TOPDOCTORS utiliza cookies propias y de terceros para facilitar su experiencia como usuario de nuestra web y captar datos estadísticos mediante el análisis de sus datos de navegación. Si usted continúa con la navegación, entendemos que nos ofrece su consentimiento para el uso de cookies. Puede cambiar la configuración de cookies u obtener más información aquí.

Dr. Cristóbal López López
Urologia

Dr. Cristobal Lopez Lopez è specializzato in Urologia e Urogynecology ed esperto di infertilità Varon. Egli è responsabile della Sezione di Urologia presso l'Ospedale Universitario di San Juan e professore associato della School of Nursing dell'Università di Alicante. Menber della Società Spagnola di Urologia e la Società di Valencia di Urologia.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

patologia sempre più frequente con la soluzione efficace: incontinenza urinaria

L'incontinenza urinaria è definita come la perdita involontaria di urina attraverso l'uretra, creando un problema sociale ed igienico. Essa può verificarsi quando un importante svalutazione personale non è corretto, che colpisce l'autostima e incoraggiare di astinenza e di relazione difficoltà sociali.

L'incidenza di incontinenza urinaria nella popolazione

L'incidenza di incontinenza urinaria è difficile sapere esattamente. Studi epidemiologici indicano che la comparsa di perdita di urina almeno una volta negli ultimi 12 mesi colpisce 5-69% delle donne e 1-39% degli uomini. Nel complesso, l'incontinenza è due volte più comune nelle donne che negli uomini.

Fattori di rischio per l'incontinenza urinaria

i fattori di rischio che determinano la comparsa di incontinenza urinaria tra gli uomini e le donne dovrebbero essere distinti:• Donne. In relazione alle donne, gravidanza e parto vaginale (cause ostetriche) sono i fattori di rischio più importante, producendo un'alterazione della muscolatura del pavimento pelvico, che determina un aumento della caduta dei corpi là situati (prolassi degli organi pelvici), e che si accentua con il numero delle nascite:1) della vescica (cistocele)2) diritto (rettocele)3) prolasso uterinoInoltre, isterectomia o la rimozione di utero e altri interventi chirurgici pelvici sul retto favoriscono anche il rischio di prolasso degli organi pelvici. Inoltre, tra gli altri fattori coinvolti, sono anche:- Compromissione funzionale o cognitivo- Disturbi neurologici- infezioni- Il diabete mellito- Anziani, per ridurre la massa di tessuto muscolare- Fattori costituzionali avendo percentuale inferiore di fibre di collagene nella struttura di supporto

Maschio. Tra i fattori di rischio nelle donne includono:- Anziani- infezioni- Il diabete mellito- Compromissione funzionale e cognitivo- Disturbi neurologici- Storia della prostata chirurgia, uretra o del retto, in particolare prostatectomia (causa più comune di incontinenza nel maschio anziano)

 

Classificazione dell'incontinenza urinaria

L'incontinenza urinaria possono essere classificati in:• Incontinenza da urgenza, detta anche "vescica iperattiva". La sua origine è in contrazioni involontarie del muscolo della vescica (detrusore), quando la vescica è in fase di riempimento. Essi sono mostrati nello studio urodinamico.• incontinenza. Questo tipo è caratterizzata da perdita di urina con aumenti della pressione intra-addominale (ad esempio tosse, starnuti e ridere). In alcune donne può sembrare di stare in piedi, camminare o pesi di cattura. L'obesità e tosse cronica può anche contribuire al loro aspetto.• incontinenza mista (stress e urgenza). Incontinenza che mescola due precedenti. Ci può essere predominanza di uno sopra l'altro.• Incontinenza alcun desiderio di annullare la percezione. A volte il desiderio di urinare non è percepito, in modo perdite di urina soffrono senza essere in grado di mettere in relazione ad una specifica situazione. Questo tipo di incontinenza urinaria è correlata ad una situazione di distensione della vescica e anche se è inferiore al 10% dei casi di incontinenza negli anziani, è importante riconoscere, come ritenzione urinaria cronica può portare a infezioni ricorrenti e lesioni del tratto urinario superiore. Questo tipo di incontinenza urinaria si verifica solo con grandi volumi di urina all'interno della vescica, e si verifica quando la pressione intravescicale supera la uretrale indipendentemente da qualsiasi aumento della pressione intra-addominale (overflow incontinenza). Quest'ultimo differenzia da incontinenza urinaria.

 

La diagnosi di incontinenza urinaria

L'obiettivo principale nella diagnosi di incontinenza urinaria, al fine di effettuare un corretto trattamento, è di stabilire il tipo di incontinenza urinaria. Per fare questo ci basiamo su:1) Storia generale Medical. Storia personale: medica, chirurgica, ostetrica, farmacologico, storia di infezioni.2) La storia medica diretto. Domande sul tipo di incontinenza:- Durata: tutti i tempi, temporanea, facendo riferimento a un evento- Perdita: goccia a goccia continua, in piedi da solo, con tosse, cambiamenti posturali- Perdita con gli sforzi- Perdita preceduta da una imperiosità irresistibile- Vi è la consapevolezza della perdita di urina o non esiste, ma la biancheria intima o pannolini appaiono bagnato- Vi è perdita di urina come singolo sintomo o, al contrario, ci sono altri come dolore minzione, sensazione dolorosa durante il riempimento della vescica, che richiede minzione frequente ed eventualmente sostituito da svuotare frequenza della stessa (frequenza).

