"La ricostruzione del seno aiuta il paziente psicologicamente ad affrontare il successivo trattamento oncologico di cancro al seno"

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 13/10/2017 19:00
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Perché accade?

In Spagna, è stato diagnosticato circa 24.000 nuovi casi di cancro al seno ogni anno, con un tasso di sopravvivenza di oltre l'80%, che è una parte essenziale del trattamento per dare l'aspetto più naturale al seno della donna che è affetto da la malattia.

Normalmente, la ricostruzione del seno è fatto se si è dovuto effettuare una rimozione del seno a causa di cancro. La ricostruzione non è incompatibile con un trattamento oncologia ed evita che il paziente deve essere con l'amputazione del seno. È per questo che cerchiamo di fare ricostruzione immediata psicologicamente preparare il paziente, e quindi è in grado di far fronte dei trattamenti più efficaci che possono portare questo tipo di patologia.

Anche se la ricostruzione non può migliorare ciò che è un seno perduto, di solito i risultati che otteniamo sono abbastanza soddisfacenti.

Come avviene la ricostruzione del seno?

Ci sono due opzioni: la prima, sarebbero stati chiamati ricostruzione immediata, cioè, nel momento in cui il cancro al seno è diagnosticato e devono effettuare mastectomia, procedere alla ricostruzione nella stessa chirurgia. Questo primo tipo, che può essere eseguita con tecniche diverse, uno dei quali è il posizionamento di un espansore-una sorta di globo vacío-, andiamo poi riempire con soluzione salina per ottenere un simile al volume mammario controlaterale. In alcuni casi, può quindi procedere a modificare l'espansore da una protesi a goccia, e per dare una forma definitiva. Un'altra tecnica è quella di impiegare tessuti portato da un'altra parte del corpo, come l'addome o indietro.

In Unità abbiamo situato presso l'Ospedale Nuestra Señora del Rosario normalmente provare questo tipo di ricostruzione immediata, collaborando chirurghi e ginecologi, per il trattamento completo in un unico intervento.

Se in un primo momento non poteva fare per qualsiasi motivo ricostruzione immediata dopo pochi mesi potrebbe essere effettuato, allora chiamato ritardata ricostruzione. Quest'ultimo può anche essere effettuata mediante qualsiasi delle tecniche sopra.

Sono molto elevato il rischio di un intervento?

In linea di principio, i rischi non sono molto elevate, ricordando che sono tecnicamente interventi complessi. Possibili complicazioni che possono sorgere logicamente probabilmente richiederebbe un'altra operazione.

Dopo l'intervento chirurgico, come presto potrebbe tornare a casa il paziente?

Dopo la mastectomia e ricostruzione, in generale, il paziente viene inserito circa 72 ore circa in ospedale.

Per il completamento del trattamento completo, compresa la ricostruzione del complesso areola capezzolo, di solito richiedono un periodo compreso tra 3 e 6 mesi.

Chirurgia plastica, estetica e riparatrice a Madrid
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione
Dr. Ignacio Colom Majan

Dr. Ignacio Colom Majan
Chirurgia plastica, estetica e riparatrice

Medico con una vasta esperienza in Plastica, Ricostruttiva ed Estetica, in particolare del seno. E 'responsabile per la ricostruzione del seno Programma Immediata per il trattamento di donne colpite da tumore al seno. Attualmente è Direttore del Dipartimento di chirurgia plastica estetica e l'Ospedale Chiron di San José.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.