La chirurgia dell'anca: complicanze e come evitarli

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 29/09/2017 07:20
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

L'operazione dell'anca è una delle più importanti progressi chirurgiche del secolo scorso. La procedura è abbastanza sicuro finché vengono prese precauzioni.

Le complicazioni che sorgono sono solitamente a causa delle condizioni generali del paziente, gli impianti utilizzati e la loro collocazione o tecnica chirurgica impiegata dal chirurgo.

Hip artroplastica può essere impiantato a tutti i pazienti che ne hanno bisogno, a patto che non vi è alcun elemento né di età o malattie associate che coinvolgono pericolo di vita.

Quali rischi sono coinvolti con la chirurgia dell'anca?

Le complicanze più comuni di chirurgia dell'anca sono lussazione o lussazione (tra l'1 e il 4%), infezioni (circa l'1%) e trombosi venosa profonda (inferiore allo 0,5%).

Altri rischi, come la lesione neurovascolare o fratture intraoperatorie che dipendono da diversi fattori.

Perchè può produrre un rifiuto?

Il rifiuto dell'anca è solito a causa di un'infezione. I germi sono installati tra l'impianto e l'osso, prevenendo osteointegrazione.

Ci sono malattie come l'obesità, il diabete, l'artrite, ecc reumatodeia più a rischio di rigetto. Se non è respinta a causa di infezione, può essere dovuto alla qualità dell'impianto, lo stato di collocamento o ossea del paziente.

Come evitare le complicazioni di un intervento chirurgico all'anca?

I metodi più efficaci per prevenire queste complicazioni sono il corretto posizionamento degli impianti, antibiotici preoperatori per prevenire le infezioni mediantes, fanno programmi decolonizzazione prevenire malattia tromboembolica, uso di eparina per prevenire la formazione di coaguli di sangue e mobilizzazione precoce del paziente.

Questo insieme di tecniche rendono operazione all'anca procedura sempre più sicuro, anche se non al 100% da complicazioni.

Traumatologia a Madrid
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Rafael Llopis Miró
Traumatologia

Dr. Llopis Miro è un pioniere nel nostro paese per lo sviluppo di nuove tecniche mini-invasive e l' impiego di nuovi biomateriali per il trattamento chirurgico dell'artrosi dell'anca e del ginocchio. Ha esperienza di lavoro e formazione nei migliori ospedali nazionali e internazionali. Attualmente è il direttore dell'Istituto di Locomotive a San Francisco de Asis de Madrid Hospital.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.