3) La valutazione funzionale del paziente. Uno studio della capacità di guida del paziente.4) Esame fisico. piano addominale e pelvica: valutazione dei prolassi, riproduzione incontinenza.5) Studio analitico. Ematologia e biochimica, e sedimento urinario e / o di cultura.6) Indagini:-Studio radiologica. Radiografia ed ecografia del tratto urinario ci informano della morfologia dei reni e della vescica, così come la presenza o assenza di urina dopo la minzione (urina residua).-Studio Urodinamica, in alcuni casi. Gioca l'atto della minzione degli studi più fisiologici nelle sue varie forme: flussimetria, cistometria e lo studio pressione / flusso.

 

Il trattamento di incontinenza urinaria

Nella gestione terapeutica di alternative incontinenza urinaria che comprendono, ma sono considerati escludersi a vicenda. Invece, essi possono e devono essere utilizzati in modo complementare per ottenere i migliori risultati terapeutici. Questo è il motivo per decidere il trattamento più appropriato per ogni paziente dovrebbe essere valutata da un esperto in urologia del tipo di incontinenza, condizioni mediche associate, l'impatto dell'incontinenza, preferenze del paziente, l'applicabilità del trattamento e equilibrio tra i vantaggi / rischi di ogni trattamento.1) Misure generali- Misure di igiene e dietetiche. Ridurre il consumo di sostanze eccitanti (alcol, caffè o tè), in quanto possono causare episodi di urgenza. Nei casi di nicturia (urinare spesso di notte) e enuresi è possibile limitare l'assunzione di liquidi da spuntini, evitando alcune fughe notturne.- Modifica di farmaci che alterano la continenza urinaria, come i diuretici, psicofarmaci, anticolinergici, calcio, ecc, cercando di sostituirli con altri gruppi di farmaci o almeno ridurre la dose.2) le tecniche di modificazione del comportamentoLo scopo di queste tecniche è quello di cercare di ripristinare un normale modello di svuotamento della vescica, promuovendo in tal modo la continenza urinaria. Sono considerati una tecnica molto efficace, ottenendo una riduzione della frequenza e della gravità dell'incontinenza urinaria nel 50% dei pazienti e una piccola percentuale (circa il 30-40%). È possibile recuperare la continenza urinaria.Tra le tecniche di modificazione del comportamento che siamo: la riqualificazione della vescica, gli esercizi del pavimento pelvico, formazione comportamentale e biofeedback.3) Il trattamento dell'incontinenza da urgenza urinaria o vescica iperattivaa) Trattamento farmacologico:Per cancellare detrusore iperattività sono stati utilizzati più farmaci con azioni diverse, tutte volte a sopprimere le contrazioni involontarie del detrusore. La terapia farmacologica è efficace nel 50-70% dei casi. Il più comunemente usati sono gli anticolinergici, dal momento che questi farmaci inibiscono la contrattilità della vescica bloccando selettivamente sui recettori post-sinaptici.b) La stimolazione elettrica:Con la somministrazione di corrente faradica o interferenziale attraverso un intraanal elettrodo (maschio) o intravaginale (donna) può sopprimere le contrazioni involontarie del detrusore, rendendo la vescica rilassarsi e riprendere il controllo urinario.c) Altre opzioni:L'iniezione di tossina botulinica di tipo A (Botox). In situazioni di scarsa risposta terapeutica a anticolinergici iniettando Botox nella vescica si stanno ottenendo il controllo della vescica iperattiva, per rilassare i muscoli e permettono di urina viene memorizzata. Studi clinici hanno dimostrato che queste iniezioni possono ridurre episodi di incontinenza urinaria per un periodo di 7-9 mesi e 75-80% di efficacia con effetti collaterali minimi.4) trattamento di incontinenza urinariaLa chirurgia è considerata il trattamento di scelta, ottenendo così il fissaggio muscolare e recupero del meccanismo fisiologico della continenza pelvica. Ci sono numerose tecniche per correggere urinaria incontinenza da sforzo utilizzando uno o l'altro basato su alcuni fattori precedenti (presenza o assenza di anomalie del collo vescicale-uretra esistenza di disfunzione uretrale pura, caratteristiche di ciascun paziente, età, presenza di prolassi associate come rettocele, cistocele o prolasso uterino). tecniche che incorporano maglia regolabile assunto il controllo del 85-90%, e per la manipolazione della rete e regolare la continenza.In casi eccezionali, quando stato ferito lo sfintere urinario, di solito dopo un intervento chirurgico alla prostata, del retto e l'uretra, è il posizionamento preciso di uno sfintere artificiale urinario. Negli ultimi anni si è molto sviluppato questa tecnica chirurgica, dando buoni risultati complessivi in ​​entrambe le donne e negli uomini con ridotta o incompetente sfintere uretrale.5) Il trattamento di incontinenza di overflowa) Trattamento di ostruzione. Quando è possibile la correzione chirurgica dovrebbe sollevare la causa dell'ostruzione (iperplasia prostatica, stenosi uretrale, pietre, etc.). Nei casi di ostruzione uretrale o collo vescicale può essere eseguita dilatazioni sonde o sotto visione endoscopica.b) trattamento della vescica ariflessia. L'obiettivo in questa situazione è quello di raggiungere lo svuotamento della vescica, per cui è possibile utilizzare misure farmacologiche o tecniche della vescica cateterismo. In questo caso, la tecnica di scelta è cateterizzazione della vescica intermittente, utilizzando solo la cateterizzazione permanente quando lo stato funzionale del paziente o mancanza di famiglia o sostegno sociale, impediscono la realizzazione di questa tecnica.

 

A cura di Patricia Crespo Pujante

Urologia presso Alicante
Fonte: Articolo redatto in base all’esperienza e alla carriera del medico

Publicado por: Patricia Pujante Crespo

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione