Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Andrés Sacristán Juárez
Ginecologia e Ostetricia

Dr. Andrew Sexton è un ginecologo premier con una vasta esperienza e prestigio. E 'fondatore e direttore del Centro di Endoscopia delle Donne, a promuovere l'introduzione di nuove tecniche di trattamento per le malattie ginecologiche. Egli ha anche fatto le presentazioni e interventi chirurgici espositivi numerosi in convegni nazionali ed internazionali.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Endometriosi, una sfida per il XXI secolo

L'endometriosi è una malattia cronica complessa che rappresenta una grande sfida per la moderna ginecologia e per tutti i sistemi sanitari nazionali. Endometriosi viene classicamente definita come la presenza di tessuto endometriale fuori della cavità uterina.

L'endometrio è il rivestimento dell'utero e che è responsabile per l'alimentazione dell'embrione alla formazione placenta. Se no la gravidanza l'endometrio è sparso causando emorragie, noto come periodo NSAIDs. Il seguente ciclo di ovulazione crescerà un nuovo endometrio in attesa di una possibile gravidanza.

Endometriosi è la patologia più comune del sistema riproduttivo femminile, insieme alla presenza di fibromi uterini. È una malattia ginecologica comune che colpisce circa il 3-10% delle donne durante i loro anni riproduttivi, specialmente nell'intervallo tra 28-35 anni. Nelle donne che hanno dolore con regolazione (dismenorrea) l'incidenza dell'endometriosi raggiunge il 50%, e quelli con l'incidenza di infertilità e provoca raggiunge 25-50%. Ciò significa che circa 14 milioni di donne sono colpite in Europa e più di 150 milioni in tutto il mondo. Il suo impatto economico è molto importante come un costo in Europa, di circa 30 milioni l'anno è stimato.

Questa malattia è considerata uno dei grandi enigmi della patologia generale e in particolare della patologia ginecologica. Nonostante in corso la ricerca, con più di 5000 articoli scientifici all'anno registrata, la sua origine rimane sconosciuta. Possiamo solo dire in generale che è un disturbo immunologico con base genetica. La storia naturale della malattia dipende da fattori ormonali (la presenza di effetti estrogeni promozione) e piccoli fattori ambientali noti e conclusive fino ad oggi.

Il luogo più comune di impianti tumorali di cellule endometriali si verifica nei legamenti uterosacrali, peritoneo e ovaie pelvico (cisti endometriosica o endometrioma). Impianti profondi (> 5 mm), in particolare nei legamenti descritti sono responsabili di gravi dismenorrea e dolore durante i rapporti sessuali (dispareunia) descritto da persone colpite dalla malattia.

 

La diagnosi di endometriosi

La diagnosi sospetta si basa principalmente sul riconoscimento delle caratteristiche dei sintomi dell'endometriosi dal medico curante o ginecologo. Si riconosce che i mezzi per diagnosticare in quanto il paziente va dal medico prima volta è di 8 anni in media. Ciò è dovuto alla mancanza di sintomi specifici o forme cristalline di diagnosi endometriosi.

Alcuni sintomi capitali come l'infertilità, dolore pelvico cronico, resistente al trattamento medico e dispareunia dismenorrea, dovrebbero sollevare il sospetto di endometriosi come una cassetta di pronto differenziale. Altri sintomi associati alle mestruazioni sono disquecsia (movimenti intestinali dolorose durante le mestruazioni), disuria (minzione dolorosa con mestruazioni) e l'urgenza, tenesmo rettale, falso clinica colon irritabile o cistite interstiziale, immagini pseudoobstructivos intestinali e Crisis renoureteral. Questa sintomatologia è direttamente correlata alla profondità degli impianti. Può verificarsi in assenza di endometrioma ovarica (10%) e non vi è alcuna relazione diretta tra il grado di dolore e di gravità della malattia.

 

Infertilità come un sintomo

Oggi, dal punto di vista riproduttivo, molti medici raccomandano la pratica tecnologia di riproduzione assistita (ART) in pazienti con sospetta infertilità ed endometriosi senza eseguire una conferma laparoscopica. Il tasso di gravidanza è chiaramente ridotta nei pazienti con endometriosi, non solo per effetto infiammatoria locale, ma per il peggio qualità dell'oocita, peggiore qualità degli embrioni ottenuta e ridotto tasso di impianto. Siamo di fronte ad un problema complesso, data la mancanza di studi conclusivi, non vi è consenso sul modo migliore per prendere posto. Questo porta ad altri autori per consigliare questi pazienti infertili un approccio laparoscopico per il trattamento dell'endometriosi, in particolare per quelli con sospetta endometriosi grave con endometrioma> 4 cm, nel caso di più cicli di IVF fallito e prima la fornitura di ovociti donati. Prima di qualsiasi approccio chirurgico sarà sempre quello di valutare gli ovociti di riserva delle donne e dei potenziali vantaggi e gli svantaggi del trattamento chirurgico in esito riproduttivo.

Esame pelvico via vaginale e rettale ginecologo esame dovrebbe essere la base di studio di un paziente con endometriosi può anche creare una mappa di punti di dolore selettivi. Prima di grandi lesioni retto-vaginali o laterali dovrebbero essere studiati in fase preoperatoria utilizzando diverse tecniche di imaging disponibili (transvaginale ecografia transrettale ultrasuoni, risonanza magnetica pelvica) possibile coinvolgimento grave della vescica, uretere e / o del tratto intestinale distale per preparazione adeguata possibile praticare un intervento chirurgico. Questo faciliterà la comprensione per la gravità dei sintomi, complessità chirurgica e dei rischi potenziali e le conseguenze di questo trattamento del paziente. Analiticamente marcatori specifici, quindi l'uso di antigene CA-125 come marcatore siero per endometriosi ha poco valore nella diagnosi e la prognosi. Solo diventa importante nel postoperatorio di follow-up.

Laparoscopia diagnostica è noto come il processo di "Gold Standard" per effettuare la diagnosi. Si deve solo dare una diagnosi precisa dopo l'osservazione diretta dell'impianto, di solito associato a una conferma patologica. Si consiglia di condurre la diagnosi e il trattamento della stessa procedura chirurgica, previo consenso informato del paziente per eseguire processi. In caso di danni ingenti rischi chirurgica e non è possibile effettuare un trattamento completo, il processo dovrebbe essere completato nella diagnosi e indirizzare il paziente ad un centro di riferimento.

Ginecologia e Ostetricia a Madrid
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione