TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Ignasi Jürgens Mestre
Oftalmologia

La lunga storia di oltre 20 anni di esperienza, conoscenza approva il dottor Jürgens come uno dei maggiori esperti sulla retina e vitrioretiniana patologia. Current Medical Direttore dell'Institut Català de Retina (ICR) e Responsabile del Retina e Vitreous Dipartimento di ICR. Ha ricevuto diversi premi nazionali sotto il suo alto livello professionale di oftalmologia.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Laser e danni agli occhi

La parola deriva dal acronimo LASER Luce Amplification by Stimulated Inglese emissione di radiazioni significa in spagnolo: amplificazione di luce mediante emissione stimolata di radiazione.

La luce laser è solo una luce altamente organizzato e coerente con proprietà speciali. La conoscenza teorica del funzionamento e le precauzioni da adottare nella gestione del laser in oftalmologia ci aiuta di sfruttare adeguatamente questa tecnologia, opportunamente applichiamo e nessun danno ai nostri pazienti.

Secondo la classificazione europea dei puntatori, quattro categorie e solo sottogruppi 1 e 2 e dei sottogruppi (1, 1M, 2 e 2M) sono sicuri e non hanno bisogno di protezione. Basta con il riflesso palpebra per proteggere i suoi effetti sugli occhi.

Le altre due categorie, 3 e 4 hanno bisogno di protezione perché possono produrre riduzione della visibilità (bruciato nel più nobile dei tessuti, retina) e la pelle brucia dal potere e tempo di esposizione.

È importante sottolineare che non solo la visione laser ha rischi. Anche se tutti sappiamo che la luce è energia, di solito non ci accorgiamo di loro correttamente.

Guardando direttamente alla luce solare può causare danni alla retina, perché pur non essendo un laser è una luce molto potente. A ICR abbiamo avuto pazienti accendendo lesioni della retina di addormentarsi sulla spiaggia con gli occhi socchiusi (lente di ingrandimento e agisce questo si condensa la luce e l'energia del sole e brucia la retina), i pazienti che hanno praticato il "sole guardando "(pratica pericolosa di guardare direttamente il sole per qualche minuto con la falsa credenza che aumenta i livelli di energia e riduce l'appetito) o professionisti con lavori particolari di rischio, come ad esempio l'esecuzione di processi di saldatura lavorando senza gli elementi di protezione contro le radiazioni nocive derivanti danni alla retina.

Oftalmologia presso Barcelona
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Top Doctors®

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione