La relación entre estado emocional y alergias

Autore: Dr. Àngel Roig Alabart
Pubblicato:
Editor: Patricia Fernández Ramos

L'allergia è una molto presente nel nostro concetto di vita, forse a causa della frequenza delle sue manifestazioni. Questo articolo è un approccio alla natura e le cause più frequenti e chiarire alcuni concetti errati che ci penso.

La parola allergia origine in due parole greche: "ELOS" che significa "Ergon" diverso o contrario e cioè il movimento, il che significa non dove si muove una cosa. Quindi si può dire che l'allergia significa "movimento e / o contrarie diverso alla normalità". Per l'allergia sappiamo, questo movimento viene utilizzato per eccesso (iper- * ergia) e non (ipo * ergia) di default.

Possiamo definire uno stato di ipersensibilità causato da diversi fattori, e che colpisce la sfera emozionale che fisico, essendo tra le manifestazioni fisiche che la diagnosi viene raggiunta e di solito è specificato in reazioni cutanee e respiratorie e digestivo. Recenti progressi sui meccanismi più interni del punto allergia a un'iperreattività del sistema immunitario (SI). Sembra che alcune sostanze endogene se sono in grandi quantità e altamente attiva nei tessuti che hanno reazioni allergiche chiamano. si trova anche in grandi quantità una sostanza che rende il corpo chiamata istamina come risultato di questa attività immunitaria eccesso.

 

I fattori che causano allergie

Le reazioni allergiche sono causate dalla somma di diversi fattori. In primo luogo, è la predisposizione ereditaria. Le allergie sono visti nelle persone in cui alcune malattie trovano storia familiare come emicranie, tendenza a processi respiratori, digestivi e intolleranze, in alcuni casi, la tubercolosi.

In secondo luogo, e come la causa più immediata, osservare il carattere e il modo di affrontare la vita di ogni individuo (la personalità) che influenzerà in modo decisivo vivere le sfide della vita, i cambiamenti, i problemi traumi, stress, della famiglia, relazione, il lavoro o la scuola, si deve causare disturbi emotivi.

Immunologia e hanno determinato il collegamento diretto tra i disturbi emotivi e del sistema immunitario (SI). Per verificano questi fenomeni, mantenere un terreno sensibile che gli individui hanno solo una certa personalità. Pertanto la causa è sempre la persona.

In questi processi sono fattori ambientali come la presenza di sostanze chiamate allergeni e possono essere di innescare una crisi; o aggiunti fattori esterni tra i quali trovare cibo, farmaci chimici, vaccinazioni ecc. Questi sono i trigger o circostanze che possono migliorare o peggiorare il processo.

 

Come reazioni allergiche si verificano

Come il corpo da uno qualsiasi dei fattori causali di cui sopra entra in uno stato che si qualificherebbe lo stress sia per la famiglia, sociale, economico e fisico, sia situazioni di lavoro metabolici, emotivo, hanno prodotto una serie di disturbi che colpiscono tutte le sue funzioni come endocrino o del sistema nervoso neurovegetativa, ma nel caso in cui abbiamo a che fare con le allergie, il disturbo più importante avviene a livello del sistema immunitario, come ho già notato.

Questi disturbi consistono iperattività di diversi fattori e cellule che portano le sostanze che si legano sangue sia mucosa respiratoria digerente o pelle, causando infiammazione che li predispone a reagire in modo eccessivo alla presenza o contatto le sostanze a cui l'individuo è particolarmente sensibile.

Quindi possiamo dire ora che le malattie allergiche possono qualificarsi come autoimmune, causate da sostanze e generati cellule nel corpo stesso e non da fattori esterni.

stato emotivo e le allergie
Il carattere e il modo di affrontare la vita di ogni individuo influenza il sisitema immunitario 

Quali agenti sono allergeni

Sappiamo che l'allergia è uno stato A, pertanto, si può essere allergici a qualsiasi circostanza o sostanza che i nostri corpi diventano sensibili.

Le sostanze che scatenano reazioni allergiche più frequenti sono chiamati ad allergeni, generatori di allergia e tra le più "famosa" per la loro frequenza sono gli acari della polvere e tutta una varietà di pollini, come pure alcuni farmaci chimici e alimentari.

Comunque, è facile capire che l'allergia è dovuta a questi allergeni, ma nello stato di sensibilità che il corpo si è sviluppata su di loro.

 

Come per individuare un'allergia

Una pratica comune nello studio delle condizioni allergiche sta conducendo una serie di test per determinare sostanze che sonno a cui ciascuno è particolarmente sensibile per effettuare terapia di desensibilizzazione attraverso i vaccini.

L'idea di questi test deriva dalla nozione che dobbiamo isolare la persona colpisce le sostanze con conseguente sensibile, oltre ad altri sintomi trattamenti soppressive.

La validità di questi test, ma è limitato e spesso inaffidabili per una serie di circostanze:

  1. E 'del tutto impossibile analizzare tutte le sostanze a cui la persona è in contatto.
  2. Il sistema inoculazione sotto la pelle di sostanze comunemente connessi con la persona attraverso altre vie spesso produce risultati falsi positivi.
  3. Spesso le persone con chiari segni di avere un test di allergia negativo alle prove allergiche.
  4. La sensibilità del singolo può andare variante nel tempo a differenti stimoli.
  5. Ci sono una serie di stimoli che causano l'allergia, come l'umidità, le impressioni a freddo, da solo o emotivi, per esempio, che sono non quantificabile.
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione
Dr. Àngel Roig Alabart

Dr. Àngel Roig Alabart
Endocrinologia, Diabetes & Metabolism

Il Dr. Roig Alabart è un rinomato specialista in omeopatia con oltre 45 anni di esperienza. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Universitat Autònoma di Barcellona, ​​si è specializzato in Endocrinologia e Omeopatia avendo lavorato in numerosi centri e cliniche. Attualmente contribuisce con le sue conoscenze come direttore medico del centro Thau-ecosalut di Vic e come specialista in Endocrinologia e medicina di famiglia presso la Clinica Cos. Ha anche lavorato come direttore del programma e insegnante presso la Facoltà di Medicina dell'Università di Barcellona, ​​è stato presidente della sezione osteopatia del Col·legi de Metges di Barcellona e ha partecipato come relatore a numerose conferenze e come collaboratore in diversi programmi. di radio e televisione.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..