Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Julio Ducóns García
Gastroenterologia

Dr. Ducóns è responsabile dell'Unità di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva Viamed Montecanal Hospital e Policlinico di Sagasta Saragozza. Con una esperienza professionale di oltre 30 anni, ha sviluppato un'intensa attività di ricerca, didattica e di assistenza sanitaria. Attualmente è leader in endoscopia diagnostica e terapeutica. E 'membro di numerose società scientifiche, tra cui la European Society of Gastrointestinal Endoscopy e autore di numerose pubblicazioni nazionali ed internazionali in materia di specialità

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

L'endoscopia terapeutica, nuovo trattamento per problemi dell'apparato digerente

Problemi che tradizionalmente hanno richiesto un intervento chirurgico, ora risolti senza 'aperto' per il paziente.

Trattamento endoscopia terapeutica

L'endoscopia è nata come procedura diagnostica sistema digestivo che mira a "vedere dentro" quegli organi accessibili attraverso gli orifizi naturali come la bocca, il naso o l'ano. Ciò che è iniziato con la fibra ottica, il video è ora; e ciò che era iniziato come un metodo diagnostico, ora offre molteplici applicazioni terapeutiche.

Questi possono essere diversi, e importante come il taglio di un ulcera duodenale sanguinamento o uno stent per sbloccare un intestino collegato da un tumore. L'endoscopia emergenza per diagnosticare la causa di sanguinamento e di controllarlo con varie tecniche (sclerosi, ritaglio, coagulazione termica con gas argon, etc.) al fine di evitare operazioni di emergenza rischio-carico.

In breve, l'endoscopia, oltre ad essere un metodo per la diagnosi di malattie come ulcera o cancro, consente il trattamento di patologie e risoluzione molto frequenti. I progressi nel campo dell'endoscopia hanno costretto alcuni gastroenterologi devono essere 'super-specializzati' in quello che ora è chiamato avanzato endoscopia terapeutica.

 

Che cosa è l'endoscopia?

La terapia corrente più comune è la rimozione di polipi (piccole escrescenze della mucosa intestinale che può progredire a cancro), che costituisce la base per la prevenzione del cancro al colon. Siamo in grado di trattare efficacemente le malattie come cardia acalasia alterazione che impedisce il passaggio del cibo dall'esofago allo stomaco; varici apparire nell'esofago, o restringimento del tratto gastrointestinale che ostacola il passaggio del contenuto alimentari o intestinale. Ma non solo accedere al tubo digerente, sia attraverso la bocca o l'ano, anche possiamo introdurre nei dotti biliari e rimuovere i calcoli o tumori che causano l'ittero permeabili per bloccare il flusso della bile.

La patologia più comune da trattare sono polipi e la loro rimozione o polipectomia. Quando viene eseguita una endoscopia del colon (colonscopia) e all'endoscopista identifica un polipo rimosso come entra attraverso il canale di lavoro dell'endoscopio strumenti specifici che permettono abbraccio polipi e tagliato con una corrente elettrica a coagulare, allo stesso tempo, per evitare sanguinamento, come un bisturi elettrico. Il polipo viene rimosso e inviato al laboratorio per le analisi. Questa procedura può essere ripetuta a polipi sono in esplorazione.

 

Io realizzerò me endoscopia, che ne so io?

La preparazione dipende da ciò che deve essere trattato. Come principio generale, gli interventi effettuati per bocca (una polipectomia gastrica, dilatazione esofagea, chiudendo l'ulcera, etc.) richiedono che il paziente ha digiunato per almeno 6 ore non ci sono scarti alimentari ostacolare la vista o creare un rischio di aspirazione. Quando l'approccio è attraverso l'ano, la pulizia del colon è fondamentale e per questo abbiamo preparato che precedentemente preso e lavare l'intestino in modo che non ci sono resti fecali. Alcune di queste operazioni richiedono premedicazione con antibiotici come ad esempio quando la protesi viene inserito nei dotti biliari, o la sospensione di qualsiasi farmaco che si può prendere il paziente in modo che il sangue non coagula.

L'endoscopia è una tecnica invasiva in qualsiasi versione e quindi fastidioso e sgradevole. Pertanto essa è stata eseguita sotto sedazione o anestesia per il paziente è confortevole e l'endoscopista può risolvere in modo efficace e sicuro.

 

Endoscopia e rischi

L'obiettivo del team medico che esegue l'intervento (endoscopista, infermiere / anestesista, ecc) è quello di risolvere il problema del paziente in modo efficace, riducendo al minimo il rischio di complicanze e che questi, trattando in modo corretto e subito si verificano.

Nel trattamento di polipi, la complicanza più comune è il sanguinamento che si verifica nonostante l'uso di strumenti che tagliano e coagulano. Questo sanguinamento può essere fermata immediatamente senza la necessità di sospendere l'opzione colonscopia o dare al paziente a perdere una notevole quantità di sangue.

Un'altra complicazione di qualsiasi chirurgia endoscopica nel tratto gastrointestinale è perforazione. Si tratta di una complicazione che richiede un intervento chirurgico d'urgenza per chiudere la foratura ma tecniche attualmente disponibili e attraverso di essa sutura endoscopica permette di riparazione situ evitando operazioni e facilitare il recupero.

Gastroenterologia a Zaragoza
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione