Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Diego García-Borreguero Díaz-Varela
Neurologia

Riferimento internazionale in Disturbi del movimento durante il sonno, il dottor Garcia-Borreguero è un esperto neurologo e specializzata in disturbi del sonno psichiatra. Con oltre 20 anni di esperienza, attualmente coordina il team multidisciplinare presso l'Istituto di Sueno, centro di riferimento per la ricerca, la comunicazione e il trattamento di varie patologie del sonno. Autore di oltre 100 pubblicazioni internazionali, insegna e tiene conferenze in Europa, USA e Asia, è anche uno dei leader d'opinione dei disturbi del movimento durante il sonno.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Narcolessia

La narcolessia è un disturbo del sonno di origine neurologica in Europa sono tra i 3 ei 5 su 10.000 abitanti. Di solito ha una origine genetica e si manifesta tra i 20 ei 30 anni. Il sintomo principale è eccessivo episodi sonnolenza diurna, la durata e le variabili di intensità. Entrambi appaiono quotidianamente situazioni monotone (leggere, guardare la TV) e inadeguato (guida).

Di fronte a emozioni intense crisi nascono in cui il tono muscolare del paziente scende bruscamente, ma potrebbe causare cadute. Cadere veglia addormentato e può apparire la paralisi del sonno accompagnati da allucinazioni. Anche il sonno è frammentato ed è accompagnata talvolta da parasomnias come incubi.

Altri sintomi includono comportamento automatico, in cui le attività non sono ricordati poi, disturbi generali di umore e disturbi alimentari vengono eseguite.

Trattamento della narcolessia

Nel trattamento della malattia ogni paziente deve essere valutato singolarmente. Esso tiene conto di fattori come l'età, le malattie e lo stile di vita associate. Dovrebbe valutare la sua clinica per escludere altre storia eventuali disturbi, ed eseguire un test di sonno.

Il principale trattamento per la narcolessia è igiene del sonno. È essenziale mantenere un programma regolare il sonno, evitando alcol e depressivi del sistema nervoso centrale. L'esercizio fisico si raccomanda di aumentare il numero di ore di sonno a notte e fare brevi sonnellini in programma per tutta la giornata.

I farmaci possono anche essere impiegati. Stimolanti possono ridurre sonnolenza diurna e antidepressivi per controllare la paralisi del sonno e allucinazioni.

Neurologia a Madrid
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione