Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dra. Connie Capdevila Brophy
Psicologia

Dr. Capdevila ha oltre 25 anni di esperienza in diversi campi della psicologia, sia in Spagna e negli Stati Uniti Ha completato la sua formazione a New York, dove è stato Direttore di trattamento clinico di problemi di alcol e salute mentale di Inwood Community Services e l'Istituto Ackerman per la Terapia Familiare. Attualmente, si unisce la sua consultazione privata con compiti di professore di ricerca presso l'Università Autonoma di Barcellona. Inoltre, è anche membro del Consiglio della Sezione di risoluzione alternativa delle controversie del Collegio di Psicologia della Catalogna e coordinatore del gruppo di monitoraggio psicoterapia di adulti in lingua inglese terapisti Network Barcelona (NEST). E 'inoltre autorizzato dalla Generalitat de Catalunya come Famiglia / Divorzio mediatore.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Piccoli trucchi, guide e consigli per raggiungere un obiettivo universale in ogni essere umano: la felicità e il benessere.

Come riconosciuto dalle Nazioni Unite, la felicità e il benessere sono aspirazioni oggettivi e universali nella vita degli esseri umani. Il modo per raggiungere questi obiettivi è stato il compito della filosofia, anche se oggi è prova scientifica, frutto di neuroscienze e della psicologia.

Sappiamo, per esempio, che solo il 10% di felicità dipende da circostanze esterne. Se abbiamo vinto la lotteria, si sentirebbe grande piacere in un primo momento, ma presto tornare al nostro precedente livello di soddisfazione, perché una volta assimilato le grandi novità di vita, la gente di solito tornare al suo solito umore.

Un altro 50% della nostra felicità è legata a fattori genetici, la tendenza a preoccuparsi o meno, di essere ottimisti o pessimisti o, per essere rigida o flessibile.

La buona notizia è che il 40% della felicità dipende da noi stessi: cosa facciamo, come interpretiamo ciò che accade a noi, quali sono le competenze personali che pratichiamo, le nostre relazioni, routine o attività ...

Gli ingredienti di base per questa felicità personale devono mantenere una rete di relazioni sociali, trovando il senso della vita, hanno obiettivi coerenti con i nostri valori e godere di ciò che facciamo. Per questi ultimi, ognuno deve trovare ciò che ti piace fare, che farà che i tempi di flusso compito senza rendersene conto. D'altra parte, a volte anche essere avventuroso e provare nuove cose e uscire dalla zona di comfort.

Dobbiamo essere consapevoli del nostro dialogo interiore: ci sono persone che tendono a pensieri negativi o pessimisticamente interpretare ciò che accade. Ad esempio, due persone intrappolate nel traffico in grado di interpretare la situazione in modo molto diverso; si può sentire intrappolati e ansiosi o pensare che queste cose succedono sempre, mentre un altro ha detto che come lui va a lungo, cogliere l'occasione per fare musica. Siamo responsabili di ciò che pensiamo e, essendo a conoscenza di esso, possiamo cambiare questi pensieri.

Gli esperti consigliano inoltre di godere dei piccoli dettagli del tempo attraverso i nostri sensi, sempre concentrandosi su ogni momento con consapevolezza. Inoltre, le persone felici mostrano la tendenza ad essere aperto e hanno meno pregiudizi con gli altri.

La felicità non significa assenza di sentimenti negativi, ma ha un impatto diretto sulla nostra vita ci fa vivere più a lungo, più sano, essere più creativi e avere più successo. E sappiamo che la nostra soddisfazione di vita influenza la famiglia e gli amici. Come ho detto canzone Louis Armstrong "Quando sorridi, il mondo intero sorride".

Psicologia a Barcelona
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione