Idrocefalo, una questione di tempo

Autore: Top Doctors®
Pubblicato: | Aggiornato: 16/10/2017 16:46
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

L'idrocefalo è un disturbo del liquido cerebrospinale che può avere gravi conseguenze se non trattata tempestivamente e correttamente. Il liquido cerebrospinale (CSF) si trova nel cervello, in cavità chiamati ventricoli e che circonda lo stesso, chiamato spazio subaracnoideo.

 

CSF

Idrocefalia Giornalmente si producono circa 500 ml di liquido cerebrospinale nei ventricoli laterali, su entrambi i lati della linea mediana del cervello. Perciò essi stanno passando un terzo ventricolo centrale attraverso fori chiamati forami di Monro. Poiché passa quarto ventricolo, situato all'interno del cervelletto attraverso un tubo sottile chiamato acquedotto e infine fluisce dal ventricolo nello spazio subaracnoideo dove viene riassorbito e restituito al sangue.

Qualsiasi processo che ostacolano il libero flusso del riassorbimento fluido o ostacola, produce un aumento della stessa nel cervello chiamata idrocefalo (ostruttiva o arreabsortiva rispettivamente). Tumori nei ventricoli o nelle vicinanze dei luoghi passo avanti causano idrocefalo ostruttivo e restringimento congenito dell'acquedotto.

 

Sintomi di idrocefalo

In Neurochirurgia capiamo diversi sintomi dell'idrocefalo variano con l'età del paziente e se l'aumento CSF è rapido (acuta) o lenta (cronica):

  • Nei neonati che non hanno ancora chiuso il ossa del cranio, una maggiore dimensione della testa e tensione che si verifica alla fontanella. Possono causare danni neurologici irreversibili se non corretto.
  • Idrocefalo acuta è un'emergenza neurochirurgica. Di solito inizia con mal di testa che aumenta progressivamente, spesso accompagnato da nausea e vomito. Se non corretto produce una diminuzione del livello di coscienza fino al coma. Gestito in modo che possa anche causare l'infiammazione del nervo ottico (papilledema o papilledema) che portano alla cecità.
  • Idrocefalo cronico può verificarsi senza mal di testa e, a volte è difficile da diagnosticare. Nei bambini può manifestarsi per ritardi scolastici o problemi alla vista. Nell'adulto si manifesta con sintomi di demenza che è associato l'instabilità nel camminare e incontinenza urinaria, chiamati idrocefalo normoteso.

 

Diagnosi e trattamento dell'idrocefalo

La diagnosi di idrocefalo è fatta da imaging, CT o MRI, in cui un aumento nei ventricoli cerebrali può essere visto, ma in idrocefalo cronico può essere accurato come altri test di misurazione della pressione intracranica.

Il trattamento dell'idrocefalo si basa sulla corretta liquidi in eccesso per mantenere la pressione adeguata all'interno del cranio. Quando la causa è ostruttiva può essere risolto o rimuovendo tali cause, tumori o ventricoli comunicanti con lo spazio subaracnoideo endoscopica attraverso un piccolo foro, ETV. Quando un'altra fonte, è inserendo uno shunt, un tubo associato ad una valvola di pressione dai ventricoli alla cavità peritoneale o talvolta cuore.

Neurochirurgia a Granada
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr. Ángel Horcajadas Almansa
Neurochirurgia

Il prestigioso Dr. ambo i lati di Almansa ha conseguito un PhD in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Granada. Si è specializzato in neurochirurgia presso l'Ospedale Virgen de las Nieves di Granada tra il 1993 e il 1998 sotto la direzione del Dr. Ventura Arjona. Dopo una breve esperienza come optional in questo centro si trasferisce a Malaga, dove ha lavorato nel Haya Hospital Carlos a Malaga, sotto la direzione del Dr. Miguel A. Arráez. Nel 2015 ottenne il posto di capo della Patologia Vascolare e l'Idrocefalo Ospedale Virgen de las Nieves di Granada, e nel 2011 il capo servizio. Nel 2013 ha iniziato la sua pratica privata come un neurochirurgo presso l'Ospedale di salute Vithas Granada, in modo dimissioni al capo del servizio. Attualmente, servito da un neurochirurgo presso l'Ospedale Virgen de las Nieves Hospital e le Vithas salute, essendo responsabile della prima radiochirurgia stereotassica dell'unità.

Ha completato la sua specializzazione rimane in rinomati centri nazionali ed esteri, quali Helsinki University Hospital, dove ha affinato le sue capacità in patologia vascolare, il dottor Hernesniemi mano. Ha una vasta esperienza e competenza non solo in patologia vascolare, ma anche in idrocefalo, patologia pediatrica, cervello e tumori spinali, neuroendoscopia, radiochirurgia, e patologia spinale.

E 'sempre unito il suo lavoro clinico con didattica e di ricerca, essendo stato insegnante di residenti di Neurochirurgia dell'Ospedale Carlos Haya di Malaga per 7 anni ed è l'autore di numerosi saggi, alcuni capitoli di libri e più di 41 articoli su riviste professionali . Egli è anche coautore di un software chiamato monitoraggio della pressione intracranica NeuroPICture, utilizzato in più di 18 centri in tutto il paese.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


TOPDOCTORS utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la sua esperienza come utente nella nostra web e raccogliere dati statistici attraverso l'analisi dei suoi dati di navigazione. Se prosegue con la navigazione, ci dà il consenso all'uso dei cookie. Può modificare la configurazione dei cookie o trovare maggiori informazioni qui.