Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continua Politica dei cookies

Por Dr. Gilberto Chechile Toniolo
Urologia

Questo medico con oltre 30 anni di esperienza di pratica in centri di eccellenza, è uno degli specialisti leader nel trattamento del cancro alla prostata con brachiterapia e attualmente dirige il Medical Institute Technology.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente

Incidenza e sintomi del cancro alla prostata

Il cancro della prostata è uno dei tumori più comuni in Europa e Nord America, mentre la sua incidenza è molto bassa nei paesi di Africa e Oriente, che possono essere attribuiti a fattori ambientali e stile di vita, perché quando la gente i paesi con bassa incidenza migrano verso i paesi occidentali, l'incidenza del tumore sale a somigliare a quello dell'area di destinazione.

 

L'incidenza del cancro della prostata in Spagna

Il cancro della prostata è il terzo tumore più comune in Spagna, dopo il polmone e del colon-retto, ad esclusione della pelle carcinomi a cellule squamose.

D'altra parte, in Spagna uno su sei uomini si svilupperà il cancro alla prostata durante la sua vita. Questa probabilità di sviluppare il cancro alla prostata aumenta con l'età, come nove su dieci casi si verificano negli uomini sopra i 65 anni.

 

mortalità per cancro alla prostata

Il cancro della prostata è il tumore maligno ha il terzo più alto tasso di mortalità negli uomini spagnoli, dopo il cancro del polmone e del colon-retto.

Dal 1998 il tasso di mortalità per tumore della prostata è diminuita in alcune regioni, come la Catalogna, Madrid, Valencia e le isole Baleari, ma nelle altre regioni autonome la tendenza rimane verso l'alto.

In Europa, rappresenta il cancro della prostata per il 3% di tutti i decessi negli uomini e fino al 10% degli uomini che muoiono di cancro. In Norvegia, Finlandia, Danimarca, Svezia, Islanda, Belgio, Paesi Bassi e parti della Francia hanno elevata mortalità mentre la Bulgaria, la Romania, l'Ungheria ei paesi del Mediterraneo hanno una minore mortalità rispetto alla media europea. I tassi di mortalità in Spagna sono i più bassi in Europa con l'Italia e la Grecia. Ed è che meno del 5% delle persone colpite da cancro alla prostata ha metastasi al momento della diagnosi, rispetto al 50% che ha presentato è negli anni ottanta.

Durante l'ultimo decennio cancro alla prostata mortalità è diminuita in il Stati Uniti, probabilmente in parte perché la diagnosi precoce con PSA e l'inizio del trattamento nelle fasi iniziali della malattia.

sintomi e incidenza del cancro

Cause di cancro alla prostata

La causa di carcinoma della prostata è sconosciuta, e si ritiene che possa essere diversi fattori, come alcune esposizioni ambientali, razza, storia familiare di cancro alla prostata, stile di vita, fattori genetici e processi infiammatori cronici nella prostata.

Ultimamente l'insorgenza del cancro della prostata è anche legato al consumo di grassi animali o carne rossa, obesità, scarsa attività fisica e sessuale e consumo di tabacco o alcool.

 

I sintomi del cancro alla prostata

Il cancro della prostata è di solito asintomatica nelle fasi iniziali, quando il tumore si trova all'interno della ghiandola (T1 e T2) o ha già invaso la capsula o vescicole seminali (T3).

In seguito, i sintomi che sembrano legati alla presenza di metastasi ossee e dolore alle ossa, fratture e compressione del midollo spinale o invasione dei linfonodi con edema agli arti inferiori.

In tumori di grandi dimensioni può verificarsi anche sintomi urinari ostruttivi o ritenzione urinaria acuta dovuta alla compressione dell'uretra. Se inoltre il tumore invade la vescica potrebbe produrre ematuria (sangue nelle urine). Nei tumori avanzato o metastatico possono essere sintomi di anoressia, perdita di peso e cachessia osservato.

 

la classificazione istologica del cancro alla prostata

Più del 95% dei tumori della prostata sono adenocarcinomi, e il resto sono carcinomi a cellule squamose, transitorie o sarcomi. L'inquadramento del sistema più comune di tumore è la Gleason fondata oltre 50 anni fa, che utilizza i modelli compresi tra 1 (quasi modello normale) e 5 (modello molto indifferenziato) in base allo stato clinico.

Per la relazione, due numeri sono usati: il primo rappresenta il modello predominante e il secondo rappresenta lo schema che segue frequenza. Nel 2012 è stato stabilito dal consenso internazionale che un Gleason score 3 + 3 è un grado I, Gleason 3 + 4 è di grado II, Gleason score 4 + 3 è di grado III, Gleason score 4 + 4 di grado IV e Gleason 4+ 5 sono di grado 5 + 5 V.

stadi clinici di cancro alla prostata

  • T1 clinicamente evidente tumore non è palpabile o visibile con tecniche di diagnostica per immagini.
    • T1a: tumore rilevato nel tessuto ottenuto durante l'intervento chirurgico per prostatica benigna e colpisce al 5% del materiale studiato.
    • T1b: il tumore colpisce più del 5% del materiale studiato.
    • T1c: tumore rilevato in una biopsia prostatica per aumento del PSA.
  • T2 tumore confinato alla prostata.
    • T2a: Il tumore copre meno della metà di un lobo della prostata.
    • T2b: Il tumore comprende più della metà del lobo.
    • T2C: tumore colpisce entrambi i lobi.
  • T3 tumore si estende oltre la capsula della prostata.
    • T3a: Estensione extracapsulare unilaterale o bilaterale.
    • T3b: tumore invade le vescicole seminali.
  • tumore fisso o T4 invade strutture adiacenti diverse dalla vescicole seminali, come il collo vescicale, sfintere esterno, retto, muscoli muscolo elevatore dell'ano e della parete pelvica.

 

la prognosi del cancro alla prostata

Studi scientifici hanno dimostrato che Gleason grado, livello di PSA e stadio del tumore sono i principali fattori prognostici.

Urologia a Barcelona
Fonte: articolo redacttato sulla base dell'esperienza e della carriera professionale del medico
*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione