecniche chirurgiche nel campo della lacirugia ricostruttiva dell'anca, del ginocchio e del piede e per la prima volta nel campo della chirurgia ultra-guidata ultrasuoni minimamente invasiva in medicina sportiva e traumatologia. Celebre per i suoi progressi nel trattamento degli infortuni sportivi. Il loro impegno è quello di fornire ai pazienti le più recenti tecniche attraverso la sua ricerca di eccellenza, l'innovazione e il trattamento chirurgico multidisciplinare, quando possibile. Autore di sei tecniche chirurgiche inclusi nel catalogo di formazione permanente del ( AAOS ), co-fondatore della piattaforma Avanfi www.tulesiondeportiva.com e direttore dell'Istituto di Medicina dello Sport.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.