Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dra. Rosa Gómez Laguna
Odontoiatria e stomatologia

Dra. Rosa Gomez è un Odontóloga leader ha ricevuto la medaglia di merito scientifico del Collegio dei dentisti di Malaga. Si è specializzata in parodontologia e dentale educazione estetica, che ha guadagnato lui per essere dictante diversi corsi su questi temi

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Perimplantite: Cosa, perché accade e quali sono i sintomi?

Perimplantite è un processo infiammatorio distruttivo che colpisce i tessuti, sia morbido o duro, circostante gli impianti. Questo produce una perdita ossea periimplantatorio, insieme con una lesione infiammatoria con periimpiantiti supuración.La può significare la perdita dell'impianto, che non deve essere confuso con mucosite.

Mucosite è la comparsa di alterazioni infiammatorie della mucosa circostante l'impianto. A differenza di perimplantite non causare la perdita ossea ed è un processo reversibile che può essere un trattamento adeguato.

 

Perché perimplantite si verifica?

Uno. I pazienti con malattia parodontale (o piorrea) sono più predisposti.

2. L'altro fattore importante è il sovraccarico occlusale, sia assiale e forze laterali.

 

Altri fattori di rischio sono:

Tre. Abitudine al fumo.

4. Qualità dell'osso.

5. Fattori sistemici.

6. L'igiene orale.

7. I rischi che sono causati da trauma chirurgico.

8. La contaminazione batterica durante l'inserimento degli impianti.

9. Cattiva distribuzione delle forze che generano sovraccarico.

10. I tipi di superficie dell'impianto.

11. Stabilità inadeguata stabilità primaria.

 

Quali sono i sintomi di peri?

Uno. La presenza di placca e tartaro attorno all'impianto.

2. Edema e arrossamento dei tessuti marginali.

Tre. La maggiore profondità di sondaggio e di luce sanguinamento o stillicidio dopo questa procedura.

4. La distruzione ossea verticale in relazione alla peri-impianto bag.

5. Presenza radiologica del riassorbimento osseo.

6. La persistenza di dolore e disagio nel paziente.

7. La mobilità dell'impianto nella fase finale della malattia.

 

La manutenzione degli impianti dentali deve essere eseguito almeno ogni sei mesi, che sarà molto importante per rilevare un possibile perimplantite nella sua fase iniziale. Se la malattia non diagnosticata sviluppa, diventa sempre più difficile da trattare e può finire per dover rimuovere l'impianto.

Manutenzione impedisce anche la crescita di batteri aggressivi che possono rendere la nostra perdita protesi ossea, che è una misura efficace di prevenzione.

Odontoiatria e stomatologia a Málaga
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione