Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Emma Barthe
Psicologia

Psicologa specializzata in salute e benessere. Con una formazione negli Stati Uniti (Los Angeles, St. Vincent Medical Center e l'Istituto Drake of Behavioral Medicine. Lui è un pioniere in Spagna l'uso di biofeedback applicata alla fisica, mentale, emozionale e affettiva benessere. Direttore e coordinatore per diversi anni di programmi specifici nel campo della psicologia della salute dalla visione integrativa (Centro Medico Teknon, Ospedale Mutua de Terrassa). Si riconosce prestigio nel campo della valutazione della personalità e modificazione comportamentale. Attualmente è fondatore e Direttore del Centro di Psicologia Integrale e professore di oggetto di leadership personale nel programma BCM marchio comunitario di gestione Postgraduate/Master BES La Salle. Insegna seminari continuo mirati alla salute e al benessere, nonché alla conoscenza di sé e leadership personale. Autore di diversi libri. Maggiori informazioni sulla sua tela emmabarthe.com

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

La visione olistica della salute

È noto che un cambiamento nel nostro mondo interiore porterà, inevitabilmente, ad un cambiamento nel nostro mondo esterno.

Le attuali linee guida nel campo della salute difendono la necessità di una visione olistica dell'essere umano, proponendo un modello di intervento più ampio che unifica e integra tutte le variabili che costituiscono la nostra realtà. Ci sono stati cambiamenti importanti nella nostra salute e la comprensione della malattia concepimento.

Il nuovo opt medicina per una visione olistica della malattia, che guarda alla persona in modo olistico, tenendo conto delle loro emozioni, dimensioni fisiche, mentali, sociali e spirituali. L'essere umano non è più considerato il risultato della mera funzione biologica.

Oggi siamo consapevoli del fatto che siamo in grado di produrre cambiamenti nel nostro corpo e gestire la nostra salute. Questo è forse il più grande progresso nel trattamento corrente che fa la differenza con la tradizionale, medicina meccanicistica e attrezzature, e in cui il paziente ha un ruolo passivo.

Offerta valida strategia di intervento implica copre tutti gli aspetti costitutivi e la realtà coperta di malati di cancro, dalla dimensione meccanica puramente fisiologico e anche dimensioni più personali e sottili.

Non è possibile offrire una terapia efficace senza approfondire la realtà psichica del paziente.

Oltre i confini del corpo fisico

Per molti anni la medicina convenzionale è basata su un modello puramente biomedico difendere una prospettiva di salute e malattia biologica solo lasciando da parte gli aspetti psicologici, emotivi e sociali nelle loro valutazioni e misure terapeutiche.

Tra psiche e corpo esiste un'intima connessione da tenere a mente in ogni momento, sia per capire le cause alla base della malattia e per risvegliare il potenziale di guarigione del malato.

Chi detiene una visione di se stesso soltanto meccanica funzionale e non vedere nulla, ma una rottura nel vostro corpo, ma la malattia ci può fornire informazioni preziose che ci permette di avere una maggiore comprensione di come noi siamo psicologicamente ed emotivamente, come stiamo cercando e prendersi cura del nostro corpo e di noi stessi e come ci sentiamo la nostra vita e la vita che conduciamo. La malattia non è un fenomeno isolato riguarda solo la realtà del corpo fisico. Spesso, ci mette allo scoperto e rivela una mancanza di coerenza tra ciò che facciamo, ciò che sentiamo e pensiamo. Una sorta di disaccordo e contraddicono se stessi che alla fine portano ad una perdita di equilibrio che ci sostiene come azione immediata e urgente, un tempo di ritiro dove è possibile riordinare i nostri valori e le esigenze reali più adatto al nostro sentimento interiore. La malattia potrebbe quindi diventare un elemento utile per aiutarci riconquisteremo autenticità abbandonata. La malattia può diventare il tuo padrone.

È noto che una elevata percentuale di tumori sono dovuti a nostri modelli di comportamento. Il cancro potrebbe essere evitato se potevamo cambiare molte delle nostre abitudini di comportamento e avuto modo di comprendere i concetti fondamentali sulla salute.

La professione medica sta imparando che non si può capire

malattia a meno che la persona in questione comprende

cioè, perché il corpo e la mente sono una unità

è mantenuto per mezzo di nervi e molecole.

Dr. Bernie Siegel

Attualmente includere terapie nel trattamento del cancro in un corpo-mente ed efficacia la validità indiscutibile. Molti metodi di guarigione di attività mentale come la meditazione, il rilassamento, visualizzazioni, l'ipnosi, il biofeedback o l'uso di terapie bionergéticas vengono incorporati in trattamenti medici tradizionali.

La mente umana, il nostro pensiero, è in grado di produrre cambiamenti biochimici nel cervello a favore o contro il nostro essere. La mente e il corpo sono un tutto unico ed essenziale. Tra ciò che accade nella mente come pensieri, sentimenti, emozioni, e ciò che accade nel corpo non c'è separazione. Il nostro stato mentale può cambiare lo stato del nostro corpo attraverso il sistema nervoso centrale, endocrino e immunitario.

Naturalmente l'influenza si verifica in entrambe le direzioni. Il corpo influenza i nostri stati mentali nello stesso modo in cui gli stati mentali influenzano il corpo. Il nostro pensiero è il prodotto di un'onda elettromagnetica che a sua volta si trasforma in energia chimica che a sua volta viene trasformata in energia meccanica che permette una risposta fisica. Allo stesso tempo, qualsiasi azione meccanica è accompagnata da una reazione chimica che produce un pensiero e generando un particolare stato mentale. Non si può separare il soma psiche.

Il cortisolo, noto come "l'ormone dello stress" è prodotto dal nostro ghiandole surrenali quando di fronte a una situazione che minaccia il nostro corpo o la nostra salute mentale, ed è responsabile per la regolazione della pressione sanguigna e il sistema immunitario. È noto che alti livelli di cortisolo possono bloccare la produzione e l'azione di citochine (proteine ​​che agiscono come mediatori nelle attività immunitaria) e conseguentemente indeboliscono nostre difese.

Recentemente nel campo della psico-immunologia neuroendocrino- (PNEI), nuova specialità di medicina incentrata sullo studio delle interrelazioni tra la psiche e il sistema nervoso, endocrino e sistema immunitario la ricerca ha compiuto notevoli progressi in questo senso.

I pensieri e le emozioni positive attivano e rafforzano le aree del cervello legate al sistema immunitario. Mente, cervello e corpo interagiscono i livelli sia molecolare e cellulare e organica, possono anche avere un impatto sulla nostra salute.

Psicologia a Barcelona
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione